04336 - SEMIOTICA (O-Z)

Scheda insegnamento

  • Docente Francesco Bellucci

  • Crediti formativi 12

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Campus di Bologna

  • Corso Laurea in Scienze della comunicazione (cod. 8885)

  • Orario delle lezioni dal 31/01/2023 al 03/05/2023

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo/la studente/ssa, al termine del corso, ha acquisito una buona padronanza dei concetti fondamentali della disciplina e la capacità di fare analisi semiotiche di testi verbali, soprattutto di tipo narrativo.

Contenuti

La prima parte del corso esaminerà ed illustrerà i concetti fondamenti della teoria linguistica e semiotica, con esercitazioni pratiche di analisi semantica lessicale; la seconda parte fornirà gli strumenti teorici per affrontare l'analisi discorsiva e semio-narrativa dei testi.

Le lezioni verteranno principalmente attorno ai seguenti nuclei tematici:

  1. Segni, significazione e comunicazione.
  2. Basi di linguistica (fonetica/fonologia; morfologia; sintassi)
  3. Lingue, linguaggi (sistema/processo; espressione/contenuto; commutazione/non-conformità; reggenza/combinazione).
  4. Semantica lessicale: le relazioni paradigmatiche (con esercitazioni pratiche).
  5. Semantica lessicale: le relazioni sintagmatiche (con esercitazioni pratiche). Arbitrarietà verticale e arbitrarietà orizzontale.
  6. Per una ridefinizione semiotica di "testo": strutture testuali; la cooperazione interpretativa.
  7. L'analisi semantica di un testo: lessemi e isotopie (con esercitazioni pratiche).
  8. Le strutture semio-narrative: narratività e narrazione; fabula/intreccio; strutture ideologiche (valori) e strutture attanziali; modalità e programmi narrativi.
  9. Analisi di casi ed esercitazioni pratiche di analisi di testi narrativi.
  10. Le strutture discorsive: l'enunciazione; autore e lettore.

 

Testi/Bibliografia

  1. G. Graffi - S. Scalise, Le lingue e il linguaggio, Bologna: Il Mulino, 2013, capitoli 4, 5, 6, 7.
  2. C. Marmo, Segni, linguaggi e testi: semiotica per la comunicazione, Bologna: BUP, 2015 (seconda edizione aggiornata).
  3. La semantica dei frame di Ch. J. Fillmore. Un'antologia di testi, a cura di C. Marmo, Bologna: Pàtron, 2017, capitoli 4, 7, 8, 9.
  4. U. Eco, Lector in fabula. La cooperazione interpretativa nei testi narrativi, Milano, Bompiani, 2001, capitoli 1, 3, 4, 5, 6, 7.

Metodi didattici

Il corso sarà articolato in due parti. Nella prima parte, verranno illustrati, a partire da casi concreti, i concetti fondamenti della teoria linguistica e semiotica, con esercitazioni pratiche di analisi semantica lessicale. Il metodo sarà prevalentemente quello della lezione frontale, organizzata tuttavia in modo da sollecitare il frequente intervento degli studenti. Le esercitazioni pratiche di analisi semantica lessicale saranno svolte con il metodo della autocorrezione, o discussione collettiva dei risultati di un'analisi-modello.

La seconda parte, dedicata all'introduzione all'analisi narrativa dei testi, affiancherà alle lezioni frontali diverse esercitazioni in aula. La frequenza alle lezioni, visto il carattere pratico degli obbiettivi didattici della prima e della seconda parte, è caldamente raccomandata.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame si compone di tre parti:

  1. Quiz 
  2. Scheda di analisi lessicale
  3. Prova orale

1. Il Quiz è un test a risposte multiple sulla prima parte del corso, orientato ad accertare la padronanza dei fondamenti teorici e degli strumenti teorici di analisi elaborati dalla linguistica, dalla semantica di frame e dalla semiotica, e la capacità di analizzare diversi fenomeni semiotici e comunicativi attraverso quegli strumenti teorici.

2. La scheda di analisi lessicale viene svolta su una parola scelta dallo studente a partire da una rosa assegnata dal docente; la scheda è orientata ad accertare la capacità di condurre, con l'ausilio di uno o più dizionari, l'analisi semantica di una parola della lingua italiana.

3. La prova orale è un colloquio sui temi della seconda parte del corso, ed è volta ad accertare la padronanza della semantica dei frame, della semantica a formato enciclopedico, e delle teorie della testualità, della narratività e della discorsività elaborate in ambito semiotico.

Le modalità particolari e le tempistiche di svolgimento delle tre parti dell'esame saranno definite all’inizio del corso a febbraio 2023.

Le valutazioni terranno conto anche della proprietà e della congruità dell'espressione linguistica, scritta e, eventualmente, orale.

L'iscrizione all'esame si effettua sempre on-line sull'applicativo AlmaEsami.

Il voto complessivo è la media artimetica dei risultati delle tre prove, tenendo conto dei seguenti livelli di valutazione:

30 e lode: prova eccellente per solidità delle conoscenze, ricchezza dell'articolazione discorsiva, proprietà espressiva e interesse di interventi critici;

30: prova ottima, conoscenze complete e adeguate, ben articolate ed espresse correttamente, con interventi critici interessanti;

29-27: prova buona, conoscenze più che soddisfacenti, espressione corretta.

26-24: prova discreta, conoscenze presenti nelle linee essenziali, ma non esaurienti e/o non sempre articolate con correttezza;

23-21: prova sufficiente, conoscenze presenti in modo generale ma superficiale; espressione spesso non appropriata e articolazione del discorso confusa;

20-18: prova appena sufficiente, espressione e articolazione del discorso con lacune anche di rilievo;

<18: prova insufficiente, conoscenze assenti o molto lacunose, mancanza di orientamento nella disciplina, espressione carente e gravemente lacunosa.

Strumenti a supporto della didattica

Agli studenti verranno resi disponibili alcuni materiali integrativi (seguendo il link: Materiale didattico) usati a lezione

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesco Bellucci