33104 - TRADUZIONE IN ITALIANO DALL'INGLESE (ASSISTITA)

Scheda insegnamento

  • Docente Claudia Lecci

  • Crediti formativi 6

  • SSD L-LIN/12

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Inglese

  • Campus di Forli

  • Corso Laurea in Mediazione linguistica interculturale (cod. 8059)

  • Orario delle lezioni dal 28/09/2022 al 14/12/2022

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo/a studente/ssa - conosce i principi e gli strumenti CAT - Computer Assisted Translation - è capace di applicarli in un progetto tipo che esemplifichi i vantaggi del loro utilizzo nella traduzione dall'inglese all'italiano - è in grado di elaborare autonomamente ulteriori conoscenze e competenze tecnologico-traduttive.

Contenuti

Il corso intende permettere ai partecipanti di acquisire familiarità di base con gli strumenti di supporto al processo traduttivo utilizzati in ambito professionale. Vengono affrontati due nuclei tematici principali:

- Documentazione e terminologia
In particolare: consultazione e uso di corpora di riferimento (monolingue, paragonabili, paralleli); costruzione e uso di corpora di specialità (manuali e semiautomatici - con BootCaT); estrazione di terminologia bilingue da corpora paragonabili (con AntConc); catalogazione della terminologia specialistica (con MultiTerm).

- Programmi CAT
Creazione di memorie di traduzione tramite allineamento di testi; creazione di progetti di traduzione; ricerca di concordanze nelle memorie; traduzione di diversi formati di file; consultazione di statistiche di traduzione. Il software usato è Trados Studio.

Testi/Bibliografia

Bibliografia per studentesse e studenti non frequentanti:

Bersani Berselli, G. (a cura di) 2011. Usare la traduzione automatica. Bologna: CLUEB
Bowker, L. and J. Pearson 2002. Working with the specialised language. London: Routledge
Lecci, C. e E. Di Bello 2012. Usare la traduzione assistita. Bologna: CLUEB

Metodi didattici

Le lezioni si svolgeranno in forma di workshop e saranno erogate in un laboratorio con PC e contemporaneamente tramite la piattaforma Teams.

Il numero dei partecipanti frequentanti sarà limitato per motivi logistici.

In considerazione della tipologia di attività e dei metodi didattici adottati, la frequenza di questa attività formativa richiede la preventiva partecipazione di tutte le studentesse e tutti gli studenti ai moduli 1 e 2 di formazione sulla sicurezza nei luoghi di studio, in modalità e-learning.

Le presentazioni della docente saranno seguite da esercitazioni individuali e in gruppo. Verrà richiesto lo svolgimento di progetti di gruppo in classe.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Studentesse e studenti frequentanti:

L'esame finale consiste nella scelta di un dominio di specialità e nella realizzazione di un progetto di documentazione, ricerca terminologica e traduzione assistita sulla base di una specifica, da consegnare al docente durante gli appelli stabiliti. Durante le sessioni d'esame il progetto verrà presentato oralmente.

Le studentesse e gli studenti avranno inoltre la possibilità di sostituire la parte di progetto riguardante la traduzione assistita con il superamento della certificazione Trados Studio (livello Getting Started) che potrà essere sostenuto durante l'ultima lezione del corso.

Il punteggio assegnato al progetto è pari 20 punti (ogni errore/omissione sarà penalizzato con un punto), il punteggio assegnato alla presentazione orale è pari a 10 punti. I criteri di valutazione saranno: correttezza, completezza e chiarezza delle informazioni presentate. 10 punti saranno attribuiti ad una presentazione eccellente; 7-9 punti ad una presentazione con errori minori; 4-6 punti ad una presentazione incompleta e con acquisizione parziale delle conoscenze richieste; 1-3 punti ad una presentazione sufficiente, ma con evidenti limiti nelle conoscenze; 0 punti ad una presentazione insufficiente.

Gli esiti vengono comunicati qualche giorno dopo tramite la piattaforma Moodle.


Studentesse e studenti non frequentanti:

Esame orale sulla bibliografia indicata. La prova verrà valutata in trentesimi, secondo la seguente griglia:

30 – 30L risultati eccellenti, che dimostrano una ottima comprensione dei contenuti del corso, così come una buona consapevolezza dei contenuti.
27 – 29 risultati sopra la media, con errori minori o bilanciati da una buona conoscenza dei concetti e delle applicazioni fondamentali.
24 – 26 buoni risultati, con alcuni errori o lacune di conoscenza che mostrano una parziale comprensione dei contenuti e delle competenze richieste.
21 – 23 risultati sufficienti, ma con notevoli lacune nelle conoscenze o abilità acquisite nei contenuti del corso.
18 – 20 risultati che dimostrano solo una conoscenza minima dei contenuti del corso.
< 18 insufficiente, i concetti di base non sono stati compresi o dimostrati, la studentessa o lo studente dovrà ripetere il test.

Strumenti a supporto della didattica

Le lezioni si svolgeranno in laboratorio informatico con collegamento internet e videoproiettore. 

I materiali didattici sono resi disponibili tramite la piattaforma Moodle.

Link ad altre eventuali informazioni

https://moodle.sslmit.unibo.it/course/view.php?id=1528

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Claudia Lecci