98835 - LABORATORIO DI PEDOLOGIA APPLICATA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente sarà in grado di: - comprendere e utilizzare le componenti e procedure metodologiche dei sistemi informativi pedologici per individuare le unità di paesaggio e modalità di campionamento del suolo, e per definire le delineazioni pedologiche; - redigere cartografie dei suoli ad uso applicativo (i.e., carte derivate per zonazione, terroir, vulnerabilità, etc.) di alcuni pedoambienti italiani; - valutare l'applicazione dei metodi geopedologici specialistici nella simulazione di scenari territoriali.

Contenuti

Prerequisiti

Lo studente che accede a questo insegnamento dovrà essere in possesso di una buona preparazione nei fondamenti della pedologia e delle nozioni di base di (bio)chimica del suolo. Lo studente dovrà inoltre possedere una buona comprensione dei principali fattori climatici, biotici (e.g., umificazione, ciclo dei nutrienti) e abiotici (e.g., litologia, rilievo) che influenzano gli ecosistemi e lo sviluppo della ‘pedo-diversità’.

 

Contenuti dell'unità didattica teorica (totale 24 ore)

1) Introduzione alle strutture che operano a livello internazionale per lo studio, la conoscenza e la diffusione della risorsa del suolo, disponibilità di informazioni pedologiche in banche dati regionali, nazionali e internazionali (e.g., ISRIC, FAO, GloSIS, etc.).

2) Introduzione a tecniche GIS (QGIS, SAGA e strumenti in ambiente ArcGIS) per lo studio dei caratteri dei suoli e costruzione di una zonazione e terroir, mappatura digitale delle proprietà dei suoli, Land Capability (Capacità d’uso dei suoli) e concetto di Land Suitability (Idoneità dei suoli a certe colture specifiche), Land capability classification for forestry.

3) Utilizzo di tecnologia GIS e modellistica per la misura di degradazione dei suoli, con esempi su suoli e ambienti climatici di vario tipo (e.g., suoli forestali con effetti degli incendi boschivi; effetti del riscaldamento globale sui cryosols e sugli histosols in ambiente di tundra e alpino; effetti di cambio di uso del suolo in suoli con epipedon mollico in ambiente di steppa e prateria; effetti della deforestazione sui suoli tropicali e sub-tropicali).

 

Contenuti dell'unità didattica di laboratorio (totale 16 ore):

Dati saranno distribuiti per riprendere fondamenti di cartografia e costruire casi studio in ambiente GIS di vario tipo:

1) esplorazione del concetto di terroir e pedodiversità.

2) uso di droni e dati multi- e iperspettrali, VIS-NIR-SWIR per interpretazione delle caratteristiche dei suoli.

3) Idrologia del suolo, lo strumento AGWA (in ambiente ArcGIS).

4) Concetti di Pedometrics, introduzione in ambiente SAGA e R e SoLIM.

5) Concetti di Pedotransfer function, introduzione alle analisi di erosione e geomorfologia dei suoli, Rosetta e altri approcci.

 

Testi/Bibliografia

Fondamentale sarà l'utilizzo di materiale distribuito dal docente reso disponibile in rete sul repository di Ateneo (Insegnamenti OnLine) e degli appunti di lezione.

Si consiglia la consultazione dei seguenti testi per approfondimenti relativi agli argomenti trattati a lezione:

  1. Schaetzl, R.J., and Thompson, M.L. (2016). Soils: Genesis and Geomorphology. Cambridge University Press.
  2. Weil, R.R., and Brady, N.C. (2017). The Nature and Properties of Soils. Pearson.
  3. McBratney, A.B., Minasny, B., and Stockmann, U. (eds.) (2018). Pedometrics. Springer.
  4. Zhang, G.L., Brus, D., Liu, F., Song, X.D., and Lagacherie, P., (2014). Digital Soil Mapping Across Paradigms, Scales and Boundaries. Springer.
  5. Soil Geographic Databases: https://www.isric.org/explore/soil-geographic-databases 

Metodi didattici

Il corso si avvale di lezioni teoriche integrate con laboratori GIS per uso pedologico. Il laboratorio GIS esplora strumenti per la costruzione delle carte delle unità di paesaggio, la realizzazione di banche dati dei caratteri pedologici e chimico-fisici dei profili, la costruzione della carta dei suoli e della relativa legenda. I laboratori si avvarranno di dati e casi studio con varie applicazioni e fini.

Lo studente dovrà infine conoscere e utilizzare la lingua inglese dal momento che parte del materiale didattico utilizzato verrà fornito in originale in quella lingua.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L’apprendimento verrà verificato attraverso la combinazione di:

1) un rapporto tecnico;

2) Una presentazione (in PowerPoint) e

3) una prova scritta.

Gli studenti dovranno confrontarsi con una serie di scenari a cui dovranno applicare strumenti diagnostici adeguati. Su uno o più di questi scenari verranno formulate delle domande su cui costruire un rapporto tecnico di valutazione geopedologica in ambiente GIS. A questo rapporto (consegnato in forma scritta) sarà affiancata una presentazione tecnica (audio/video registrata su PowerPoint) per la discussione delle soluzioni suggerite, con discussione orale su tematiche di carattere tecnico-applicativo. La valutazione finale viene espressa in trentesimi dopo la prova orale che, oltre ad evidenziare le competenze acquisite, terrà conto dei risultati conseguiti sia nella stesura del rapporto tecnico che nell’ambito della discussione.

Strumenti a supporto della didattica

Durante il corso si utilizzeranno personal computers (o laptop), videoproiettore, presentazioni digitali (in ambiente Power-point o alternativo), piattaforme di comunicazione e collaborazione online (e.g., Teams, Zoom, etc.), piattaforme di apprendimento online (e.g., Kahoot, MS Forms, etc.), materiale didattico di lettura e esercitazione con istruzioni per attività di laboratorio, e vari siti internet per l’utilizzo di dati pedologici.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marcello Di Bonito