13338 - LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA (1) (N-Z)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Parità di genere Ridurre le disuguaglianze

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente acquisisce la conoscenza di ampi settori della storia letteraria novecentesca, indagati secondo un'ottica che privilegia i rapporti della letteratura con i fenomeni storici, sociali, antropologici e latamente culturali (es.: la rappresentazione dell'individuo, i problemi della conoscenza, la figura dell'autore, la trasformazione sociale vista attraverso i testi, il rapporto letteratura-potere). Sa riconoscere gli elementi di lettura del testo, i problemi formali, strutturali, di composizione e di ricezione.

Contenuti

Argomento del corso: Come un'animata magia. La musica nella letteratura del Novecento italiano.

Il corso dura 60 ore, equivalenti a 12 crediti formativi. Si tratta di un percorso di lettura attraverso opere del Novecento italiano, in versi e in prosa, nelle quali abbia avuto un rilievo strutturale, tematico e stilistico la presenza della musica. Il corso presuppone una minima conoscenza di base della letteratura italiana del Novecento, ma non richiede abilità o nozioni preventive di musica.

Il corso inizia lunedì 20 settembre 2021. Le lezioni si svolgono in presenza, con un numero di studenti limitato rispetto alla capienza dell’aula, e con collegamento da remoto sulla piattaforma Microsoft Teams. Gli studenti che intendono partecipare alle lezioni in presenza possono prenotarsi sulla piattaforma “Presente”. Ecco l'orario delle lezioni:

- Lunedì, ore 9-11, Aula V, Via Zamboni 38;

- Martedì, ore 9-11, Aula V, Via Zamboni 38 [dal 21 settembre al 26 ottobre 2021], poi Aula Pascoli, Via Zamboni 32 [dal 9 novembre al 14 dicembre 2021];

- Giovedì, ore 11-13, Aula VI, Via Zamboni 38 [dal 23 settembre al 28 ottobre 2021], poi Aula II, Via Zamboni 38 [dall'11 novembre al 16 dicembre 2021].


Testi/Bibliografia

Il corso è suddiviso in una parte monografica, approfondita durante le lezioni, e in una parte istituzionale, destinata allo studio individuale.

Parte monografica

Durante il corso verranno letti e discussi a lezione testi narrativi e poetici, secondo una scansione in sei unità di studio. Tutti i testi possono essere letti anche in edizioni o ristampe diverse da quelle suggerite, e anche in formato elettronico.

1. Gabriele d'Annunzio, Il fuoco [1900], a cura di Niva Lorenzini, Mondadori, Milano 2020 (non obbligatorio per studenti Erasmus e Overseas).

2. Clemente Rebora, Frammenti lirici [1913], edizione commentata a cura di Gianni Mussini e Matteo Giancotti, Interlinea, Novara 2008.

3. Beppe Fenoglio, Una questione privata [posth., 1963], Einaudi, Torino 2014;

4. Amelia Rosselli, Variazioni belliche [1964], a cura di Emmanuela Tandello, Mondadori, Milano 2021.

5. Giorgio Caproni, Il muro della terra [1975], Il franco cacciatore [1982], Il conte di Kevenhüller [1986], in L'opera in versi, a cura di Luca Zuliani, Mondadori, Milano 1998.

6. Pier Vittorio Tondelli, Un weekend postmoderno. Cronache dagli anni Ottanta [1990], Bompiani, Milano 2014.

Ulteriori chiarimenti su queste e altre risorse di studio saranno forniti durante il corso. Parte del materiale didattico sarà disponibile in formato elettronico e in tempo utile per la preparazione dell'esame.

Gli studenti che frequentano il corso per 6 crediti sceglieranno tre unità di studio tra le sei previste per l'intero corso.

Gli studenti di scambio Erasmus e Overseas che intendono conseguire 6 crediti formativi scriveranno un breve saggio (20000 battute al massimo) su un argomento legato al corso, da concordare con il docente, che fornirà una bibliografia specifica di approfondimento. Il saggio verrà discusso all'esame orale. Gli studenti di scambio Overseas ed Erasmus+ che intendono conseguire 12 crediti formativi aggiungeranno alla scrittura del saggio lo studio di almeno una unità di studio a loro scelta tra le sei indicate nel programma.

Gli studenti che non frequentano il corso aggiungeranno la lettura di Sistema periodico. Il secolo interminabile delle riviste, a cura di Francesco Bortolotto, Eleonora Fuochi, Davide Antonio Paone e Federica Parodi, Pendragon, Bologna 2018.

Parte istituzionale

Questa parte dovrà essere svolta individualmente dallo studente, e non è obbligatoria per gli studenti Erasmus e Overseas. Durante le lezioni verranno fornite alcune indicazioni di studio, e le letture previste saranno poste in relazione, quando possibile, con quelle della parte monografica. Parte del materiale didattico sarà disponibile in formato elettronico e in tempo utile per la preparazione dell'esame.

Un seminario di supporto alla preparazione della parte istituzionale sarà attivato a cura della Dr. Marta Serena a partire da novembre 2021. Il seminario si svolgerà sulla piattaforma Teams in tempi e modalità che saranno precisate durante il corso.

La sezione B.0 è obbligatoria per gli studenti dei corsi di Lettere (codice 8850) e di Storia (codice 0962). Non è invece obbligatoria per gli studenti di Scienze della Comunicazione (codice 8885) e per gli studenti Erasmus+ e Overseas. Oltre a questa sezione, gli studenti leggeranno un testo a scelta, più i rispettivi saggi critici, in tre delle altre sei sezioni elencate. Non è permesso orientare la scelta su tre sezioni di testi di sola poesia o su tre sezioni di testi di sola prosa.

B.0) Le origini della modernità - Testi

- Giacomo Leopardi, Canti, Rizzoli, Milano 1998 [Ultimo canto di Saffo, Alla sua donna, Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, A se stesso, Aspasia, La ginestra];

- Giacomo Leopardi, Operette morali, Rizzoli, Milano 2008 [Dialogo della moda e della morte, Dialogo di Torquato Tasso e del suo genio familiare, Dialogo della natura e di un islandese, Cantico del Gallo Silvestre, Dialogo di Federico Ruysch e delle sue mummie, Dialogo di Tristano e di un amico];

- Alessandro Manzoni, I promessi sposi, Einaudi, Torino 2015 [capitoli 1, 2, 8, 37, 38].

B.0) Le origini della modernità - Saggi critici

Marco Antonio Bazzocchi, Leopardi, Il Mulino, Bologna 2008 [le parti corrispondenti ai Canti e alle Operette morali indicate].

B.1) Avanguardia e sperimentazione - Testi di poesia

- Aldo Palazzeschi, L’incendiario, Mondadori, Milano 2001;

- Guido Gozzano, I colloqui, in Tutte le poesie, Mondadori, Milano 2016;

- Dino Campana, Canti orfici e altre poesie, Garzanti, Milano 2007.

B.1) Avanguardia e sperimentazione - Saggi critici

- Niva Lorenzini, Le tensioni del nuovo, in La poesia italiana del Novecento, Il Mulino, Bologna 2018.

B.2) Linee poetiche del primo Novecento - Testi di poesia

- Giuseppe Ungaretti, L'Allegria, in Vita d’un uomo. Tutte le poesie, Mondadori, Milano 2009; saggio critico abbinato: Guido Guglielmi, Interpretazione di Ungaretti, Il Mulino, Bologna 1999;

- Eugenio Montale, Ossi di seppia, edizione a cura di Pietro Cataldi e Floriana d'Amely, con un saggio di Pier Vincenzo Mengaldo e uno scritto di Sergio Solmi, Mondadori, Milano 2016; saggio critico abbinato: Introduzione e commento di Pietro Cataldi e Floriana d'Amely alla medesima edizione;

- Umberto Saba, Mediterranee, in Il canzoniere, Einaudi, Torino 2014; saggio critico abbinato: Giacomo Debenedetti, Poesia italiana del Novecento, Garzanti, Milano 1989.

B.3) Il neorealismo e la Resistenza - Testi di prosa

- Elio Vittorini, Uomini e no, Mondadori, Milano 2016;

- Renata Viganò, L'Agnese va a morire, Einaudi, Torino 2014;

- Italo Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno, Mondadori, Milano 2014;

- Primo Levi, La tregua, Einaudi, Torino 2014.

B.3) Il neorealismo e la Resistenza - Saggi critici

- Giulio Ferroni, Nel tempo del neorealismo, in Storia della letteratura italiana. Il Novecento e il nuovo millennio, Mondadori, Milano 2012, pp. 373-412.

B.4) Letteratura e contestazione - Testi di prosa

- Pier Vittorio Tondelli, Altri libertini, Feltrinelli, Milano 2013;

- Natalia Ginzburg, Caro Michele, Einaudi, Torino 2006;

- Enrico Palandri, Boccalone. Storia vera piena di bugie, Bompiani, Milano 2000;

- Gianni Celati, Comiche, Quodlibet, Macerata 2012.

B.4) Letteratura e contestazione - Saggi critici

- Alice disambientata, a cura di Gianni Celati, Le Lettere, Firenze 2007.

B.5) Il postmoderno - Testi di prosa

- Umberto Eco, Il nome della rosa, Bompiani, Milano 2018;

- Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore, Mondadori, Milano 2016;

- Antonio Tabucchi, Il gioco del rovescio e altri racconti, Feltrinelli, Milano 2013.

B.5) Il postmoderno - Saggi critici

- Raffaele Donnarumma, Postmoderno italiano: un’introduzione, in Il romanzo contemporaneo. Voci italiane?, a cura di Franca Pellegrini e Elisabetta Tarantino, Troubadour, Leicester 2006.

 

B.6) La poesia del secondo Novecento - Testi di poesia

- Vittorio Sereni, Gli strumenti umani, Il Saggiatore, Milano 2018;

- Pier Paolo Pasolini, Le ceneri di Gramsci, Garzanti, Milano 2015;

- Milo De Angelis, Somiglianze, in Tutte le poesie, Mondadori, Milano 2017;

- Amelia Rosselli, Serie ospedaliera, in Le poesie, Garzanti, Milano 1999.

B.6) La poesia del secondo Novecento - Saggi critici

- Niva Lorenzini, Dopo la lirica, in La poesia italiana del Novecento, Il Mulino, Bologna 2018.

 

Gli studenti che frequentano il corso per 6 crediti prepareranno la sezione B.0 (non obbligatoria per gli studenti di Scienze della Comunicazione), più un'altra sezione della Parte istituzionale a loro discrezione, sempre scegliendo, all'interno di tale sezione, un testo più un saggio critico ad esso abbinato.

Gli studenti Erasmus e Overseas, come già specificato, non sono obbligati a preparare la Parte istituzionale.


Metodi didattici

Lezioni tradizionali, a carattere prevalentemente dialogico e seminariale.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame è un colloquio orale sulle capacità metodologiche, argomentative e elaborative dello studente. Il colloquio - circa 20 minuti - affronta in generale i principali nodi teorici e verifica la conoscenza dei testi sui quali si è riflettuto a lezione, comprendendo obbligatoriamente una breve riflessione su almeno due unità di studio tra quelle previste in programma.

Una valutazione positiva o di eccellenza (da 27/30 a 30/30, con eventuale aggiunta della lode) va agli studenti che mostrano piena padronanza delle risorse teoriche, delle nozioni storico-letterarie e degli strumenti argomentativi necessari a un discorso sulla letteratura del Novecento e contemporanea, svolgendo senza difficoltà collegamenti tra i singoli aspetti del corso, affrontando correttamente le caratteristiche dei testi e mostrando di saper usare una terminologia generalmente appropriata; una valutazione media (da 23/30 a 26/30) agli studenti che rivelino lacune in uno o più argomenti o esercizi di connessione argomentativa e di analisi; una valutazione bassa (da 18/30 a 22/30) a coloro che mostrino significative lacune in uno o più argomenti, o che manifestino improprietà nella lettura critica degli esempi proposti. Una valutazione insufficiente è infine inevitabile per coloro che non siano in grado di orientarsi nelle generalità della materia o di usare con proprietà gli strumenti di lettura di un testo letterario.

Gli appelli d'esame hanno cadenza mensile, escludendo agosto, e sono suddivisi per turni. Ci si iscrive all'esame su AlmaEsami (https://almaesami.unibo.it). Le iscrizioni terminano due giorni prima della prova.

Strumenti a supporto della didattica

Esempi testuali e materiali critici in formato elettronico.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Stefano Colangelo