34285 - LOGISTICA INDUSTRIALE M

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Lavoro dignitoso e crescita economica Imprese innovazione e infrastrutture Consumo e produzione responsabili

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente apprende i criteri generali ed i metodi avanzati per la progettazione e la gestione dei moderni sistemi per la logistica interna ed esterna nei sistemi produttivi dell'industria e del terziario.

Contenuti

IL FLUSSO INFORMATIVO NELLA LOGISTICA INTEGRATA

IL PROCESSO DI PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

La gestione del flusso informativo di produzione: il processo completo di programmazione, esecuzione e controllo della produzione.

La pianificazione aggregata: obiettivi, orizzonte temporale, attori e grado di dettaglio.

La formazione del piano principale di produzione (Master Production Schedule)

LA GESTIONE DEL FABBISOGNO DEI MATERIALI

La gestione del fabbisogno dei materiali: sistemi a fabbisogno e sistemi a scorta

Sistemi a fabbisogno: Material Requirement Planning (MRP): filosofia, vantaggi, limiti applicativi, input necessari, supporti software e sistemi in closed loop

Sistemi a fabbisogno: Just in Time (JiT): filosofia, vantaggi, limiti applicativi. Requisiti per l’applicazione.

I KanBan come strumenti operativi del JiT: contenuto informativo e modelli per la progettazione del numero ottimale.

La tecnica SMED per l’ottimizzazione del tempo di setup.

I sistemi a scorta: modelli a quantità di riordino fissa (Economic Order Qauntity – EOQ-ROP) e a tempo di riordino fisso. La definizione del livello di riordino (ROP).

Il dimensionamento della Scorta di Sicurezza (Safety Stock – SS).

LA PROGRAMMAZIONE OPERATIVA (SCHEDULING)

La schedulazione della produzione: obiettivi e definizioni. Le differenti tipologie di sistemi di produzione. I parametri per la valutazione delle prestazioni della schedulazione. Le regole di carico (EDD, SPT, LPT, MST, etc.).

Modelli ed algoritmi per la schedulazione di macchine singole, di macchine parallele (identiche e generiche), di sistemi flow shop (a 2 macchine e a n macchine) e di sistemi job shop.

STRUMENTI AVANZATI PER LO STUDIO E LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI LOGISTICI

La teoria delle code: generalità sul metodo, ipotesi di lavoro e caratterizzazione di un sistema di code. Costruzione del modello degli arrivi e del modello dei servizi. Condizione di stazionarietà della coda.

Dati medi di coda: numero medio di clienti nel servizio e in coda, tempo di attesa media nel servizio ed in coda, probabilità di presenza nel servizio.

Applicazioni industriali della teoria delle code.

Testi/Bibliografia

Testo di riferimento:

A. Pareschi, E. Ferrari, A. Persona, A. Regattieri. (2011). Logistica Integrata e Flessibile per i sistemi produttivi dell’industria e del terziario con applicazioni numeriche e progettuali (2° edizione). Società Editrice Esculapio, Bologna. ISBN: 978-88-7488-464-3.

Dispense ed esercitazioni integrative del docente

Altri testi utili per approfondimenti individuali:

A. Pareschi. (2007). Impianti Industriali - Criteri di Scelta, Progettazione e Realizzazione (2° edizione). Società Editrice Esculapio, Bologna. ISBN: 978-88-7488-234-2.

R.F. Jacobs, R.B. Chase, A. Grando, A. Sianesi. (2020). Operations Management nella Produzione e nei Servizi (4° edizione). Mc Graw-Hill, Milano. ISBN: 978-88-386-9563-6.

A. Brandolese, A. Pozzetti, A. Sianesi. (1991). Gestione della Produzione Industriale – Principi, Metodologie, Applicazioni e Misure di Prestazione. Hoepli, Milano. ISBN: 88-203-1902-0.

D.J. Bowersox, D.J. Closs, O.K. Helferich. (1989). Logistica – Strategia e Integrazione in Azienda. Tecniche Nuove, Milano. ISBN: 88-7081-346-0.

A.F. de Toni, R. Panizzolo. (2018). Sistemi di Gestione della Produzione. Isedi, De Agostini Scuola, Novara. ISBN: 978-88-8008-382-5.

A. Payaro. (2022). Logistica Pratica – Concetti Essenziali per la Comprensione e la Gestione della Logistica e della Supply Chain. Società Editrice Esculapio, Bologna. ISBN: 978-88-9385-293-7.

F. Mocellin (2011). La Gestione delle Scorte e del Magazzino – Metodi Logistici per il Lean Manufacturing. Franco Angeli, Milano. ISBN: 978-88-917-4476-0.

J. Bicheno, A.P. Staudacher. (2009). Metodologie e Tecniche per la Lean. Pitagora Editrice, Bologna. ISBN: 88-371-1744-4.

A. Brun, M. Casadio Strozzi. (2020). Manuale Six Sigma per le Green Belt. Società Editrice Esculapio, Bologna. ISBN: 978-88-9385-220-3.

A. Brun, M. Casadio Strozzi. (2020). Manuale Six Sigma per le Black Belt. Società Editrice Esculapio, Bologna. ISBN: 978-88-9385-240-1.

Metodi didattici

L'insegnamento si compone di lezioni frontali e di esercitazioni pratiche, casi studio ed applicazioni numeriche.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso un esame finale che accerta l’acquisizione delle conoscenze e delle abilità attese tramite lo svolgimento di una prova scritta e di un successivo colloquio orale.

Durante la prova scritta verrà richiesta la risoluzione di applicazioni numeriche attesa la conoscenza dei contenuti teorici ad esse riferite. Il colloquio orale integra e completa la prova scritta permettendo allo studente di mostrare la padronanza dei contenuti teorici dell'insegnamento e delle abilità acquisite.

Strumenti a supporto della didattica

La piattaforma di riferimento a supporto della didattica è l'applicativo VIRTUALE costantemente aggiornato durante lo svolgimento dell'insegnamento

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marco Bortolini