93813 - LOGISTIC SIMULATION LAB M

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Lavoro dignitoso e crescita economica Imprese innovazione e infrastrutture Consumo e produzione responsabili

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente acquisisce le conoscenze di base per la progettazione dinamica di sistemi complessi per la fabbricazione, assemblaggio, movimentazione e stoccaggio mediante l'impiego di software di simulazione.

Contenuti

L’insegnamento è finalizzato alla piena comprensione e utilizzo dell’applicativo AutomodTM allo scopo di sviluppare in adeguato ambiente di simulazione dinamici i principali aspetti produttivi manifatturieri e di processo, tra cui

  • Conveyor systems;
  • Sistemi di material handling;
  • Flexible Manufacturing Systems;
  • Flexible Assembly lines;
  • Sistemi di stoccaggio manuali e automatici;
  • Supply chain e sistemi logistici.

Al termine dell’Insegnamento gli Allievi saranno in grado di:

  • Comprendere i concetti base sottostanti la simulazione di processi produttivi;
  • Conoscere gli ambiti e le potenzialità della simulazione come strumento di supporto alla progettazione dei processi produttivi;
  • Sviluppare l’ambiente di simulazione di sistemi produttivi complessi;
  • Produrre e interpretare report simulativi;
  • Realizzare e analizzare analisi What-If.

Testi/Bibliografia

Brooks Automation, Inc., “Automod User's guide Volumes 1 and 2, 2003.

Jerry Banks, “Getting Started with AutoModTM”, Brooks Automation, Inc., 2004.

Brooks Automation, Inc., “Beginning AutoModTM Tutorial”,, 2003.

J. Banks, J. S. Carson, B. L. Nelson, “Discrete­event system simulation (2nd ed.)”, Upper Saddle River, N.J., Prentice Hall, 1996.

A.Pareschi, E.Ferrari, A.Persona, A.Regattieri, “Logistica Integrata e Flessibile”, Ed.Esculapio (in italiano)

Pareschi A., “Impianti industriali”, Progetto Leonardo, Società Editrice Esculapio, Bologna (in italiano)

Chung a. C., "Simulation modeling handbook", CRC Press, USA2004.

P. A. Fishwick, “Simulation Model Design and Execution”

C.G. Cassandras, S. Lafortune, “Introduction to Discrete Event Systems”

Metodi didattici

L’Insegnamento ha carattere applicativo e laboratoriale e si svolge al calcolatore cosicché gli studenti possano sperimentare in modalità “learning-by-doing” l’applicativo AutomodTM.

 

Nota. In considerazione della tipologia di attività e dei metodi didattici adottati, la frequenza di questa attività formativa richiede la preventiva partecipazione di tutti gli studenti ai moduli 1 e 2 di formazione sulla sicurezza nei luoghi di studio in modalità e-learning.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Sviluppo in itinere, in gruppi di lavoro di max. 3 allievi, di casi di studio e di un progetto finale di simulazione di un sistema produttivo.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marco Bortolini