37216 - ANATOMIA 3

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Dopo la trattazione degli aspetti topografici e dei rapporti anatomo funzionali, lo studente è in grado di: - descrivere le strutture superficiali del corpo femminile e maschile e la proiezione in superfice degli organi profondi; - discutere le modalità di approccio chirurgico o endoscopico agli organi profondi della femmina e del maschio; - riconoscere i rapporti tra i diversi organi normali della femmina e del maschio nella diagnostica per immagini; - descrivere gli effetti delle principali lesioni del sistema nervoso centrale e periferico e le sedi del dolore riferito anche in una prospettiva di genere.

Contenuti

APPARATO DIGERENTE

Cavità orale e formazioni annesse. Topografia, anatomia sistematica, vascolarizzazione, innervazione deidiversi tratti del canale digerente. Comportamento del peritoneo in relazione allo sviluppo degli organi.

APPARATO URINARIO
Reni: loggia renale, configurazione esterna e interna, vascolarizzazione, innervazione, anatomia funzionale del nefrone. Decorso, vascolarizzazione e innervazione delle vie urinarie. Organogenesi dell'apparato urinario.

APPARATO GENITALE MASCHILE
Gonadi maschili. Decorso delle vie spermatiche e ghiandole annesse. Organi genitali esterni. Organogenesi dell'apparato genitale maschile.

APPARATO GENITALE FEMMINILE
Gonadi femminili. Vie genitali: tube uterine, utero, vagina. Organi genitali esterni. Ghiandola mammaria. Organogenesi dell'apparato genitale femminile.

APPARATO ENDOCRINO
Topografia, anatomia macroscopica, microscopica e funzionale delle ghiandole tiroide, paratiroidi, surrenali, pancreas endocrino.

SISTEMA NERVOSO CENTRALE

Organizzazione e sviluppo del sistema nervoso centrale.

Midollo spinale:configurazione esterna ed interna. Radici dei nervi spinali. Organizzazione della sostanza grigia e della sostanza bianca.
Tronco encefalico: bulbo, ponte e mesencefalo. Configurazione esterna e rapporti. IV ventricolo, peduncoli cerebrali, lamina quadrigemina, acquedotto mesencefalico.
Cervelletto: configurazione esterna ed interna, struttura e architettura corteccia cerebellare.
Diencefalo: talamo, ipotalamo, epitalamo e subtalamo. III ventricolo.
Telencefalo: conformazione generale. Scissure, lobi, circonvoluzioni, corteccia, aree cerebrali. Ventricoli laterali. Nuclei sottocorticali e organizzazione della sostanza bianca. Principali sistemi commessurali del telencefalo. Sistema limbico.
Meningi spinali ed encefaliche: dura madre, aracnoide, pia madre, tele e plessi corioidei, liquido cefalorachidiano.
Vascolarizzazione del nevrasse: vascolarizzazione di midollo spinale ed encefalo. Arteria carotide interna. Sistema vertebro-basilare. Poligono di Willis. Arterie cerebrali. Seni venosi dura madre. Sistema nervoso autonomo: Sistema ortosimpatico e relativi plessi. Sistema parasimpatico encefalico e sacrale.

SISTEMA NERVOSO PERIFERICO
Nervi spinali e nervi encefalici.

Apparati sensibilità specifica: apparato della vista, apparato dell'udito e apparato tegumentario.


Testi/Bibliografia

lo studio personale prevede l'utilizzo di un trattato e di un atlante

 

Anastasi G. et al., Anatomia Umana (3vol), Edi Ermes

Netter F., Atlante di Anatomia Umana

Atlante di embriologia umana di Netter, Elsevier

Atlante di Neuroscienze di Netter, Edra

Anatomia del Gray , (2 volumi), Edra

Young B. et al., Wheater Istologia ed Anatomia microscopica, Edra

Metodi didattici

ll corso si articola in una serie di lezioni frontali alle quali si accompagnano le esercitazioni pratiche.

Le esercitazioni pratiche si svolgono:

presso i laboratori didattici dell'ospedale Morgagni-Pierantoni con utilizzo del tavolo anatomico virtuale Anatomage.

- nella sala settoria ubicata nell'Istituto Anatomico di Bologna su cadaveri preparati dai Docenti.

- nel laboratorio di Anatomia microscopica su preparati microscopici.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

La verifica finale consiste in un colloquio orale nel quale lo studente dovrà dare prova di acquisite conoscenze di Anatomia sistematica e topografica dei diversi organi e di Neuroanatomia.

E' previsto inoltre il riconoscimento di un preparato microscopico.

Gradazione del voto finale di Anatomia

Conoscenza sufficiente degli argomenti affrontati nel corso ma ridotta capacità di espressione che talvolta emerge solo con l’aiuto del docente: voto compreso tra 18-24;
Conoscenza soddisfacente degli argomenti affrontati nel corso, buone capacità di espressione e buona padronanza della terminologia specifica: voto compreso tra 25-28;
Conoscenza esaustiva degli argomenti affrontati nel corso, ottime capacità di espressione, piena padronanza della terminologia specifica e capacità di argomentazione: voto compreso tra 29-30L.

Strumenti a supporto della didattica

Il materiale didattico è disponibile sulla piattaforma di supporto alla didattica - Insegnamenti Online.

I preparati di Anatomia microscopica sono visibili sul sito di Microscopia virtuale (http://virtualmicroscopy.patologia-sperimentale.unibo.it).

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Irene Faenza

Consulta il sito web di Sara Salucci