93645 - DISEGNO DELL'ARCHITETTURA T-2 CON LABORATORIO

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente conosce il disegno come linguaggio grafico, infografico e multimediale, applicato al processo progettuale dell'Architettura, dalla formazione dell'idea alla sua definizione esecutiva.

Contenuti

A. MODULO DI FONDAMENTI DI DISEGNO DIGITALE TRIDIMENSIONALE – 20 ore -
Complementi e richiami di grafica vettoriale bidimensionale
Generalità sui sistemi di modellazione tridimensionale
_Introduzione alla modellazione tridimensionale
_Sistemi hardware per le applicazioni grafiche 3D
_Funzioni di viewing e windowing tridimensionale; trasformazioni grafiche tridimensionali
Modellazione geometrica
_Coordinate omogenee e trasformazioni geometriche
_Quaterne e loro uso nella modellazione 3D e di corpi rigidi
_Richiami sulle principali metodologie di modellazione
_Richiami su formati grafici poligonali e di superfici (IGES, STL, etc.)
_Modellazione solida e operazioni booleane
_CSG
_Modellazione B-Rep
_Rappresentazioni parametriche, implicite ed esplicite di curve
_Classificazione algebrica delle curve polinomiali parametriche di basso grado
_Rappresentazione di Bézier e Bernstein Basis
_Spline e vincoli di continuità
_B-Splines e algoritmo di de Boor
_Curve razionali
_Superfici polinomiali parametriche e NURBS
_Nuvole di punti e loro conversione in mesh triangolari
_Mesh di triangoli per la rappresentazione e ricostruzione di superfici
_Elaborazione di mesh: semplificazione, levigatura e regolarizzazione
_Integrazione di dati geometricamente differenti
_Modellazione semantica
_Cenni di modellazione parametrica e variazionale

B. MODULO DI MODULO DI RAPPRESENTAZIONE DI PROGETTO DELL'ARCHITETTURA – 60 ore -
Il modulo è un «laboratorio» in cui applicare le conoscenze di disegno per rappresentare il progetto di architettura dello specifico caso di studio sulla casa pronta.
Nello sviluppo del progetto saranno introdotti e sperimentati i seguenti temi:
- Disegno come strumento di lettura, rappresentazione e comunicazione degli spazi abitati;
- Disegno come strumento di analisi;
- Dimensioni e spazi minimi;
- Richiami norme del disegno tecnico;
- Condivisione e organizzazione del file di lavoro: standard dei layer, blocchi, gruppi, file di riferimento esterni, formati di disegno vettoriale, formati di interscambio. Stampa.
- Tecniche di rappresentazione del progetto alle diverse scale e applicazioni digitali;
- Disegno, rappresentazione e forme degli elementi e dei materiali per l'architettura.
- Disegni di insieme e disegni di particolari.
- Particolari costruttivi e rappresentazione degli elementi costitutivi dell’edificio e dei suoi componenti: esempi e norme grafiche.
- Serramenti: trama, nodi e particolari;
- Disegno e rappresentazione tridimensionale: generazione da 3D di piante, prospetti e sezioni bidimensionali;
- Resa grafica di superfici e texture bidimensionali;
- Disegno e rappresentazione tridimensionale: tipi e usi di assonometria; uso di spaccati ed esplosi; prospettiva e sezioni prospettiche; fotomontaggi e vedute panoramiche.
- Lay-out e impaginazione dei contenuti;
- Uso misto di sistemi raster/vector: gestione delle immagini digitali e esempi dei controlli di base; inserimento delle immagini e gestione in ambiente CAD; richiami operativi ai formati grafici.

C. MODULO DI RILIEVO DELL’ARCHITETTURA – 60 ore -
Lezioni teoriche
Rappresentazione codificata: ordini di architettura / rilievo
Rilievo a vista e per proporzioni: esempi, contenuti, metodi
Rilievo diretto: storia ed esempi; strumenti; tecniche, metodi; errori e precisioni
Rilievo planimetrico: caratteri e metodiche
Rilievo altimetrico; rilievo dei dettagli
Rilievi tematici: materiali e degradi; strutture e dissesti; superfici e decorazioni
Archi e volte: generatrici geometriche e problemi di rilievo diretto
Rappresentazione grafica del rilievo diretto: norme, convenzioni, esempi
Rappresentazioni tecniche in 2D: casistica ed esempi relativi
Metodi e tecniche di rilievo indiretto digitale: classificazione
Fotogrammetria: concetti base, sensori; pianificazione di un rilievo fotogrammetrico; bundle adjustment.
Fotogrammetria: creazione di nuvole di punti sparse e dense, produzione di modelli poligonali, texture mapping, creazione di ortofoto, esempi, demo.
Fotogrammetria ed estrazione di elaborati tecnici: tecniche, esempi.
Disegno e rappresentazione del rilievo dell'architettura: integrazione tra metodi; precisioni ed errori; caratterizzazione degli elaborati

Laboratorio
Rilievo a vista – eidotipi – e rilievo diretto
Acquisizioni in gruppi di immagini di tratti delle mura e delle porte urbiche di Bologna
Restituzione digitale di rilievi diretti
Prodotti poligonali (modelli 3D texturizzati), raster (ortofoto) e vettoriali (digitalizzazioni / mappe / sezioni).

Testi/Bibliografia

- Dispense on-line fornite dal docente (virtuale.unibo.it )

- De Luca L., La fotomodellazione architettonica, Dario Flaccovio Editore, 2011.

- Docci M., Maestri D., Gaiani M., Scienza del disegno, Città Studi, Novara, 2021.

- Gaiani M. (a cura di), La rappresentazione riconfigurata, Edizioni POLI design, Milano, 2006.

- Cipriani L., Esempi di disegno dell'architettura. La didattica del disegno nella Facoltà di Ingegneria di Bologna, CLUEB, Bologna, 2005.

- Cipriani L., Il disegno del portico di San Luca, CLUEB, Bologna, 2005.

- Guidi G., Russo M., Beraldin J.A., Acquisizione 3D e modellazione poligonale, Mac Graw Hill, 2010.

- Bertocci S., Bini M., Manuale di rilievo architettonico e urbano, CittàStudi, Novara, 2012.

- Neufert E., Il manuale dell’architetto.

- Ching F.D., Architectural Graphics, 6a Ed. 2015.

- Ching F.D., Building Construction Illustrated, Wiley, 2014.

- Guida e Manuali d'uso CAD: https://help.autodesk.com/view/ACD/2022/ITA/

https://academy.autodesk.com/software/autocad

Metodi didattici

Il corso si propone un approccio operativo articolato in lezioni frontali e applicazioni dirette dei contenuti teorici ad un caso di studio di riferimento.
In questo senso sarà approfondito lo studio del disegno di progetto di un organismo abitativo semplice – casa pronta -, compiendo il percorso che dall’idea iniziale porta alla sua definizione architettonica: attraverso la modellazione tridimensionale intesa come vera e propria “costruzione” dell’oggetto architettonico si intendo esplorare sistemi di rappresentazione innovativi uniti all’estrazione di elaborati tecnici bidimensionali.
Parallelamente sarà applicato un analogo metodo allo studio di un’architettura esistente, partendo dalle tecniche del rilevamento diretto visto come strumento di conoscenza della realtà architettonica, urbana e ambientale per approdare al rilevamento indiretto per foto-modellazione, con la costruzione di un modello tridimensionale foto-realistico dell’oggetto indagato.

Un duplice approccio alla rappresentazione e un riferimento continuo alle tecniche digitali, impiegate sia per la creazione di immagini a partire dalla realtà (tecniche di ripresa, gestione immagini e software, ecc.) sia per il processo inverso di generazione di immagini digitali per mezzo di modelli tridimensionali.

A. MODULO DI FONDAMENTI DI DISEGNO DIGITALE TRIDIMENSIONALE – 20 ore -
Il modulo ha lo scopo di fare acquisire agli allievi la padronanza dei metodi e delle tecniche di modellazione digitale tridimensionale descrivendone le basi teoriche e quindi consisterà in una serie di lezioni sui fondamenti della disciplina con esemplificazione sui software utilizzati nel corso.

B. MODULO DI RAPPRESENTAZIONE DI PROGETTO DELL'ARCHITETTURA – 60 ore -
Il modulo ha lo scopo di fornire le basi metodiche necessarie per l'interpretazione e l'esecuzione del disegno di progetto dell’architettura, con alcuni approfondimenti di disegno tecnico esecutivo, attraverso la costruzione di modelli CAD tridimensionali a partire dall'utilizzazione bidimensionale del sistema. Il modulo prevede delle esercitazioni introdotte da brevi comunicazioni che illustreranno i temi da sperimentare.

C. MODULO DI RILIEVO DELL'ARCHITETTURA – 60 ore -
Il modulo ha lo scopo fare acquisire gli allievi metodi e tecniche di rilievo diretto e indiretto degli spazi architettonici e delle conseguenti rappresentazioni grafiche dell’architettura rilevata; prevede sia lezioni frontali sia esercitazioni che consentiranno di collegare la teoria alle applicazioni.

In considerazione della tipologia di attività e dei metodi didattici adottati, la frequenza di questa attività formativa richiede la preventiva partecipazione di tutti gli studenti ai moduli 1 e 2 di formazione sulla sicurezza nei luoghi di studio, in modalità e-learning.


Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Il corso si conclude con una verifica scrutinale degli elaborati prodotti dallo studente durante il corso. L'elaborazione e la presentazione dei lavori di esercitazione è condizione necessaria per l'ammissione all'esame: la completezza della documentazione sarà verificata a fine corso in una “revisione finale” necessaria per l’iscrizione all’esame.

L’esame si compone di una prova pratica di disegno CAD 3D e di una prova orale, fondata anche su un eventuale ex-tempore grafico; tali prove devono essere sostenute nella stessa sessione d'esame.

Per gli studenti che frequenteranno con esito positivo revisioni e prove ex-tempore in itinere del corso, e che sosterranno l’esame nella prima sessione (appelli di gennaio-febbraio 2022), la prova d'esame consisterà nella presentazione pubblica e discussione degli elaborati finali relativi alle esercitazioni.

Agli studenti sarà consegnata, il primo giorno di lezione, rubrica di valutazione.

 

Strumenti a supporto della didattica

B. MODULO DI RAPPRESENTAZIONE DI PROGETTO DELL'ARCHITETTURA – 60 ore -
L’esercitazione annuale ha come obiettivo la redazione degli elaborati di progetto di un modulo abitativo semplice denominato «casa-pronta». Lo studente al termine del corso dovrà essere in grado di produrre la documentazione che dall’idea iniziale porta alla rappresentazione del progetto di architettura, attraverso la modellazione tridimensionale, intesa come vera e propria “costruzione” dell’oggetto architettonico, per arrivare ad ottenere elaborati grafici bidimensionali. Lo sviluppo del progetto sarà in parte individuale, e in parte di gruppo.
Il corso è quindi un laboratorio pratico in cui applicare le conoscenze sulla rappresentazione e sviluppare gli elaborati di progetto. Il materiale redatto dagli studenti durante il laboratorio sarà regolarmente condiviso sulla piattaforma Virtuale per permetterne il monitoraggio. Durante le esercitazioni sono previste delle revisioni del lavoro nelle date indicate dal calendario.
L’“esercitazione annuale” dovrà essere elaborata con continuità e periodicamente controllata con docenti e tutor. Oltre all’esercitazione annuale sono previste 3 esercitazioni ex-tempore con contenuti strettamente collegati alle lezioni teoriche di modellazione 3D.
Contenuti delle tavole.
Esercitazione annuale:
Gli elaborati da realizzare, in gruppi organizzati di 3 studenti, sviluppabili in diverse tavole formato A1, includeranno i seguenti «contenuti»:
A0. Presentazione:
Elaborati grafici e modelli di studio che illustrino gli elementi significativi del disegno e delle soluzioni scelte, i riferimenti alla documentazione di base, uniti ad una breve relazione illustrativa.
A1. Disegni d’insieme:
Planimetria dello schema insediativo con sistemazione esterna (1/200)
Piante con materiali e verifica dell’arredo (1/100)
Sezioni significative, con prospetti delle pareti interne (1/100)
Prospetti con materiali e finiture (1/100)
A2. Modello tridimensionale:
Viste assonometriche e prospettiche ricavate dal modello 3D relative a:
- spazi interni della singola unità abitativa;
- viste esterne significative dell’intero edificio.
Esercitazioni ex-tempore:
Elaborati e file saranno specificati nell’illustrazione / esecuzione dell’esercitazione e disponibili su Virtuale.
Modalità di consegna:
File di lavoro e stampe PDF sulla piattaforma Virtuale.

C. MODULO DI RILIEVO DELL'ARCHITETTURA – 60 ore -
L’esercitazione ha come obiettivo il rilievo e la rappresentazione tecnica di una parte delle mura di Bologna o di una porta urbica, ottenuti sia attraverso tecniche di rilievo diretto sia tramite rilievo indiretto con applicazioni di fotogrammetria digitale.
In primis si farà la pianificazione del rilievo in base alle necessità e ai requisiti del lavoro, integrato ad applicazioni di rilievo a vista e diretto. I dati di tale fase di rilievo saranno rappresentati attraverso piante, sezioni e prospetti.
La fase di rilievo indiretto prevede l’acquisizione di dati fotografici, che saranno processati in applicativi di fotogrammetria digitale al fine di produrre un modello 3D foto-realistico, oltre che ortofoto e conseguenti elaborati tecnici a varie scale. Le esercitazioni saranno svolte sia sul campo che in laboratorio, dove saranno messi a disposizione tutti i software per il processamento dei dati.
Gli elaborati da realizzare, sviluppabili in diverse tavole, includeranno i seguenti contenuti:
C0. Studi preparatori – rilievo fotografico - eidotipi con raccolta degli schizzi
C1. Rilievo metrico diretto (scala restituzione 1/50):
- piante con restituzione delle misure prelevate;
- piante con materiali, finiture e degradi;
- sezioni significative con restituzione delle misure prelevate;
- sezioni con prospetti integrati da materiali, finiture e degradi;
- prospetti con restituzione delle misure prelevate;
- prospetti con materiali, finiture, degradi.
C2. Fotogrammetria digitale:
- riprese fotogrammetriche e tecniche per la ricostruzione del modello tridimensionale: report critici delle fasi di elaborazione dei dati;
- modello tridimensionale texturizzato: viste esterne, sezioni, viste ortogonali del modello;
- elaborati tecnici per vettorializzazione CAD di ortofoto, piante/sezioni.
C3. Elaborati di sintesi:
- comparazioni tra rilievo diretto e rilievi digitali per sovrapposizione di elaborati tecnici: estratti delle parti significative e analisi critica dei risultati
Modalità di consegna:
I – esercitazioni ex-tempore: in aula al termine di ogni prova;
II – esercitazioni autonome: alla prova di esame.
Il modulo prevede attività di rilievo diretto e indiretto sul campo, con applicazioni in laboratorio.
Gli studenti dovranno essere in possesso di fotocamere digitali, di adeguate conoscenze fotografiche, nonché della strumentazione per il rilievo diretto.
Per le attività di laboratorio, saranno forniti tutti i software necessari al processamento dei dati.
Per specifiche attività laboratoriali l'allievo dovrà eventualmente dotarsi autonomamente di fogli di carta bianca formato A2 e dei materiali necessari al disegno in aula (parallelo, matite, squadre, etc.) secondo le indicazioni ricevute a lezione.


Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Luca Cipriani

Consulta il sito web di Marco Gaiani

Consulta il sito web di Massimo Ballabeni