91415 - EU HEALTH LAW

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Parità di genere

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente - conosce in modo approfondito i meccanismi giuridici elaborati a livello sovranazionale in ambito sanitario, con particolare riferimento alla mobilità dei pazienti a livello europeo e alla cooperazione tra gli Stati membri per fronteggiare crisi sanitarie aventi portata transfrontaliera; - è in grado di valutare (e risolvere) in modo autonomo le problematiche connesse allo sviluppo transfrontaliero delle politiche sanitarie a livello europeo, con particolare riguardo alla possibile fornitura di servizi sanitari transfrontalieri, ed è in grado di collocare i meccanismi di cooperazione in ambito sanitario sviluppati a livello UE nell’ambito della cornice di riferimento elaborata a livello universale, segnatamente nel contesto della Organizzazione Mondiale della Sanità.

Contenuti

Il corso ha ad oggetto la protezione della salute nell’Unione europea e, segnatamente, le seguenti tematiche: le principali questioni di ordine costituzionale e politico sottese a questa tematica; le competenze dell’Unione in materia di salute; la salute come libertà economica; la salute come diritto fondamentale; la salute come politica settoriale dell’Unione europea: governance, attori istituzionali e quadro normativo; la giurisprudenza della Corte di Giustizia in tema di servizi sanitari e accesso all’assistenza transfrontaliera; il mercato farmaceutico e dei dispositivi medici; la digitalizzazione dei sistemi sanitari e i sistemi di intelligenza artificiale; il settore della sanità rispetto alle regole di concorrenza; la pianificazione della preparazione e dell’intervento nel caso di gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero: la risposta dell’Unione al COVID-19.

Con l’obiettivo di permettere agli studenti frequentanti di programmare con anticipo e in parallelo con il corso lo studio della materia, il Docente mette a disposizione sulla piattaforma Virtuale il "Calendario delle lezioni”, che precisa gli argomenti che verranno trattati nei diversi moduli di cui si compone il corso.

Testi/Bibliografia

A. de Ruijter, EU Health Law & Policy: The Expansion of EU Power in Public Health and Health Care, Oxford Studies in European Law, 2019. In particolare: capitoli 1 (parr. 1, 2 e 3), 3 (parr. 3.5, 3.6, 3.7), 4, 5, 6 (parr. 1, 4, e 5) e 7.

Il manuale è disponibile presso il Sistema Bibliotecario di Ateneo dell’Università.

Sulla piattaforma Virtuale verranno settimanalmente caricati alcuni materiali didattici (sentenze, atti, documenti, slide), che integrano e completano le tematiche trattate dal libro di testo alla luce di quanto sarà discusso a lezione, dedicando particolare attenzione agli aspetti di maggiore attualità di ciascun argomento.

Parte di tali materiali, condivisi con anticipo rispetto alle pertinenti lezioni, sono precisamente volti a consentire una attiva partecipazione da parte degli studenti frequentanti, in conformità a quanto indicato nella sezione “Metodi didattici”.

Metodi didattici

Il corso ha lo scopo di promuovere un lavoro in comune con gli studenti. Il metodo di insegnamento seguito affianca costantemente l’inquadramento teorico con lo studio di casi pratici per consentire agli studenti di comprendere come vengono elaborate e attuate le rilevanti norme UE, e il loro impatto sulla salute pubblica a livello nazionale.

Agli studenti frequentanti verrà richiesto di partecipare attivamente al dibattito in classe in merito agli argomenti trattati a lezione e ai casi di studio proposti, così come di preparare in anticipo sentenze o altro materiale caricato sulla piattaforma Virtuale. Alcuni seminari integreranno il corso con esperti nazionali e stranieri (anche tramite webinar). Date ed argomenti saranno tempestivamente comunicati.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'apprendimento degli studenti frequentanti sarà verificato costantemente mediante discussioni e dibattiti.

Gli studenti che frequentano l’80% del corso (lezioni, seminari e presentazioni di casi organizzati in classe) saranno valutati sulla base di un test scritto che avrà luogo nel corso della settimana successiva al termine del corso.

Il test sarà composto da 20 domande a risposta multipla e da una domanda a risposta aperta, quest’ultima da scegliere tra 3 opzioni proposte e da svolgere per iscritto (massimo 3000 caratteri).

Gli studenti avranno a disposizione 60 minuti per svolgere il test e trasmetterlo per e-mail al Docente. Ai fini dello svolgimento della prova, non è ammessa la consultazione di fonti normative, sentenze, libri di testo, e/o altri materiali.

Per assegnare il voto finale, espresso in trentesimi, le domande a risposta multipla varranno, in caso di risposta corretta, un punto ciascuna (per un totale di massimo 20 punti), mentre la domanda a risposta aperta varrà 10 punti. I criteri di valutazione di quest’ultima parte del test sono indicati di seguito.

Il voto riportato nel test scritto potrà essere aumentato sino al 10% tenendo conto della partecipazione dello studente durante il corso.

Gli studenti che avranno ottenuto un punteggio inferiore a 18/30 (in totale) e gli studenti non frequentanti (ossia quelli che non frequenteranno almeno l’80% delle predette attività) dovranno sostenere un esame orale. Il voto finale sarà, anche in questo caso, espresso in trentesimi.

In entrambi i casi, l’esame verterà sulle tematiche attinenti a quelle indicate nella sezione “Contenuti”. Gli studenti, frequentanti e non frequentanti, possono pertanto fare riferimento al libro di testo adottato e ai materiali didattici caricati sulla piattaforma Virtuale (slides, sentenze, articoli, atti, etc.).

Per quanto riguarda la domanda a risposta aperta (seconda parte del test scritto riservato ai frequentanti) e l’esame orale, per assegnare il voto si terrà conto dei seguenti criteri di valutazione:

- conoscenza e comprensione delle nozioni e dei principi della materia e degli istituti sui quali verte l’interrogazione e capacità di applicarli a casi concreti (70%);

- uso appropriato del lessico tecnico e giuridico, capacità di analisi e valutazione delle fonti pertinenti e acquisizione del metodo di studio e di ricerca (30%).

Per sostenere l’esame, gli studenti dovranno prenotarsi all’appello desiderato mediante l’applicazione AlmaEsami, nelle sessioni e nel rispetto delle condizioni e dei termini previsti dall’Ateneo. Ulteriori informazioni in merito ad AlmaEsami qui.

Strumenti a supporto della didattica

Il materiale didattico predisposto dal Docente (slides, documenti, indicazioni bibliografiche) per gli studenti del corso verrà messo a disposizione sulla piattaforma Virtuale.

Gli studenti che, per comprovate e documentate esigenze di salute, abbiano difficoltà a reperire i materiali del corso, a partecipare attivamente allo stesso, o a sostenere l’esame secondo le modalità indicate sono invitati a segnalare tali difficoltà al Docente per e-mail entro le prime due settimane di lezione.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giacomo Di Federico