75955 - STORIA RELIGIOSA DELL'IRAN

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Sconfiggere la povertà Salute e benessere Istruzione di qualità Energia pulita e accessibile

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - dispone degli strumenti analitici e interpretativi per comprendere la storia e le religioni dell’'Iran e dell’'antica Persia, e le relazioni tra Iran, mondo classico e vicino- medio-orientale. - è in grado di riconoscere i fenomeni di interazione e contatto tra mondi diversi del continente euroasiatico, - acquisisce autonomia di giudizio fondata sull’'apprendimento diretto delle fonti primarie e secondarie, e di altre evidenze storiche (archeologiche, architettoniche, artistiche, iconografiche).

Contenuti

Rituali, miracoli e prodigi: esperienze religiose, valori della salute e ricerca della salvezza nell'Iran antico e tardo-antico.

Il corso di 60 ore è suddiviso in due moduli e affronterà problemi di storia culturale e religiosa dell'Iran antico, tardo-antico e medievale. Oltre alla bibliografia di base, si utilizzeranno documenti (materiali web scaricabili) che saranno esaminati a lezione. Il tema di approfondimento del corso esaminerà in che modo le concezioni mitico-religiose dell'Iran pre-islamico abbiano interpretato la vita corporea e la salute; e come abbiano dato espressione ai valori della salvezza dell'anima nelle ideologie della morte e dell'Aldilà.

I due moduli del corso si articolano come segue:

Modulo A) Avviamento alla storia dello zoroastrismo: testi, mitologie e rituali. I tempi e i luoghi della predicazione di Zarathustra. Aspetti del mazdeismo nel periodo achemenide, seleucide e partico. Senso della storia e concezioni della regalità.

Modulo B) Lo zoroastrismo sassanide, la regalità e il pluralismo confessionale di epoca tardo-antica: Mani e Mazdak. Convivenze, competizioni e dissensi fra tendenze nazionalistiche e universalistiche. Lotte e rivolte a sfondo economico e socio-religioso nel VI secolo. Insurrezioni anti-arabe e messianismi politici nei movimenti khurramiya in epoca islamica.

Testi/Bibliografia

Nozioni generali: scaricare il file "Nozioni di base" dai Materiali didattici.

Bibliografia di base

J. Wiesehoefer, La Persia antica, Il Mulino, Bologna 2000.

G. Gnoli, "Le religioni dell'Iran antico e Zoroastro"; "La religione zoroastriana", in G. Filoramo (a cura di), Storia delle religioni, vol. I, Laterza, Roma-Bari 1994 [i due capitoli sono scaricabili in PDF dai materiali web]

Materiali didattici. A questa bibliografia si aggiunga la documentazione che viene esaminata a lezione: letture di testi originali tradotti e commentati [tutti questi materiali sono scaricabili dal sito, come quelli sopra riportati: il numero 1 indica l'appartenenza alla prima parte del corso; il numero 2, alla seconda parte del corso]

Studenti non frequentanti. Oltre alla bibliografia di base, dovranno concordare col docente una scelta di altre letture, tratte dai materiali didattici o dalle altre indicazioni bibliografiche (qui sotto). Gli studenti non frequentanti dovranno leggere il file GUIDA caricato nei materiali didattici.

Altre indicazioni bibliografiche (NON OBBLIGATORIE! solo informative e facoltative se lo studente desidera integrazioni o sostituzioni)

Modulo A

R.G. Kent, Old Persian. Grammar, Texts, Lexicon, New Haven 1953.

P.O. Skjaervo, "Avestan Quotations in Old Persian? Literary Sources of the Old Persian Inscriptions", in S. Shaked-A. Netzer (eds.), Irano-Judaica IV, Jerusalem 1999, pp. 1-64.

P. Lecoq, Les inscriptions de la Perse achéménide, Paris 1997.

G. Pugliese Carratelli, Gli editti di Ashoka, Milano 2003.

N. Sims-Williams e J. Cribb, A New Bactrian Inscription of Kanishka the Great, Kamakura (Silk Road Art and Studies IV) 1995-1996.

R.N. Frye, The History of Ancient Iran, Muenchen 1984.

R.N. Frye, The Heritage of Persia, Costa Mesa California 1993.

P. Briant, Histoire de l'empire perse, Fayard 1998.

D. Asheri, Tra Ellenismo e Iranismo, Bologna 1983.

W. Will, Le guerre persiane, Bologna 2012.

A. Panaino, "Greci e Iranici: confronto e conflitti, in S. Settis (a cura di), I Greci. Storia, cultura, arte, società, Torino 2001, pp. 79-136.

A. Panaino, Zoroastrismo. Storia, temi, attualità, Brescia 2016.

A. Piras, "I Magi persiani", in I Tre Saggi e la Stella. Mito e realtà dei Re Magi, Rimini 1999, pp. 7-30.

M. Boyce, A History of Zoroastrianism II: under the Achaemenians, Leiden-Koeln 1982.

M. Boyce, F. Grenet, A History of Zoroastrianism III: under the Macedonian and Roman Rule, London-New York 1991.

N. Sins-Williams, "Le lingue iraniche", in A.Giacalone Ramat e P.Ramat (a cura di), Le lingue indoeuropee, Il Mulino, Bologna 1993.

R. Cantarella, "La Persia nella letteratura greca"; e E. Paratore, "La Persia nella letteratura latina" in La Persia e il mondo-greco-romano, Atti dei convegni della Accademia Nazionale dei Lincei, Roma 1966

Modulo B

P. Crone, The Nativist Prophets of Early Islamic Iran. Rural Revolt and Local Zoroastrianism, Cambridge 2014.

Nizam al-Mulk, L'arte della politica, Milano-Trento 1999, a c. di M. Pistoso (Luni/Carocci editore).

R.C. Zaehner, Il libro del consiglio di Zarathustra e altri testi, Roma 1976.

A. Bausani, Persia religiosa: da Zaratustra a Baha'u'llah, Cosenza 1998.

A. Bausani, Testi religiosi zoroastriani, Milano 1957.

C.G. Cereti, La letteratura pahlavi, Milano 2001.

W.B. Henning, Il medioiranico, a cura di E. Filippone, Istituto Universitario Orientale, Napoli 1996.

G. Gnoli, The Idea of Iran. En Essay on its Origin, Rome 1989.

A. Panaino, La Novella degli Scacchi e della Tavola Reale, Milano 1999.

P. Huyse, Die dreisprachige Inschrift Shabuhrs I. an der Ka'ba-i Zardusht (ShKZ), vol. I-II, London 1999.

H. Humbach-P. O. Skjaervo, The Sassanian Inscription of Paikuli, vol. I-III, Wiesbaden 1978-1983.

P. Gignoux, Les quatre inscriptions du mage Kirdir, Paris 1991.

G. Pugliese Carratelli, "La Persia dei Sasanidi nella storiografia romana da Ammiano a Procopio"; A. Pertusi, "La Persia nelle fonti bizantine del secolo VII", in La Persia nel Medioevo, Atti dei convegni, Accademia Nazionale dei Lincei, Roma 1971.

H.-J. Polotsky, Il Manicheismo. Gnosi di salvezza tra Egitto e Cina, Rimini 1996.

G.Gnoli, con l'assistenza di A. Piras, (a cura di), Il Manicheismovol. I. Mani e il Manicheismo, Milano 2003; vol. II. Il mito e la dottrina: i testi manichei copti e la polemica antimanichea, Milano 2006; vol. III. Il mito e la dottrina: testi manichei dell'Asia Centrale e della Cina, Milano 2008.

Metodi didattici

lezioni frontali di due ore per tre volte alla settimana; presentazione e discussione della bibliografia e dei materiali didattici scaricati dal sito, letti, spiegati e commentati. Proiezioni di power point e di immagini.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame consiste in un colloquio orale che vuole valutare le capacità critiche e metodologiche maturate dallo studente, il quale sarà invitato a confrontarsi con i testi affrontati durante il corso. Particolarmente valutate saranno le capacità di sapersi muovere all'interno delle fonti e del materiale bibliografico al fine di saper individuare in essi le informazioni utili per illustrare gli aspetti della disciplina. Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati e la dimostrazione di un possesso della padronanza espressiva, e di linguaggio appropriato, saranno valutati con voti di eccellenza. La conoscenza meccanica e mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non articolate e un linguaggio corretto ma non sempre adeguato porteranno a valutazioni discrete. Lacune formative, linguaggio inappropriato - seppur in un contesto di conoscenze minimali del materiale d'esame - condurranno a voti che non superano la sufficienza. Lacune formative, linguaggio inappropriato e mancanza di orientamento all'interno dei materiali bibliografici utilizzati non potranno che essere valutati negativamente.

Strumenti a supporto della didattica

Bibliografia e documenti web da scaricare nel sito dell'insegnamento. I documenti pdf segnati con I (primo) sono quelli della prima parte del corso; i documenti segnati con II (secondo) sono quelli della seconda parte del corso. Per una migliore comprensione dell'uso dei materiali si consulti il pdf GUIDA.

Link ad altre eventuali informazioni

http://www.iranicaonline.org/articles/

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Andrea Piras