90623 - EMERGENZE AMBIENTALI E RECUPERO DEL PATRIMONIO STORICO-ARTISTICO (1) (LM)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Città e comunità sostenibili Consumo e produzione responsabili Lotta contro il cambiamento climatico

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Alla fine del corso gli studenti acquisiranno una piena consapevolezza della complessità del patrimonio culturale e quali sono le risposte formulate dalle istituzioni al prodursi di catastrofi. Attraverso un approccio storico dell’emergenza naturale si metteranno quindi a fuoco quali politiche sono state adottate da governi e amministrazioni per affrontare il complesso problema della vulnerabilità dei beni culturali. Avvalendosi dell’analisi di specifici case studies, declinati in chiave di storia politica e storia dell’ambiente, saranno fornite agli studenti le competenze necessarie a comprendere in che termini sia cambiato l’interesse pubblico nella conservazione e valorizzazione dei beni del passato presenti nel territorio.

Contenuti

La prima parte del corso sarà dedicata all’analisi, in chiave storico-politica, dell’intervento dello Stato in materia di difesa del patrimonio culturale e ambientale (concettualizzazioni, strumenti normativi e ruolo delle istituzioni dal periodo post-unitario all’epoca repubblicana). Nella seconda parte del corso gli studenti saranno, invece, coinvolti nello studio di alcuni casi d’intervento pubblico per il ripristino e la conservazione del patrimonio culturale coinvolto in emergenze ambientali.

Testi/Bibliografia

Inquadramento:

- C. Tosco, I beni culturali. Storia, tutela e valorizzazione, il Mulino, 2014

- C. Tosco, Il paesaggio come storia, il Mulino, 2007

-S. Botta, Macerie d'Italia. Storia politica di una nazione in lotta contro la natura, Le Monnier, 2020

 

Approfondimenti:

- C. Azzolini, G. Carbonara, Ricostruire la memoria. Il patrimonio culturale del Friuli a quarant’anni dal terremoto, Forum, 2016

- R. Balzani, Per le antichità e le belle arti. La legge n. 364 del 20 giugno 1909 e l'Italia giolittiana, il Mulino, 2003 (fino a pag. 125) + A. Varni (a cura di), A difesa di un patrimonio nazionale. L'Italia di Corrado Ricci nella tutela dell'arte e della natura, Longo, 2002

- M.T. Binaghi Olivari [et al.], Le pietre dello scandalo. La politica dei beni culturali nel Friuli del terremoto, Torino, Einaudi, 1980 + G.P. Nimis, Terre mobili. Dal Belice al Friuli dall'Umbria all'Abruzzo, Donzelli, 2009

- G.L. Bulsei, A. Mastropaolo, Oltre il terremoto. L’Aquila tra miracolo e scandali, Viella, 2011

- L. Casini, Ereditare il futuro. Dilemmi del patrimonio culturale, Mulino, 2016

- A. Emiliani, Una politica dei beni culturali, Bononia University Press, 2014

- T. Montanari, Privati del patrimonio, Einaudi, 2015

- P. Passaniti, Il diritto cangiante. Il lungo Novecento giuridico del paesaggio italiano, Giuffrè, 2019

- A. Ragusa, Alle origini dello Stato contemporaneo. Politiche di gestione dei beni culturali e ambientali tra Otto e Nocevento, FrancoAngeli, 2011 (da pag. 101 a pag. 257)

- A. Ragusa, I giardini delle muse. Il patrimonio culturale ed ambientale in Italia dalla Costituente all’istituzione del Ministero (1946-1975), FrancoAngeli, 2014 (fino a pag. 201)

- A. Ragusa La nazione allo specchio, Piero Lacaita Editore, 2012 (fino a pag. 192)

- S. Settis, Italia S.p.A. L'assalto del patrimonio culturale, Einaudi, 2002

- S. Verde, Le belle arti e i selvaggi. La scoperta dell'altro, la storia dell'arte e l'invenzione del patrimonio culturale, Marsilio, 2019

 

Metodi didattici

Lezioni frontali integrate con discussioni su documenti presentati durante il corso.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Gli studenti frequentanti devono studiare i contenuti delle lezioni del corso e due volumi a scelta della sezione «Approfondimenti» (Inquadramento: prova scritta, Approfondimenti: prova orale)

Gli studenti non frequentanti devono studiare i testi della sezione «Inquadramento» e due volumi a scelta della sezione «Approfondimenti» (Inquadramento e Approfondimenti: prova orale su entrambe le parti lo stesso giorno). Lo studente è tenuto a presentarsi all'esame portando con sé i testi scelti della sezione «Approfondimenti».

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Salvatore Botta