90493 - FILOSOFIA POLITICA LM

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - possiede gli strumenti concettuali per analizzare i temi dell'efficienza e dell'equità nelle politiche pubbliche, dei diritti di cittadinanza, dei diritti umani (universali) e della giustizia globale.

Contenuti

Il corso si propone di offrire agli studenti e alle studentesse gli strumenti per affrontare i temi fondamentali al centro dei dibattiti teorico-politici contemporanei, selezionando ogni anno una singola questione o un singolo autore. In particolare, si concentrerà quest'anno sul “realismo politico”, solitamente considerato una corrente di pensiero conservatrice. Al contrario, nel corso si studierà una specifica variante del realismo politico, focalizzata attorno ai problemi dell’innovazione, della trasformazione e della rivoluzione. In particolare, si studieranno due opere: Il principe, di Niccolò Machiavelli (1513), e Stato e rivoluzione, di Vladimir Ilich Lenin (1917).

Testi/Bibliografia

Il programma per l'esame è il seguente:

A. I seguenti due testi:

L. Althusser, Machiavelli e noi, Roma, Manifestolibri, 1999.

A. Negri, Il potere costituente. Saggio sulle alternative del moderno, Roma, Manifestolibri, 2002 (solo il capitolo VI, “Il desiderio comunista e la dialettica restaurata”).

NB: entrambe le opere risultano esaurite al momento della redazione del programma. Prima dell’inizio del corso verranno messe a disposizione delle studentesse e degli studenti copie digitali attraverso “Virtuale”.

B. Una delle seguenti opere (la lettura di entrambe è raccomandata ma non richiesta per l’esame):

N. Machiavelli, Il principe, Edizione del cinquecentennale, Roma, Donzelli, 2013.

V.I. Lenin, Stato e rivoluzione, Roma, Editori Riuniti, 2017.

NB: qualsiasi edizione delle due opere indicate va bene, purché integrale.

Metodi didattici

Le lezioni frontali saranno integrate da seminari, con l' attivo coinvolgimento degli studenti e delle studentesse ed eventualmente con la partecipazione di ospiti esterni.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

La prova di accertamento finale è orale. Per gli studenti e le studentesse frequentanti è prevista (e raccomandata) la possibilità di presentare un paper scritto (ca. 30.000 battute), su un tema concordato con il docente. Il paper deve essere consegnato una settimana prima dell'appello d'esame.

Strumenti a supporto della didattica

Il corso presuppone una conoscenza di base della filosofia politica moderna e contemporanea. Chi non avesse sostenuto l'esame di Storia delle dottrine politiche (o esami analoghi con diverse denominazioni) può in generale fare riferimento a uno dei seguenti testi:

C. Galli (ed), Manuale di storia del pensiero politico, Bologna, Il Mulino, 2011
A. Pandolfi (ed), Nel pensiero politico moderno, Roma, Manifestolibri, 2004

Link ad altre eventuali informazioni

http://unibo.academia.edu/SandroMezzadra

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Sandro Mezzadra