90243 - FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA MODERNA (1) (LM)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

L’insegnamento è dedicato a testi della letteratura italiana dal Rinascimento al Romanticismo, di cui saranno presentate le tecniche di produzione, le caratteristiche della tradizione (manoscritta e a stampa), la trasmissione del testo e le problematiche ecdotiche. In particolare gli obiettivi sono: -conoscenza del metodo stemmatico e sue concrete applicazioni; -conoscenza della filologia dei testi a stampa; -conoscenza degli aspetti e problemi della filologia d’autore; -capacità di valutare soluzioni testuali proposte dagli editor; -capacità di leggere manoscritti e stampe antiche; -capacità di commentare varianti d’autore.

Contenuti

Scrivere di sé:

(proto)autobiografia fra Cinque e Ottocento.



 

Testi/Bibliografia

Durante le lezioni verranno distribuiti testi e materiali, che al termine del corso saranno disponibili online anche per studenti non frequentanti. Non sono previste differenze di programma fra studenti frequentanti e non frequentanti.

Si leggeranno brani scelti, quando possibile dagli autografi, dai seguenti testi:

Francesco Guicciardini, Ricordi e Libro di famiglia

Benvenuto Cellini, Vita

Pontormo, Il libro mio

Gerolamo Cardano, De vita propria

Gabriello Chiabrera, Vita scritta da lui medesimo

Giambattista Vico, Vita

Pietro Verri, A mia figlia


Bibliografia di riferimento:

Andrea Battistini, Lo specchio di Dedalo. Autobiografia e biografia, Bologna, il Mulino, 1990.

 

Metodi didattici

Lezioni frontali. Lettura e analisi di testi.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'accertamento delle conoscenze e abilità acquisite dallo studente consiste in una prova orale volta a verificare la preparazione generale su tutti gli argomenti del corso, in un colloquio che ha lo scopo di valutare le capacità critiche e metodologiche maturate dallo studente, il quale sarà invitato a confrontarsi con i testi in programma. Lo studente dovrà dimostrare una appropriata conoscenza della bibliografia indicata nel programma.

Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiunta alla loro utilizzazione critica, la dimostrazione di una padronanza espressiva e di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza.

La conoscenza per lo più mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non approfondite e un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete.

Conoscenza approssimativa, comprensione superficiale, scarsa capacità di analisi ed espressione non sempre appropriata condurranno a valutazioni fra la sufficienza e poco più.

Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all'interno dei materiali bibliografici offerti nel programma non potranno che essere valutati negativamente.

Strumenti a supporto della didattica

Riproduzioni dagli autografi dei testi in programma

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Leonardo Quaquarelli