27928 - LABORATORIO (1) (LM) (G.B)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Parità di genere

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del laboratorio lo studente sa organizzare e raccogliere informazioni complesse in forma coerente, sa applicare metodologie di analisi critica sulle scienze linguistiche. Sa identificare un problema di ricerca rilevante per la ricerca filologica e sa identificare e usare in modo appropriato le fonti di informazione necessarie per affrontarlo.

Contenuti

Il laboratorio sarà composto da:

  • lezioni di avviamento alla traduzione scritta dal latino all'italiano che serviranno come rinforzo, particolarmente per quegli studenti e studentesse che inseriscono in piano didattico corsi di latino ai fini dell'insegnamento nella scuola secondaria; i 'testi campione' saranno scelti tra quelli in programma in tali corsi.
  • lezioni comuni al  Laboratorio di Traduzione Specialistica dalle lingue Antiche (destinato agli/le studenti/sse della Lm di "di Filologia, Letteratura e Tradizione Classica"), tenute dalla docente in  compresenza con  il Prof. Federico Condello. Queste lezioni si occuperanno dei problemi connessi alla traduzione dai testi antichi e alle sue varie destinazioni professionali (scuola, editoria, divulgazione, teatro etc.)

La parte fondamentale del programma sarà costituita dal lavoro in classe e a casa, che consisterà in saggi di traduzione da vari autori latini, con discussione collettiva, guidata dal/la docente, delle varie soluzioni traduttive adottate.

Le lezioni cominceranno il 1 febbraio 2022

 

Testi/Bibliografia

Gli orientamenti bibliografici in merito ai singoli problemi affrontati verranno forniti nel corso delle lezioni.

Le principali edizioni critiche di riferimento, i principali commenti ed eventuali traduzioni, in formato pdf, saranno resi via via disponibili - per i singoli passi - fra i materiali didattici on line.

Per un'introduzione generale ai problemi traduttivi affrontati durante il laboratorio si consiglia caldamente la lettura di:

F. Condello-B. Pieri (a c. di), Note di traduttore, Bologna (Pàtron) 2011, con contributi di Gianfranco Agosti, Maria Paola Funaioli, Alfredo Morelli, Michele Napolitano, Andrea Rodighiero, Pietro Rosa, Renzo Tosi, Alfonso Traina

Metodi didattici

L'impianto intende essere strettamente laboratoriale: a momenti di lezione frontale e seminariale, nei quali saranno messi a fuoco alcuni problemi della traduzione specialistica, faranno seguito altri di lavoro collettivo in aula (prove di traduzione e discussione dei risultati ottenuti) e di lavoro individuale a casa.

Per la parte comune al Laboratorio TraSLA, si prevede la compresenza dei due docenti. Per la sezione dedicata all'avviamento alla traduzione, sarà presente la prof.ssa Pieri.

L'importanza dell'apporto individuale e l'impegno richiesto impongono di dare al laboratorio una cadenza di due ore settimanali a partire da quando  saranno assegnati i compiti a casa. 

La frequenza a lezione è indispensabile.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

La frequenza e la partecipazione alle attività del corso costituiranno il principale titolo di valutazione ai fini della verifica finale, che avverrà tramite un colloquio orale nel quale si discuteranno eventuali punti problematici delle traduzioni prodotte dallo/a studente/ssa durante la sua partecipazione al laboratorio.

La mancata rielaborazione dei punti critici segnalati dai docenti comporterà un giudizio di non idoneità. La valutazione di idoneità si avrà a fronte di un documentato lavoro di ripensamento del testo di arrivo.

Strumenti a supporto della didattica

I pdf dei testi da tradurre e quelli della bibliografia di più difficile reperimento saranno caricati sulla piattaforma on line IOL relativa all'insegnamento

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Bruna Pieri