81923 - PROGETTAZIONE TECNOLOGICA INTEGRATA

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Energia pulita e accessibile Lavoro dignitoso e crescita economica Imprese innovazione e infrastrutture Città e comunità sostenibili

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Il modulo è finalizzato a sviluppare competenze nel campo della valutazione di sostenibilità delle azioni sull’ambiente costruito, fornendo conoscenza relativamente a tecnologie e sistemi integrati a basso impatto ambientale finalizzati all’ottimizzazione delle condizioni di comfort degli spazi abitati. Al termine del modulo lo studente sa:  riconoscere l’applicabilità di strategie e tecnologie integrate alle diverse scale di intervento;  impostare metodologicamente gli atti utili a fronteggiare l’evoluzione continua della domanda di trasformazione e rifunzionalizzazione dell’ambiente costruito;  individuare le strategie di ottimizzazione delle condizioni di comfort degli spazi abitati.

Contenuti

Il corso affronta il tema della contestualizzazione di sistemi di prodotto-servizio per l’ambiente urbano partendo dal presupposto della sostenibilità, intesa sia dal punto di vista più strettamente ambientale sia da quello sociale.

L’attività progettuale tenderà alla comprensione di strategie e tecnologie integrate alle diverse scale di intervento e a valutare la loro applicabilità; all’impostazione metodologica di soluzioni multifunzionali in grado di fronteggiare/anticipare l’evoluzione dell’ambiente costruito in un’ottica di trasformazione e rifunzionalizzazione; all’individuazione di strategie per l’ottimizzazione delle condizioni di comfort e della qualità degli spazi urbani antropizzati.

Il corso affronta inoltre temi inerenti il rapporto tra le infrastrutture integrate, la questione energetica e la digitalizzazione dei servizi.

Testi/Bibliografia

Boulanger, S.O.M. (2020), Smarter and greener. A technological path for urban complexity, Franco Angeli, ISBN: 8891790613

Gianfrate, V. e Longo, D. (2017), Urban micro-design. Tecnologie integrate, adattabilità e qualità degli spazi pubblici. Franco Angeli, Milano 2017. ISBN 978-88-917-4294-0.

Boeri, A., Longo, D., Gianfrate, V. (2016), Green buildings and design for adaptation: strategies for renovation of the built environment. DOI:10.2495/EQ-V1-N2-172-191. pp.172-191. In International Journal of Energy Production and Management - ISSN:2056-3272 vol. 1 (2) [https://cris.unibo.it/preview-item/257402?queryId=mysubmissions&]

Longo, D. (2014), Strategie di approccio integrato e sostenibile alla riqualificazione delle aree urbane dismesse. pp.107-118. In Progetto STAVECO. Un nuovo polo universitario tra centro storico e collina. - ISBN:9788877948397 [https://cris.unibo.it/preview-item/250830?queryId=mysubmissions&]

Boeri, A.; Gianfrate, V.; Longo, D.; Palumbo, E. (2015), Transition to sustainable city: an integrated design approach for transformative districts - a proposal for replicability. DOI:10.2495/SC150261. pp.289-300. In The Sustainable City X - ISBN:978-1-84564-942-5... [https://cris.unibo.it/preview-item/239137?queryId=mysubmissions&]

Boeri A.; Antonini E.; Gaspari J.; Longo D. (2015), Energy Design Strategies for Retrofitting. Methodology, Technologies and Applications. pp.1-216 - ISBN:978-1-84564-998-2... [https://cris.unibo.it/preview-item/237123?queryId=mysubmissions&]

Antonini, E., Boulanger, S. O. M., & Gaspari, J. (2015), Multi-layered urban strategies to foster the Smart Cities development. In Tenth International Conference on Urban Regeneration and Sustainability(Vol. 194, pp. 23–34).

Boeri A.; Boulanger S.; Gaspari J.; Longo D. (2014), Smart buildings and grids in the renovation of the built environment. pp.255-262. In World Sustainable Building 2014 - ISBN:9788469718155 vol. 5 [https://cris.unibo.it/preview-item/9967?queryId=mysubmissions&]

R. Di Giulio, R., Boeri, A., Forlani, M.C., Gaiani, A., Manfron, V., Pagani, R. (2013), Paesaggi periferici. Strategie di Rigenerazione urbana”, ISBN 978-88-7462-552-9, Quodlibet, Macerata

Boeri, A. (2007), Criteri di progettazione ambientale, Editriale Delfino, Milano 2007

Ben Letaifa, S. (2015), How to strategize smart cities: Revealing the SMART model. Journal of Business Research, 68(7), 1414–1419. doi:10.1016/j.jbusres.2015.01.024

Berst, J., Enbysk, L., Williams, C., & Caine, C. (2013), Smart Cities Readiness Guide, 281. Retrieved from http://smartcitiescouncil.com/resources/smart-cities-readiness-guide

Colorni, A., Lia, F., Sciuto, D. (2014), Smart City: tecnologia e creatività a supporto dell'innovazione. Fondazione Ansaldo

Concilio, G.& Rizzo, F. (a cura di) (2016), Human Smart Cities, Springer

Dall'O, G. (2014), Smart City, Il Mulino

Deakin, M. (2014), Smart cities: the state-of-the-art and governance challenge. Triple Helix, 1, 7. doi:10.1186/s40604-014-0007-9

European Commission, & Science for Environment Policy (2015), Indicators for sustainable cities. doi:10.2779/61700

Gauzin-Muller (2003), Architettura sostenibile. 29 esempi europei di edifici e insediamenti ad alta qualità ambientale, Edizioni Ambiente,

Heinberg, R. (2004), La festa è finita. La scomparsa del petrolio, le nuove guerre, il futuro dell'energia, Fazi, Milano

Komninos, N. (2006), The architecture of intelligent cities: integrating human, collective and artificial intelligence to enhance knowledge and innovation. In 2nd IET International Conference on Intelligent Environments (IE 06)(Vol. 2006, pp. v1–13–v1–13). IEE. doi:10.1049/cp:20060620

Lefevre, P., & Sabard, M. (2009), Les Écoquartiers (Éditions A.), Rennes.

Leggett, J. (2006), Fine corsa, Einaudi, Torino

Liddell, C., & Morris, C. (2010), Fuel poverty and human health: A review of recent evidence. Energy Policy, 38(6), 2987–2997. doi:10.1016/j.enpol.2010.01.037

Lombardi, P., Giordano, S., Farouh, H., & Yousef, W. (2012), Modelling the smart city performance. Innovation: The European Journal of Social Science Research, 25(February 2015), 137–149. doi:10.1080/13511610.2012.660325

Manitiu, D. N., & Pedrini, G. (2015), Smart and sustainable cities in the European Union. An ex ante assessment of environmental , social , and cultural domains.

Mendler, O. (2000), The HOK guidebook to Sustainable design, John Wiley & Sons Canada

Moretto, V. (2015), Come finanziare la città del futuro, Maggioli Editore

Rava, P. (2007), Tecniche costruttive per l'efficienza energetica e la sostenibilità, Maggioli, Rimini

Rifkin, J. (2011), La terza rivoluzione industriale, Edizioni Mondadori

Wienke, U. (2004), Manuale di bioedilizia, DEI Roma

Regolamento dei beni comuni di Bologna

ISO 37120:2014 Sustainable development of communities- Indicators for city services and quality of life

Normativa elettrica (rif. Modulo Sistemi elettrici per l’energia)

http://www.nxtbook.com/ygsreprints/SEGD/g63567_segd-2016/index.php#/32http://www.c40.org/cities

https://www.amsterdameconomicboard.com

https://amsterdamsmartcity.com/projects

https://ec.europa.eu/info/eu-regional-and-urban-development/cities

http://www.sustainablecitiescollective.com/futurecapetown/127711/reusing-urban-spaces-and- places

https://smartcities-infosystem.eu/solutions

http://www.auto-mat.cz/our-activities/a-different-city-experience/

http://www.fetedeslumieres.lyon.fr/en

Metodi didattici

Il laboratorio prevede abitualmente la presenza degli studenti in aula per l'elaborazione progressiva del progetto ma garantisce la frequenza in remoto da parte degli studenti che optino per tale modalità.

Il corso è strutturato con un’alternanza di lezioni ex-cathedra e attività laboratoriali di gruppo, tese a valorizzare sia le competenze apprese sia le capacità progettuali degli studenti.

Ogni modulo didattico prevede sia revisioni puntuali da parte della docenza ai singoli gruppi, per verificare lo stato di avanzamento del progetto, sia revisioni di carattere collegiale, finalizzate a condividere i risultati ottenuti.

Il corso prevede frequenza obbligatoria e le presenze saranno rilevate ad ogni lezione tramite firma. Potranno sostenere l’esame solamente gli studenti con presenza superiore al 70% delle ore di corso.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L’esame consisterà nella presentazione e discussione, in presenza o in remoto, dei lavori realizzati da parte dei gruppi di progetto.

Il corso prevede inoltre verifiche intermedie sullo stato di avanzamento del progetto, sia ai singoli gruppi di progetto sia collegiali, con gli eventuali interscambi culturale e di percorso progettuale.

La valutazione finale di ogni singolo studente terrà in considerazione i risultati ottenuti in ogni modulo didattico, la qualità del progetto presentato, la proattività e partecipazione al corso.

Il progetto finale, espresso in trentesimi, sarà valutato sulla base dei seguenti criteri a cui si assegneranno rispettivamente fino a un massimo di 6 punti ciascuno:

1 - Qualità grafica e progettuale degli elaborati

2 - Qualità del concept del servizio

3 – Efficacia e realizzabilità delle soluzioni proposte

4 - Congruenza agli aspetti teorici enunciati nei moduli del corso

5 – Comunicazione dei risultati progettuali

Strumenti a supporto della didattica

Il laboratorio prevede abitualmente la presenza degli studenti in aula per l'elaborazione progressiva del progetto, ma garantisce la frequenza in remoto da parte degli studenti che optino per tale modalità.

Tutte le fasi sono seguite e supportate dalla presenza del docente, dei tutor e dei collaboratori alla didattica.

La biblioteca del Dipartimento costituisce un utile supporto per documentazione specifica e approfondimenti. Sono utilizzate le attrezzature in dotazione al Dipartimento di Architettura ed il supporto tecnologico all'attività didattica fornito dall'Ateneo (schermi e lavagne luminose, videoproiettori, tecnologie per collegamento in remoto, supporti informatici, ecc.).

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Beatrice Turillazzi

Consulta il sito web di Danila Longo

Consulta il sito web di