58403 - LABORATORIO DI DIDATTICA DELLA FISICA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente conoscerà: - i principali risultati ottenuti dalla ricerca in didattica della fisica, per quanto riguarda il ruolo svolto dal laboratorio nell’insegnamento/apprendimento della fisica; - metodologie ed esempi operativi di utilizzazione del laboratorio nell’insegnamento della fisica con una varietà di impostazioni e metodi; - possibili ruoli delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nell'insegnamento/apprendimento della fisica con esempi operativi. Lo studente sarà in grado di: - progettare e realizzare attività di laboratorio, discutendone gli obiettivi generali e specifici, i risultati sperimentali e le considerazioni didattiche; - applicare metodologie e tecnologie didattiche innovative nella preparazione di percorsi didattici e di esperienze didattiche in fisica relativamente ad alcuni argomenti previsti dalle indicazioni nazionali per i licei e dalle linee guida per gli istituti tecnici e professionali (ad es.: meccanica, termodinamica, fisica moderna)

Contenuti

Il corso si svolge nel secondo semestre nei mesi da febbraio a maggio.

Il corso è diviso in tre moduli.

Nel primo modulo verrà posta particolare attenzione: i) a quale ruolo può avere il laboratorio di fisica nell'insegnamento delle discipline STEM e nella costruzione della conoscenza scientifica; ii) il ruolo delle strutture partecipative nell'insegnamento/apprendimento in ambito STEM.

 

Nel secondo modulo (Modulo 2 - Dott.ssa Giulia Tasquier) verrà posta particolare attenzione al problema della modellizzazione in fisica, il ruolo della modellizzazione e della visualizzazione nell’utilizzo di simulazioni come strumento didattico e, più in generale, al ruolo della modellizzazione nel processo di insegnamento/apprendimento della Fisica.

Il terzo modulo (Modulo 3 - Dott. Eugenio Bertozzi) consiste in un corso monografico sull'approccio al laboratorio dal punto di vista della storia della fisica.

Le attività di laboratorio che si alterneranno alle lezioni teoriche riguarderanno:

− la progettazione ed esecuzione di esperienze didattiche;

− la discussione dei risultati sperimentali ottenuti;

− una riflessione critica sulla significatività concettuale e didattica degli esperimenti realizzati

 

Il corso è riconoscibile al fine dell'acquisizione dei 24 CFU per l'ammissione al concorso FIT (https://www.unibo.it/it/didattica/formazione-insegnanti/percorso-di-formazione-inserimento-e-tirocinio-fit)


Testi/Bibliografia

Non è necessario l'acquisto di testi specifici. Viene fornito a lezione materiale didattico aggiornato, reperibile sulla piattaforma virtuale.

Metodi didattici

L'insegnamento si compone di lezioni frontali e di attività di laboratorio.

Le lezioni teoriche affronteranno i contenuti del programma facendo riferimento ad articoli di ricerca in didattica della fisica a livello nazionale e internazionale

Le lezioni di laboratorio prevedono l'esecuzione di esperimenti a carattere didattico per l'insegnamento della fisica a livello di scuola secondaria, l'elaborazione dei dati sperimentali e la discussione dei risultati. Nella parte finale del corso sarà richiesta la progettazione e realizzazione in piccoli gruppi di un esperimento di fisica a carattere didattico a scelta fra quelli suggeriti dal docente, che verrà poi presentato a tutti gli studenti.

Gli esperimenti verranno condotti mediante l'uso di strumenti diversificati (dalla strumentazione “tradizionale” alle moderne tecniche multimediali e di acquisizione on-line), in modo da poterne confrontare le potenzialità didattiche.

Tutte le lezioni daranno comunque ampio spazio alla discussione tra gli studenti e con il docente sui temi affrontati.


Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

La valutazione avverrà sia in itinere, mediante la presentazione dei lavori di gruppo, sia a fine corso mediante una prova individuale.

E' richiesta una presenza ad almeno 2/3 delle sessioni sperimentali.

Durante il corso gli studenti, che lavoreranno anche divisi in gruppi, dovranno presentare i risultati del loro lavoro a tutti gli studenti del corso.

Nell'esame finale, che si svolgerà oralmente, ciascuno studente dovrà discutere uno o più percorsi didattici presentati durante il corso.

Verranno valutate le capacità dello studente di confrontare e discutere le proposte didattiche per quanto riguarda:

− i prerequisiti e gli obiettivi del percorso

− l'articolazione del percorso concettuale

− le strategie di insegnamento nella gestione del lavoro in classe;

− il ruolo delle attività sperimentali

− le forme previste per la valutazione dell'apprendimento


Strumenti a supporto della didattica

Materiale didattico: il materiale didattico presentato a lezione verrà messo a disposizione dello studente in formato elettronic.o

L'accesso è riservato agli studenti iscritti all'Università di Bologna mediante Username e password.

Attrezzature sperimentali e software: per l'attività di laboratorio saranno messe a disposizione le attrezzature necessarie a condurre gli esperimenti e ad elaborarne i risultati.

Attrezzature per riproduzione audio e video: è prevista la presentazione di materiale multimediale (applet, filmati, registrazioni di sperimentazione di percorsi didattici in classi di scuola secondaria, ecc.)


Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giulia Tasquier

Consulta il sito web di

Consulta il sito web di Eugenio Bertozzi