32260 - STRATEGIA DI CORPORATE E DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Lavoro dignitoso e crescita economica Imprese innovazione e infrastrutture Ridurre le disuguaglianze Consumo e produzione responsabili

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente è in grado di conoscere e applicare i concetti e le tecniche relativi alle strategie di corporate. In particolare lo studente è in grado di effettuare l’analisi strategica delle decisioni che riguardano il livello corporate di impresa, quali: 1. la scelta dell’ingresso in nuove aree d’affari e la gestione di un portafoglio diversificato; 2. le decisioni che coinvolgono i confini organizzativi di impresa, in particolare il grado di integrazione verticale; 3. le decisioni in merito a fusioni e acquisizioni e ai processi di integrazione; 4. le decisioni in merito all’internazionalizzazione delle imprese: ponendo particolare attenzione alla scelta della strategia internazionale e delle strategie d’entrata, alla gestione ed organizzazione delle imprese internazionali.

Contenuti

MODULO 1 - STRATEGIA DI CORPORATE

  • Le decisioni strategiche e implementazione della strategia di corporate
  • La strategia di integrazione verticale
  • La strategia di diversificazione e gestione dell'impresa diversificata
  • La gestione strategica di acquisizione & fusioni

MODULO 2 - STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

  • Le dinamiche competitive sui mercati internazionali
  • Le prospettive teoriche sull'internazionalizzazione delle imprese
  • Il vantaggio competitivo nei business internazionali
  • Le strategie internazionali
  • Le strategie di entrata nei mercati esteri

Testi/Bibliografia

MODULO 1 - STRATEGIA DI CORPORATE

  • Thompson, A.A., Strickland, A.J. e Gamble, J.E (2009). Strategia aziendale. Formulazione ed esecuzione. Cap 6: “Integrare la strategia competitiva”; Cap. 9: “Diversificazione: strategie per l'integrazione di più aree di business”.
  • Collins, D.J., Montgomery, C.A., Invernizzi, G. e Molteni, M. (2012). Corporate level strategy. Generare valore condiviso nelle imprese multi business. Cap. 6: “Business: lo sviluppo diversificato”; Cap. 7: “Le matrici di portafoglio”; Cap 8: “Organizzazione: mercato, gerarchia e integrazione verticale”.
  • Porter, M.E. (1985). Il vantaggio competitivo, Edizioni di Comunità, Milano, Cap. 9: “Interrelazioni tra le unità di business”.
  • Haspeslagh, P.C. e Jemison, D.B. (1992). La gestione delle acquisizioni. Successi e insuccessi nel rinnovamento delle imprese. Etas Libri, Milano. Cap.8: “Comprendere i diversi approcci all'integrazione”; Cap. 9: “La gestione delle acquisizioni”.

Questo il materiale sarà disponibile in dispensa (Libreria Bonomo- via Zamboni 53/a, oppure acquistabile sul sito www.bonomoeditore.com)

MODULO 2 - STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

- In attesa di pubblicazione, il manuale di riferimento verrà indicato più avanti.

- Theories of  multinational firm di Mats Forsgren, Edward Elgar Press, Third edition, 2017, i capitoli da studiare saranno indicti a inizio corso

Metodi didattici

MODULO 1 - STRATEGIA DI CORPORATE

Lezioni frontali e, in parallelo, applicazione delle strategie di corporate a un caso reale sviluppato con una società di consulenza. Durante le lezioni vengono portati casi reali a supporto delle teorie.

MODULO 2 - STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

  • Lezioni frontali
  • Analisi e discussione di casi studio
  • Lavori di gruppo
  • Testimonianze di imprenditori e manager

  • Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

    MODULO 1 - STRATEGIA DI CORPORATE

    Lo studente può scegliere tra:

    - Prova scritta con domande aperte, tramite cui verificare la conoscenza dei concetti e delle teorie presentate nel corso; le risposte dovranno evidenziare la capacità di strutturare gli argomenti in maniera logica e di fare connessioni tra i concetti.

    - Durante il corso, redazione di business reports su casi aziendali e presentazione in pubblico, finalizzati a verificare sia la capacità di saper applicare le conoscenze teoriche (in maniera flessibile e articolata), sia la capacità di tenere efficaci relazioni e presentazioni davanti al pubblico. Durante l'esame scritto, sarà chiesto di rispondere a una sola domanda aperta. In questo secondo caso, i voti di prova scritta e business reports pesano per il 50% ciascuno. Si precisa che il 10% del voto finale è attribuito dalla “blind-peer evalution”.

    MODULO 2 - STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

    Lo studente può scegliere tra::

    • prova scritta che consta di domande aperte che vertono su concetti e teorie presentate nel corso e di domande su un caso aziendale
    • lavori di gruppo da presentare in aula, lavori individuali di analisi di casi e letture e una prova finale scritta che consta di domande aperte (consigliato solo se si frequentano le lezioni con assiduità)

     

    RIFIUTO DEL VOTO

    E' possibile rifiutare una sola volta il voto della prova finale. Il voto conseguito nei lavori di gruppo non si può rifiutare.

    VOTAZIONE IN TRENTESIMI

    <18 insufficiente

    • 18-23 sufficiente

    • 24-27 buono

    • 28-30 ottimo

    • 30 e lode eccellente


    Strumenti a supporto della didattica

    MODULO 1 - STRATEGIA DI CORPORATE

    • Lezioni frontali.
    • Presentazione di un caso reale con un consulente di direzione, basato su dati di varia natura e finalizzato allo sviluppo di un report da parte degli studenti.
    • Discussione di casi aziendali.
    • Lavoro di gruppo & presentazione di business reports (uno basato su un caso reale presentato in prima persona, l'altro basato su una case history)

    MODULO 2 - STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

    • Lezioni frontali
    • Analisi e discussione di casi studio
    • Lavori di gruppo
    • Testimonianze di imprenditori e manager

    Orario di ricevimento

    Consulta il sito web di Vincenza Odorici

    Consulta il sito web di Mariachiara Colucci