86419 - SOCIOLOGIA DEL DIRITTO (PIANO ITALO-SPAGNOLO)

Scheda insegnamento

  • Docente Stefania Pellegrini

  • Crediti formativi 7

  • SSD IUS/20

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Campus di Bologna

  • Corso Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Giurisprudenza (cod. 9232)

    Valido anche per Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Giurisprudenza (cod. 9232)

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Parità di genere Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2021/2022

Contenuti

Il corso si propone di affrontare le principali tematiche della sociologia del diritto. Partendo dallo statuto teorico di questa come branca specialistica della sociologia, lo studente sarà in grado di acquisire conoscenze teoriche specifiche e svilupperà abilità di analisi in merito alle tematiche caratteristiche della disciplina. 

-

- l'evoluzione dall'azione sociale alle norme, indi da queste al diritto, visto come sistema normativo; 

- analisi della struttura, delle funzioni e delle dinamiche del diritto; 

-  ruolo del diritto e la sua funzione all'interno del sistema sociale verrà affrontato alla luce del dibattito classico e contemporaneo. Il rapporto tra norma e sanzione, diritto e istituzione, diritto, ruoli e status sarà trattato in considerazione del contributo dei maggiori esponenti della disciplina.

Particolare attenzione verrà dedicata alle tematiche legate al conflitto e alla giustizia, ai metodi giurisdizionali e non di trattare le dispute, cercando di indagare l'effettività delle diverse procedure. Durante il corso verrà altresì affrontato il tema della formazione della sociologia come scienza empirica con i connessi problemi epistemologici che l'accompagnano e i principali metodi di ricerca.

 

Seminari organizzati dalla cattedra

Seminario Antropologia giuridica, attività da 2 C.f.u, per conseguire i quali è richiesta una frequenza delle lezioni non inferiore al 75% del totale.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla docente stefania.pellegrini@unibo.it o alla coordinatrice del seminario s.spada@unibo.it. 

Testi/Bibliografia

Programma d'esame per gli studenti frequentanti iscritti al corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza:
1) Parte manualistica:

V. FERRARI, Lineamenti di sociologia del diritto, Laterza, Roma-Bari (1997 e successive ristampe);

2) Parti di approfondimento
Un testo a scelta degli studenti tra i seguenti volumi:

a) S. PELLEGRINI, Professione giustizia. Giuristi tra etica professionale e responsabilità di ruolo, Cedam, Padova 2013. 

b) C. BARTOLI, Razzisti per legge. l'Italia che discrimina, Laterza, Bari, 2012.

Programma d'esame per gli studenti non frequentanti iscritti al corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (programma valido anche per gli iscritti al vecchio ordinamento):
1) Parte manualistica:

R. TREVES, Sociologia del diritto, Einaudi, Torino, 2002: parte I e capitolo VII ("I metodi");

e

V. FERRARI, Lineamenti di sociologia del diritto, Laterza, Roma-Bari, (1197 e successive ristampe);

2) Parti di approfondimento:
Un testo a scelta degli studenti tra i seguenti volumi:

a) S. PELLEGRINI, Professione giustizia. Giuristi tra etica professionale e responsabilità di ruolo, Cedam, Padova 2013.

b) C. BARTOLI, Razzisti per legge. l'Italia che discrimina, Laterza, Bari, 2012.

Indicazioni per gli studenti stranieri che partecipano al progetto Socrates- Erasmus

1) Parte manualistica:

V. FERRARI, Lineamenti di sociologia del diritto, Laterza, Roma-Bari, (1997 e successive ristampe);

2) Parti di approfondimento
Un testo a scelta degli studenti tra i seguenti volumi:

a) S. PELLEGRINI, Professione giustizia. Giuristi tra etica professionale e responsabilità di ruolo, Cedam, Padova 2013.

b) C. BARTOLI, Razzisti per legge. l'Italia che discrimina, Laterza, Bari, 2012.

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali, ma la modalità di erogazione del corso sarà determinata dalle decisioni degli organi di Ateneo in merito all'emergenza COVID-19.

Le lezioni saranno tenute nel II semestre. Gli studenti sono invitati a consultare il sito www.giuri.unibo.it per gli orari e la sede delle lezioni.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame di profitto si svolgerà in forma esclusivamente orale con l'obiettivo di verificare l'adeguata acquisizione delle conoscenze da parte dello studente secondo quanto previsto negli obiettivi del corso. 

La verifica dell'apprendimento avverrà mediante un colloquio con il docente e i collaboratori della cattedra, sui temi oggetto del programma del corso.

Inoltre la valutazione della prova verrà effettuata tenendo in considerazione:

- la conoscenza dei diversi orientamenti teorici;

- la capacità di analizzare i nessi tra aspetti sociali ed aspetti formali del diritto; 

- la capacità di effettuare collegamenti tra le diverse parti del programma;

- la capacità di sviluppare argomentazioni critiche;

- l’articolazione e l'accuratezza dell’esposizione;

- precisione nell’utilizzo della terminologia specifica di contesto. 

Nello specifico, per assegnare il voto finale, espresso in trentesimi, si terrà conto dei seguenti criteri di valutazione:

- conoscenza e comprensione delle nozioni e dei principi della materia e livello di approfondimento dello studio (50%);

- capacità di operare collegamenti tra le diverse parti del programma, capacità di analisi critica sui temi oggetto delle domande d’esame (20%);

- uso appropriato del lessico sociologico, tecnico e giuridico, capacità di esposizione del candidato, capacità di analisi e valutazione delle fonti pertinenti e acquisizione del metodo di studio (30%).

Strumenti a supporto della didattica

Per facilitare la comprensione delle articolate tematiche oggetto del corso saranno utilizzate slides in Power point, che saranno scaricabili dalla piattaforma dedicata alle risorse didattiche ad esclusivo uso degli studenti frequentati forniti di password di accesso.

Gli studenti che per ragioni dipendenti da disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) necessitino di strumenti compensativi potranno comunicare al Docente le loro esigenze in modo da essere indirizzati ai referenti e concordare l’adozione degli accorgimenti più opportuni.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Stefania Pellegrini