84916 - LABORATORIO GIURIDICO

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Laboratorio giuridico.

Contenuti

Il corso di Laboratorio giuridico introduce ad alcuni grandi temi del diritto attraverso la lettura e l’analisi di brani letterari di diversi generi ed epoche storiche.

Accanto al suo intrinseco valore culturale, lo scopo del corso è attivare competenze chiave per il giurista in formazione: dalla comprensione del testo all’interpretazione, dall’individuazione degli aspetti giuridicamente rilevanti in diversi episodi della vita all’applicazione delle nozioni giuridiche apprese.

Il corso si articola in 7 Unità, ognuna dedicata a un macro-tema:

1. La giustizia

2. Il processo

3. L’interpretazione

4. La prova

5. La pena

6. Il lavoro

7. Il biodiritto

Al termine di ogni Unità è previsto un test di autovalutazione, composto da quesiti a risposta multipla. Scopo del test è verificare l’acquisizione dei contenuti base dell’Unità senza influire sull’esito finale del corso.

Finché non si raggiunge la sufficienza non è possibile passare all’Unità successiva.

Le Unità 1, 3, 4 sono stati scritte da Michele Ubertone; le Unità 5, 6, 7 sono state scritte da Francesca Faenza; l'Unità 2 è stata scritta da Michele Ubertone e da Francesca Faenza

Metodi didattici

MODALITA' DI FRUIZIONE DEL CORSO: IMPORTANTE

Da questo anno accademico 2020/21 si potrà accedere al percorso in e-learning di Laboratorio Giuridico mediante iscrizione con le proprie credenziali studio.unibo al percorso medesimo sulla applicazione VIRTUALE.UNIBO.IT

Si rammenta che Laboratorio Giuridico appartiene al Piano di studio degli studenti del Primo Anno di corso della LMCU in Giurisprudenza di Bologna e di Ravenna. Le idoneità conseguite verranno pertanto verbalizzate solo agli studenti in queste condizioni.

 

L'insegnamento di Laboratorio Giuridico si svolge in e-learning.

Le Lezioni si presentano sotto forma di video, in cui l’audio originale della lezione del docente è accompagnato da una serie di slide che colgono i passaggi chiave del discorso.

Ciascuna Lezione consiste nella presentazione di una “parola chiave” per quel determinato ambito giuridico (per esempio, “pena” per il diritto penale, “giudicato” per il diritto processuale, “genitorialità” per il diritto di famiglia).

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Il corso termina con un test finale, composto da 30 domande a risposta multipla e valido ai fini del superamento dell’esame (con giudizio idoneo/non idoneo). Ogni risposta esatta è pari a 1 punto; ogni risposta errata o non data è pari a 0 punti.
L’idoneità è raggiunta con un punteggio minimo pari a 18/30.

In caso di mancato superamento del test finale, è possibile effettuare una nuova prova a distanza di una settimana.

Per la verbalizzazione dell'idoneità NON è necessaria la presenza dello studente ma è sufficiente iscriversi agli appelli, seguendo la normale procedura Almaesami.

STUDENTI ERASMUS: Il percorso di Laboratorio giuridico (3CFU) non è consigliato per gli studenti Erasmus in quanto presume la conoscenza della lingua italiana e delle sue sfumature giuridiche.

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Nicoletta Sarti