66270 - PATOLOGIA GENERALE ED ITTIOPATOLOGIA

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Sconfiggere la fame Salute e benessere Acqua pulita e servizi igienico-sanitari La vita sott'acqua

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente acquisisce le conoscenze della patologia generale, dell'istologia patologica e della patogenesi delle lesioni nei Teleostei, Crostacei e Molluschi; inoltre acquisisce la padronanza delle tecniche necroscopiche e delle metodologie diagnostiche istocitopatologiche dei Teleostei, Crostacei e Molluschi.

Contenuti

(riportato in questa sezione in quanto non inseribile nell'appropriato campo precedente). Al termine del corso lo studente conosce: -quali sono le cause di malattia; -quali sono le principali patologie che colpiscono le specie ittiche; -come applicare le conoscenze di base acquisite/in corso di acquisizione, come ad esempio quelle di istologia, fisiologia, chimica, fisica, nutrizione e acquacoltura, per comprendere i meccanismi che regolano la comparsa delle malattie; -come affrontare lo studio critico del materiale indicato dal docente in modo da ottenere solidi concetti basilari; - come preparare una presentazione con powerpoint relativa alla lettura critica e alla traduzione di una review o di un lavoro sperimentale specifico della materia, da commentare con i colleghi e con il docente durante le lezioni; - come impostare un ragionamento diagnostico differenziale; -come impostare il corretto campionamento dei tessuti da conferire ai vari laboratori; - gli aspetti anatomo-patologici riguardanti le principali malattie infettive che interessano la troticoltura e i salmonidi, i pesci marini, la carpa, l’anguilla e alcuni modelli animali acquatici (medaka, zebrafish, polpo) che saranno integrati dalle nozioni dei corsi contemporanei o successivi quali per esempio malattie parassitarie, infettive, di ecotossicologia.

Lo studente inoltre è in grado di: - riconoscere gli organi e tessuti patologici e associare le cause di malattia più probabili –eseguire un esame necroscopico completo allo scopo di effettuare un campionamento corretto -usare il microscopio ottico e interpretare preparati citologici ed istologici- elaborare una sintesi scritta del riscontro patologico osservato, allo scopo di interagire con il responsabile gestionale dell’acquario/vasca/impianto.

La prova “pratica” facente parte dell’esame è riferita sia alla verifica di conoscenze (sapere) sia alle abilità (saper fare).

Patologia

1-Concetto di malattia e classificazione delle cause determinanti. Danno cellulare e meccanismi coinvolti. Trasduzione del segnale.

2-Processi adattativi cellulari; metaplasia, displasia e anaplasia

3-Degenerazioni cellulari caratterizzate da accumulo di sostanze.

4-Morte cellulare. Vie di innesco della morte cellulare e principali meccanismi cellulari coinvolti.

5-Infiammazione: segni cardinali, concetto di essudato. Infiammazione acuta e cronica

6-Disturbi emodinamici

7-Patologie del sistema immunitario: reazioni di ipersensibilità

8-Cause ambientali

9-Cause nutrizionali: squilibri vitaminici

10- Cause nutrizionali: squilibri minerali

 

Ittiopatologia

Patologia sistematica dei principali organi/apparati delle specie ittiche: 1- cute, 2- branchie, 3-rene, 4-fegato, 5- stomaco e intestino, 6-ematopoietico, 7-scheletro- apparato muscolare, 8-occhio e sistema nervoso.


Testi/Bibliografia

Consigliati (uno a scelta):

Patologia: 1- Robbins e Cotran- Le basi patologiche delle malattie- Vol. 1. Elsevier casa editrice; 2- Castagnaro M. et al., Patologia veterinaria sistematica. Elsevier casa editrice, 2008 3- DeVico G., Carella F. Argomenti di patologia comparata dei molluschi. Loffredo editore, 2012.

Ittiopatologia: 1-Roberts. Fish pathology. 4th edition. Wiley-Blackwell, 2012. 2-Ferguson: Systemic pathology of fish. A text and atlas of normal tissues in teleosts and their responses in disease. 2nd edition. Scotian Press, 2006. 3- Bruno, Noguera, Poppe: A colour atlas os salmonid diseases. Springer Verlag, 2013. 4- Noga. Fish Disease Diagnosis and Treatment. Second Edition. Wiley- Blackwell, Iowa, 2010. 5-Eiras, Segner, Wahli, Kapoor. Fish diseases. Science Publishers, USA, 2008. 6- Woo & Bruno. Fish Disease and disorders. Second Edition. CAB International, UK, 2011.

Materiali didattici che saranno caricati su piattaforma Moodle

 

Metodi didattici

Lezioni frontali

Lavori di gruppo fra studenti e fra studenti con il docente

Attività in e-learning

Esercitazioni a piccoli gruppi in aula laboratorio e a distanza

I gruppi di lavoro fra studenti si occuperanno di sviluppare tematiche assegnate dal docente in modalità sincrona e asincrona, nel caso in cui dovesse rendersi necessario applicare le misure precauzionali a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al COVID-19

 

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

il superamento dell'esame prevede una prova orale e una prova pratica: la prova orale è costituita da due quesiti riguardanti gli argomenti del programma di patologia e due quesiti relativi a quello di ittiopatologia, mentre la prova pratica consiste nell' osservazione di un preparato al microscopio ottico, scelto fra i casi discussi durante le esercitazioni o, in alternativa,  di una immagine macroscopica o istologica appartenente ad uno dei testi suggeriti. La prova pratica si intende superata se vengono riconosciuti il tessuto ed il processo patologico, che deve essere correttamente presentato, descritto e argomentato in maniera tale da impostare una diagnosi differenziale.

Il voto finale dell'esame è il frutto della media dei voti ottenuti derivanti dalla parte di Patologia ed Ittiopatologia. A ciascun quesito corrispondono 6 punti; lo stesso punteggio è riservato alla prova pratica. Per superare l'esame con il punteggio minimo è necessario rispondere ad almeno due quesiti e riconoscere il tessuto ed il processo patologico di base, nella parte pratica. La presentazione dettagliata delle risposte ai quesiti, a dimostrazione dello sviluppo di una capacità critica, in abbinamento a fini ragionamenti di diagnosi differenziale consentono di raggiungere via via punteggi più alti. La lode viene attribuita nel caso in cui venga data piena risposta e la prova pratica viene superata brillantemente, avendo dimostrato capacità di articolare il ragionamento diagnostico.

 

Si consiglia di prendere parte alle lezioni ed esercitazioni, anche se la frequenza non è obbligatoria, in quanto giocano un ruolo importante nel processo di apprendimento, permettendo la maturazione di un giudizio critico, che sarà anche oggetto di valutazione dell’esame al termine del corso.

 

Strumenti a supporto della didattica

ppt delle lezioni su piattaforma Piattaforma Moodle per e-learning

siti web da cui selezionare casi di studio di ittiopatologia, quali ECVP histology dataset, Veterinary Systemic Pathology Online - (JPC), slides del PIGI group website

Video dimostrativi di campionamento

Materiali di laboratorio per la didattica pratica

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Luciana Mandrioli