29475 - STORIA DEGLI INSEDIAMENTI E DEI SISTEMI ABITATIVI (1) (LM)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo lo studente ha conoscenze generali e specifiche delle linee di sviluppo della vita associata, attraverso le interazioni fra fenomeni storici e definizioni spaziali ed è in grado di utilizzare in modo appropriato fonti e strumenti di tipo diverso; ha una conoscenza specifica e interdisciplinare dell'evoluzione dei sistemi insediativi e della loro realtà materiale ed è in grado di progettare e realizzare una comunicazione efficace dei contenuti specifici anche all'interno di gruppi di lavoro e contesti culturali eterogenei.

Contenuti

Parte generale (I): La storiografia; Fonti e metodi per lo studio della storia degli insediamenti; La critica ed esegesi delle fonti.

Parte II: Uomo e ambiente: uno sguardo diacronico/ Citta' e campagna tra Occidente e Oriente: uno sguardo diacronico. // Architetture medievali pubbliche e private// Vie di comunicazione e sistemi insediativi// I nomadi.

Corso di I semestre, II periodo

Le modalità di esecuzione del corso seguiranno le indicazioni di Ateneo e di Dipartimento.

Le informazioni che seguono dovranno essere confermate a settembre.

Ad oggi (26/06/2021) orari e sede:

Lunedì, Martedì, Mercoledì, ore 9.00-11.00

Aula D, Via Zamboni 34

Data di inizio delle lezioni: 8 novembre 2021


Testi/Bibliografia

Bibliografia per gli studenti FREQUENTANTI:

- P. GALETTI, Uomini e case nel Medioevo tra Occidente e Oriente, Roma-Bari, Laterza, 2019.

- C.TOSCO, Il paesaggio come storia, Bologna, Il Mulino, 2007

- P.GALETTI, Paesaggi, comunita', villaggi nell'Europa medievale, in P.GALETTI (a cura di), Paesaggi, comunita', villaggi medievali, Spoleto, CISAM, 2012, pp.1-22.

- Una terra antica. Paesaggi e insediamenti nella Romania dei secoli V-XI, a cura di P.GALETTI, Firenze, All'Insegna del Giglio, 2021. Disponibile open access.

Per gli studenti FREQUENTANTI: è' richiesta inoltre la conoscenza degli approfondimenti trattati a lezione.

Gli studenti NON-FREQUENTANTI devono portare, oltre ai testi segnalati:

- T.STICKLER, Gli Unni, Bologna, Il Mulino, 2007; oppure M.BERNARDINI, D.GUIDA, I Mongoli. Espansione, impero, eredita', Torino, Einaudi, 2012; oppure XINRU LIU, L.NORENE SHAFFER, Le vie della seta, Bologna, Il Mulino, 2013; oppure R.RAO, I paesaggi dell'Italia medievale, Roma, Carocci, 2015; oppure I saggi di A.A.SETTIA e A.AUGENTI in A.AUGENTI, P.GALETTI (a cura di), L'incastellamento:storia e archeologia. A quarant'anni da Les structures di Pierre Toubert, Spoleto, CISAM, pp.3-35; oppure Medioevo fantastico. L'invenzione di uno stile nell'architettura tra fine '800 e inizio '900, a cura di A.Chavarria Arnau, G.Zucconi, Firenze, All'Insegna del Giglio, 2016.


Metodi didattici

Sono previste lezioni di inquadramento generale sui temi piu' squisitamente storiografici e di approfondimento dei caratteri specifici di diverse tipologie di fonti scritte e materiali. Ad esse si affianchera' un lavoro focalizzato sulle fonti diverse utili per la ricerca sui diversi aspetti della tematica insediativa, sulla loro lettura e commento


Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

E' considerato frequentante lo studente che partecipa almeno al 75% delle lezioni.

Il corso da 6CFU può essere scelto anche come una parte del corso da 12CFU (C.I.) "Economia, società, sistemi insediativi" nella L.M. in Scienze storiche e orientalistiche. In questo caso la valutazione finale del C.I. da 12 CFU risulterà dalla media aritmetica delle valutazioni ottenute nelle due parti componenti il C.I.

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso il solo esame finale, che consiste in un colloquio orale. La prova d'esame mira a verificare il raggiungimento delle conoscenze e delle abilita' previste: conoscenza interdisciplinare dell’evoluzione dei sistemi insediativi e della loro realtà materiale; comunicazione efficace dei contenuti generali e di approfondimento proposti.

E’ prevista una valutazione con voti di eccellenza in considerazione: - della padronanza dei contenuti proposti a lezione e della bibliografia indicata; - della capacità di sintesi e analisi dei temi e dei concetti; - del raggiungimento di una visione organica e di una utilizzazione critica delle tematiche e problematiche; - di una buona padronanza espressiva e del linguaggio specifico. E’ prevista una valutazione discreta in considerazione: - di una conoscenza mnemonica della materia;- di capacità di sintesi e di analisi articolate in un linguaggio corretto, ma non sempre appropriato. E’ prevista una valutazione sufficiente in considerazione: - di lacune formative e/o di linguaggio inappropriato, anche se in un contesto di conoscenze minimali del materiale d’esame. E’ prevista una valutazione negativa in considerazione: - di lacune formative; di linguaggio inappropriato; di mancanza di orientamento all’interno delle problematiche proposte e della bibliografia segnalata.

Si ribadisce che nel caso in cui l'insegnamento risulti anche come modulo in C.I. ("Economia, società, sistemi insediativi"), il voto finale complessivo sarà calcolato sulla media dei risultati sui moduli individuali.


Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, proiettore di diapositive, dossier di fonti fotocopiate, PowerPoint, materiali sul web.


Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Paola Galetti