73252 - EDUCAZIONE ALLE RELAZIONI DI COPPIA E DI FAMIGLIA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - utilizza capacità riflessive sulle dimensioni esistenziali delle relazioni di coppia e familiari; - è in grado di confrontarsi con quel complesso universo culturale che, ponendosi all'incrocio fra saperi filosofici, psicoanalitici, pedagogici e neuroscientifici, sa far emergere le innumerevoli sfaccettature che le contraddistinguono; - può, avvalendosi delle suggestioni legate alla letteratura mitteleuropea e al cinema d'autore, sperimentare la continua ibridazione fra sistemi simbolici e circuiti esperienziali e sviluppare competenze d' analisi di singoli casi; - può sperimentare percorsi d'immedesimazione nei confronti delle problematiche delineate, avvicinandosi a rappresentazioni del disagio educativo, non inficiate da rilievi di ordine clinico e/o di categorizzazione del bisogno sociale.

Contenuti

I principali contenuti del corso:

- la dimensioni esistenziale della relazione con l'altro da sé

- la tensione alla propria differenza e al riconoscimento di quella altrui

- l'amore come intreccio di pensieri ed emozioni

- le relazioni di coppia e "tradizionale" e non: un prisma dalle molte facce

- le relazioni primarie nell'infanzia e la loro influenza sui comportamenti da adulti

cosa significa educare all'amore; cosa significa educare alle relazioni

- sesso, genere, identità, orientamento sessuale

- sessualità e educazione

- sessualità e diritti

- educazione e pornografia

Non sono previste prove intermedie. Il corso si terrà nel secondo semestre

Testi/Bibliografia

Testi necessari validi sia per studenti/esse frequentanti e non: 

E. Fromm, L'arte di amare, (qualsiasi edizione va bene).

M. Marzano, L'amore è tutto: è tutto ciò che so dell'amore, UTET, 2013. 

N. Landi, Il piacere non è nel programma di scienze! Educare alla sessualità, oggi, in Italia, Meltemi, 2017. (Solo Introduzione, Capitolo terzo, Capitolo quarto).

Un testo a scelta tra:

  • C.Cretella, I.M. Sanchez, Lessico familiare. Per un dizionario ragionato della violenza contro le donne, Settenove, 2014.
  • V.Roberti, G. Selmi, Una scuola arcobaleno. Dati e strumenti contro l'omotransfobia in classe, Settenove, 2021.
  • J. Guerra, Il capitale amoroso. Manifesto per un eros politico e rivoluzionario, Bompiani, 2021.
  • M. Murgia, Stai zitta e altre nove frasi che non vogliamo sentire più, Einaudi, 2021.
  • E. Cuter, Ripartire dal desiderio, MinimumFax, 2020.
  • U.Telfener, Primi amori. Uno, nessuno, centomila, il Mulino, 2021.
  • G. Dalla Zuanna, D. Vignoli, Piacere e fedeltà. I millennials italiani e il sesso, il Mulino, 2021.
  • P.B.Preciado, Manifesto controsessuale, Fandango, 2019.
  • P.B.Preciado, Un appartamento su Urano. Cronache del transito, Fandango, 2020.
  • P. Adamo, Il porno di massa. Percorsi dell'hard contemporaneo, Raffaello Cortina, 2004.
  • Ovidie, Porno Manifesto. Storia di una passione proibita, Dalai Editore.
  • D.Easton, La zoccola etica. Guida al poliamore, alle relazioni aperte e altre avventure, Odoya, 2014.
  • M. Ulivieri, LoveAbility. L'assistenza sessuale per le persone con disabilità, Erickson, 2014.
  • R. Tatafiore, Sesso al lavoro - Da prostitute a sex workers, Il Saggiatore, 1994
  • C.Rinaldi, Uomini che si fanno pagare. Genere, identità e sessualità nel sex work maschile tra devianza e nuove forme di normalizzazione, DeriveApprodi, 2020.
  • S.Bellassai, L' invenzione della virilità. Politica e immaginario maschile nell'Italia, Carocci, 2011.
  • S.Ciccone, Essere maschi. Tra potere e libertà, Rosenberg & Sellier, 2009.
  • L.Gasparrini, Diventare uomini. Relazioni maschili senza oppressioni, Settenove, 2016.
  •  

Metodi didattici

Alla presentazione dei contenuti attraverso lezioni frontali verranno affiancati lavori di gruppo, presentazioni, visioni di film e video, letture di approfondimento.

Metodi utilizzati: lezioni frontali / sessioni interattive / lavori di gruppo

La frequenza delle lezioni è caldamente consigliata per agevolare lo studio dei testi d'esame e approfittare dell'opportunità di confronto e scambio tra pari, nonché di partecipare a un lavoro di gruppo e/o di preparare un'esercitazione scritta obbligatoria per essere considerati studenti frequentanti (che contribuirà alla definizione del voto finale).

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’esame consiste in una prova scritta, differenziata fra studenti frequentanti e studenti non frequentanti.

· Sono considerati studenti frequentanti coloro che parteciperanno al lavoro di gruppo entro la data che verrà comunicata a lezione. Per tali studenti la prova di esame consisterà in uno scritto con 3 domande aperte. I testi da studiare per rispondere alle domande saranno comunicati a lezione. Tempo della prova scritta: 45 minuti.

· Agli studenti frequentanti (come sopra definiti) è offerta un'ulteriore possibilità: se consegneranno una seconda esercitazione tra quelle proposte entro una settimana prima della data di appello scelta, la prova di esame consisterà in uno scritto con due domande aperte. I testi da studiare per rispondere alle domande saranno indicati a lezione. Tempo della prova scritta: 30 minuti

· Per gli studenti NON frequentanti, l'esame scritto consisterà in 4 domande aperte. I testi da studiare per rispondere alle domande sono quelli indicati in bibliografia. Tempo della prova scritta: 60 minuti

Valutazione: punteggi e criteri

Il voto finale è espresso in trentesimi e a ciascuna domanda o esercitazione viene assegnato un punteggio massimo di 7,5/30.

La lode viene attribuita nei casi in cui tutte le risposte (e – per i frequentanti - le esercitazioni), oltre ad essere corrette (sia nella forma sia nel contenuto), presentino elementi di particolare approfondimento o note di originalità riflessivo-argomentativa, con una scrittura particolarmente efficace.

Per le esercitazioni, saranno valutati la pertinenza del tema selezionato rispetto ai contenuti del corso, la tipologia di fonti utilizzate e la capacità espositiva e argomentativa. Per esercitazioni aggiuntive rispetto alla prima, saranno eventualmente definiti e comunicati agli studenti ulteriori e/o diversi criteri, sulla base della tipologia di elaborato che verrà richiesta.

Le domande della prova scritta mireranno ad accertare la conoscenza dei contenuti studiati nei libri e appresi durante il corso, verificando anche l'abilità critico-riflessiva degli/delle studenti/studentesse nonché la capacità di elaborare le tematiche in un testo scritto, in modo articolato e puntuale.

Per sostenere la prova d'esame è necessaria l'iscrizione tramite il portale alma esami entro le scadenze previste. Non sono ammesse iscrizioni fuori lista: si invitano, pertanto, gli studenti e le studentesse ad organizzare al meglio i tempi di studio in relazione alle date d'esame.

Si rammenta che, per assicurare certezza giuridica ai procedimenti di valutazione, l'art. 16 comma 10 del Regolamento didattico d'Ateneo dispone che la verbalizzazione degli esami debba avvenire entro 5 giorni dalla pubblicazione degli esiti su Alma Esami.

In particolare, per l’esame con prova scritta, il voto va verbalizzato entro il quinto giorno dalla pubblicazione degli esiti su Alma Esami; ne consegue che lo/a studente/ssa può esprimere il rifiuto del voto entro il quarto giorno dalla pubblicazione (in alternativa prevarrà il principio del silenzio assenso), affinché il/la docente possa provvedere alla verbalizzazione entro il termine stabilito.

Strumenti a supporto della didattica

Testi, video, immagini, slides, intervento di esperti esterni

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Silvia Demozzi