72908 - ALLEANZE STRATEGICHE E RETI

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Imprese innovazione e infrastrutture Partnership per gli obiettivi

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Gli obiettivi formativi del corso: aiutare lo studente a sviluppare una comprensione approfondita: dei significati delle diverse tipologie di alleanze e reti; dei motivi che portano le imprese a ricorrervi; delle modalità utilizzate per implementarle efficacemente; fornire gli strumenti per comprendere cosa differenzia un’alleanza o rete strategica da una generica alleanza o rete. Inoltre, dimostrare come lo studio delle alleanze e delle reti consenta di capire meglio la struttura dei settori industriali; individuare gli elementi fondamentali per uno studio efficace della complessa natura delle strategie di cooperazione; riconoscere gli ingredienti di una strategia di apprendimento attraverso i partners e applicarli a diverse aree funzionali e contesti; apprendere concetti e tecniche relative alla gestione dei conflitti, alla scelta dei partners, ed ai processi di negoziazione; fornire la strumentazione analitica che potranno utilizzare in futuro se coinvolti nella progettazione, gestione e ridisegno di alleanze e reti.

Contenuti

Questo corso fornisce una comprensione delle diverse tipologie di alleanze e reti attraverso lo studio della letteratura di management ed esempi che illustrano le strategie collaborative in diversi contesti e mercati. Inoltre il corso esplora i drivers delle alleanze e delle reti attraverso una serie di casi di studio e testimonianze di manager coinvolti in strategie cooperative. Tra gli argomenti affrontati figurano:

· Cosa sono le alleanze strategiche e le reti strategiche, e perchè le imprese le utilizzano.

· Il ruolo delle alleanze e delle reti nella competizione all'interno di diversi settori industriali.

· La progettazione delle alleanze e delle reti, includendo anche la scelta dei partner e della struttura organizzativa più idonea per le diverse tipologie.

In che modo le alleanze e le reti vengono progettate e gestite nel corso del loro ciclo di sviluppo.

Testi/Bibliografia

Le letture sono rappresentate diversi articoli. I materiali del corso  saranno caricati su https://virtuale.unibo.it/course/view.php?id=15542

 

Metodi didattici

Il corso prevede diverse modalità per il raggiungimento degli obiettivi formativi:

  • Lezioni del docente.
  • Letture di articoli sulla teoria e la pratica di alleanze e reti. Tali letture forniscono un punto di partenza per l'analisi dei casi e pertanto si incoraggiano gli studenti a proporre idee ed il loro punto di vista.
  • Discussione di Case studies relativi a strategie cooperative in corso di implementazione, per aiutare gli studenti a valutare la loro efficacia in un contesto del tutto simile a quello nel quale si trova ad operare un vero team organizzativo.
  • Lavori in team per dare allo studente l'opportunità di sviluppare le capacità relazionali necessarie per operare nelle moderne organizzazioni, e per affrontare casi di studio con la ricchezza dei punti di vista tipica dei gruppi di lavoro.
  • Testimonianze aziendali per aiutare gli studenti a familiarizzare con le sfide che concretamente si trovano a fronteggiare le organizzazioni, attingendo al repertorio di risposte dei manager che interverranno quali testimoni nel corso.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Il corso non ha obbligo di frequenza. I materiali oggetto di studio sono gli stessi per i frequentanti e i non frequentanti.

Prova finale. Lo studente non frequentante sarà valutato in base ad una prova finale (max 30 punti) che comprende una sezione multiple choice e una di open questions. Non è prevista la prova orale.

Lo studente frequentante sarà valutato in base ad una prova finale scritta (max 26 punti) costituita da un minor numero di multiple choice e da una sezione di open questions, che dovrà integrare con due teamworks (max 4 punti). E' considerato frequentante; chi partecipa ad entrambi i teamworks e chi manca ad un massimo di due lezioni sulle 10 previste.

Lo studente frequentante potrà eventualmente richiedere di svolgere una tesi di laurea in questa materia. Non è prevista la prova orale.

Lavori in team. Ogni team sarà formato da 6-7 studenti. Verrà individuato un team leader che dovrà inviare al docente – al termine della prima sessione - la lista dei membri del team. Ogni team, in funzione del caso assegnato, dovrà: a.- analizzare il caso, identificare i problemi principali e applicare i concetti sviluppati durante il corso al fenomeno sotto osservazione; b.- fornire un'approfondita e rigorosa analisi quantitativa e/o qualitativa del fenomeno; c.- trarre implicazioni e suggerire raccomandazioni realistiche, fattibili e ben supportate a beneficio dei manager; d.- definire un piano di implementazione e discutere quali elementi sono generalizzabili e in quali condizioni.

Il risultato del lavoro in team è un report (documento Word) ed una presentazione (documento Powerpoint). Il report non deve contenere più di 2,500 parole (tabelle e grafici esclusi). La presentazione in PPT dovrà sintetizzare i messaggi chiave del lavoro per un'audience ipotetica di manager e di potenziali investitori (circa 15 slides). Gli studenti decideranno il formato e la struttura dei documenti. Nel corso della prima lezione verranno fornite le linee guida dettagliate per lo svolgimento dei lavori in team.

Partecipazione e discussione in aula. La partecipazione attiva è una parte essenziale di questo corso. Tutti gli studenti dovranno apportare il loro contributo. Dovranno preparare i casi assegnati per la discussione e le letture prima di ogni sessione. Le domande alla base della discussione verranno chiarite dal docente prima di ogni sessione. Può risultare utile organizzare gruppi di studio per affrontare meglio la discussione in aula. La valutazione della partecipazione in aula ed alla discussione enfatizzerà la padronanza dei concetti ed il possesso di capacità di pensiero critico, di sintesi e di valutazione.

Strumenti a supporto della didattica

Il docente fornirà agli studenti interessati i riferimenti per accedere a materiale didattico di supporto.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Andrea Lipparini