20676 - MALATTIE CUTANEE E VENEREE (AK-A)

Scheda insegnamento

  • Crediti formativi 3

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Campus di Bologna

  • Corso Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Medicina e chirurgia (cod. 8415)

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Istruzione di qualità Parità di genere Partnership per gli obiettivi

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente conosce e sa come trattare le più frequenti: - patologie dermatologiche di natura infiammatoria; - patologie dermatologiche di origine infettiva e parassitaria; - situazioni precancerosi e neoplasie cutaneo-mucose maligne; - malattie a trasmissione sessuale.

Contenuti

Anatomia e fisiologia della cute

Riconoscere i segni e le lesioni cutanee e mucose elementari, primarie e secondarie.

Eseguire esame obiettivo dermatologico.

Indicare le condizioni in cui è utile o necessario prescrivere una consulenza dermatologica specialistica. Descrivere sommariamente le modalità tecniche per l’esecuzione di una biopsia cutanea.

Malattie Infettive di interesse dermatologico

Riconoscere o almeno sospettare nella diagnosi e descrivere le manifestazioni cliniche delle principali malattie cutanee e annessiali da batteri, virus, miceti e parassiti (erisipela, impetigine, herpes simplex, herpes zoster, verruche, mollusco contagioso, tinea capitis, tinea corporis, onicomicosi, candidosi, pitiriasi versicolore, scabbia, pediculosi).

Eseguire l’allestimento di un preparato microscopico per la ricerca di acari e miceti.

Dermatosi su base tossico-allergica

Riconoscere i sintomi delle sindromi con orticaria-angioedema, interpretarne la patogenesi, ricercarne le cause.

Riconoscere o almeno sospettare i segni cutanei di infezioni tossiche o allergiche a farmaci e prescrivere gli accertamenti e la terapia. Classificare le porpore in relazione alla loro patogenesi.

Malattie Autoimmuni

Riconoscere i quadri cutanei delle connettiviti (lupus eritematoso, dermatomiosite, morfea, sclerodermia).

Riconoscere il quadro clinico ed indicare le cause più frequenti di malattie bollose autoimmuni (pemfigo, pemfigoide bolloso, dermatite erpetiforme).

Eseguire un preparato microscopico per un esame citologico.

Dermatosi infiammatorie

Riconoscere le manifestazioni cliniche dell’acne, della rosacea, della dermatite seborroica, delle alopecie.

Definire il lichen planus.

Descrivere in modo approfondito i quadri clinici, l’evoluzione, la prognosi e la terapia della psoriasi.

Dermatosi allergiche

Descrivere le caratteristiche salienti di: dermatite da contatto irritativa, dermatite da contatto allergica, dermatite atopica. Fornire le indicazioni per le prescrizione e descrivere le modalità di esecuzione, lettura ed interpretazione dei test cutanei allergo-diagnostici.

Malattie sessualmente trasmesse

Descrivere i principali quadri clinici della sifilide e della gonorrea, riconoscere i pazienti da avviare a trattamento specialistico.

Classificare le cause delle uretriti, balanopostiti e proctiti e riconoscerne il quadro, indicare al paziente le norme terapeutiche.

Descrivere come eseguire tamponi cutanei.

Effettuare counseling per malattie sessualmente trasmesse

Tumori cutanei

Classificare, riconoscere o almeno sospettare le lesioni elementari riferibili a tumori benigni e precancerosi.

Descrivere generalità, epidemiologia, eziopatogenesi, storia naturale, quadri morfologici e stadiazione dei nevi e del melanoma.

Eseguire dermatoscopia

Indicare gli approcci terapeutici chirurgici preferenziali per i diversi tipi di tumori cutanei e descrivere le modalità di escissione chirurgica di lesioni.

 

Testi/Bibliografia

Guida pratica di dermatologia e venereologia di Claudio Feliciani et al. Piccin Editore 

Dermatologia e malattie sessualmente trasmissibili 3/Ed. Pippione - Minerva Medica

Metodi didattici

Le lezioni teoriche verranno condotte in un'aula attrezzata con strumentazione multimediale, con l'utilizzo principale di diapositive in formato PowerPoint. Agli Studenti verrà fornita versione elettronica delle diapositive presentate durante le lezioni.

Frequenza della Unità Operativa (ambulatori)

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L’ appello d'esame si svolge in maniera orale e consiste in una o più domande sul programma per ciascuna delle tre materie (Malattie Infettive, Dermatologia e Chirurgia Plastica). Il numero delle domande può variare in base al livello di preparazione e di approfondimento della materia evidenziati dallo studente nelle risposte.

La prova orale è l'unica che concorre alla determinazione del voto finale.Questa prova è collegata a vagliare il raggiungimento degli obiettivi formativi, attraverso la verifica dell’acquisizione di un sottoinsieme delle competenze obiettivo dell’insegnamento.

Il ruolo della frequenza alle lezioni nel processo di apprendimento è essenziale in quanto la spiegazione e la visione delle immagini cliniche non possono essere che parzialmente vicariate dal solo studio sui libri di testo.

La prova non prevede elaborati da consegnare prima della data di esame.

La prova comporta un voto. Per superare l'esame lo studente deve ottenere la sufficienza (18/30) in ciascuna delle tre materie e il voto finale espresso in trentesimi risulta dalla media dei tre voti.

La prova è soprattutto riferita alla verifica di conoscenze (sapere).

Non sono ammessi durante le prove strumenti quali ausili di calcolo, vocabolari, codici.

L'iscrizione all'esame avviene tramite AlmaEsami in periodi specifici di apertura riportati sulle pagine web del Docente.


Strumenti a supporto della didattica

Le lezioni teoriche verranno condotte in un'aula attrezzata con strumentazione multimediale, con l'utilizzo principale di diapositive in formato PowerPoint. Agli Studenti verrà fornita versione elettronica delle diapositive presentate durante le lezioni