73760 - FONDAMENTI DI STORIA DELL'ARTE MODERNA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente conosce alcuni temi importanti della pittura, scultura e architettura relativi ai secoli XVI-XVIII. In particolare, è capace di orientarsi nella produzione figurativa dei tre secoli presi in considerazione conoscendone gli aspetti fondamentali.

Contenuti

Il corso si compone di due moduli. Nel primo verranno delineati gli episodi più significativi della cultura figurativa in Italia nel Seicento: dalla rivoluzione naturalistica dei Carracci e di Caravaggio, alla Roma barocca, fino al contributo che artisti europei del calibro di Rubens, Velazquez, Rembrandt e Vermeer, diedero alla pittura del Seicento.

Il secondo modulo approfondirà la situazione artistica centro italiana negli anni 1450/1520, trattando l'ambito di formazione e il percorso di Leonardo da Vinci, Raffaello Sanzio e Michelangelo Buonarroti. In particolare verrà analizzata l'arte fiorentina nell'età di Lorenzo il Magnifico.

Testi/Bibliografia

Primo modulo:

Tomaso Montanari, Il Barocco, Torino, Einaudi 2012.

Rubens e la nascita del barocco, a cura di Anna Lo Bianco, Venezia, Marsilio, 2016, catalogo della Mostra tenuta a Milano nel 2016-2017.

S. Salort Pons, Velázquez e l'Italia, in Velázquez, catalogo della mostra, Palazzo Ruspoli, Fondazione Memmo, a cura di Felipe V. Garín Llombart, Salvador Salort Pons, Milano, 2001, pp. 52-83.

Emozione Barocca, catalogo della mostra di Cento, a cura di D. Benati, Silvana Editoriale, 2019.

Secondo modulo:

S. Ginzburg, Vasari e Raffaello in Giorgio Vasari e il cantiere delle vite del 1550, a cura di Barbara Agosti, Silvia Ginzburg, Alessandro Nova, Marsilio Venezia 2013, pp.29-46 .

M. Faietti , Raffaello il poeta mutolo in Raffaello la poesia e il volto, cat. mostra 2015.

F. Caglioti , Michelangelo scultore: i problemi dell’attività giovanile e il ‘Cupido’ Galli di Manhattan in ' Paragone -Arte ', LXIX - Terza serie - Numero 137 (815) Gennaio 2018.

Il restauro dell’Adorazione dei Magi di Leonardo., La riscoperta di un capolavoro a cura di Marco Ciatti e Cecilia Frosinini, Firenze Edifir 2017.

 

Metodi didattici

è previsto un sopralluogo da concordare con gli studenti.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame è orale e prevede una verifica delle conoscenze relative al programma, effettuata sulla base dei testi consigliati e degli appunti dalle lezioni. Lo studente dovrà conoscere la disciplina nel suo sviluppo storico: sarà chiamato a commentare in maniera appropriata una serie di immagini tratte dalle presentazioni in powerpoint viste a lezione, inquadrando nel loro contesto i problemi studiati e discutendoli in maniera critica. L'esame prevede una verifica della qualità dell'espressione orale e della capacità d costruire un discorso di tipo logico-argomentativo.

In particolare la scala di valore che determina il voto finale è la seguente:

1. Sarà valutata con voti di eccellenza la prova in cui lo studente sarà in grado di analizzare in maniera approfondita la bibliografia di riferimento e le opere d'arte inserendole in una visione organica dei temi affrontati a lezione. Fondamentale sarà la padronanza espressiva utilizzata durante il colloquio. Ottimo (A =28-30 con lode).

2. La conoscenza per lo più mnemonica, l’analisi non approfondita, capacità logiche non pienamente soddisfacenti e un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni comprese tra buono (B = 25-27) e soddisfacente (C = 23-24).

3. La conoscenza approssimativa, la comprensione superficiale, la scarsa capacità di analisi e l'espressione non sempre appropriata condurranno a una valutazione sufficiente (D = 18-22).

4. Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento davanti alle opere o all'interno dei materiali bibliografici non potranno che essere valutati negativamente. Insufficiente (E)

 

Strumenti a supporto della didattica

Lezioni frontali con l'ausilio di proiezioni in powerpoint.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Barbara Ghelfi

Consulta il sito web di Emanuela Fiori