67173 - LETTERATURA INGLESE / LETTERATURA DEI PAESI DI LINGUA INGLESE 1(LM)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente possiede conoscenze approfondite sulla storia della letteratura inglese moderna e sullo sviluppo delle letterature extraeuropee in lingua inglese, con particolare attenzione al rapporto tra i testi letterari e il contesto storico, artistico e linguistico. Conosce e sa utilizzare le metodologie pratiche per l'analisi e l'interpretazione del testo letterario.

Contenuti

Writing Back to the Canon: Rewritings and Interpretations of Dickens in the Postcolonial World

Il corso, dopo una prima parte di teoria postcoloniale, esaminerà opere delle letterature dei paesi lingua inglese che si rifanno al lavoro di Dickens o in cui appare la figura di Dickens come personaggio, affrontando tematiche come la riscrittura, l'autorialità, il rapporto della letteratura postcoloniale con il canone britannico. Particolare rilevo sarà dato all'importanza di Dickens all'interno della narrativa vittoriana, con particolare riguardo al romanzo Great Expectations.

Testi/Bibliografia

Riferimenti bibliografici

Letture obbligatorie - Studenti frequentanti

Romanzi

1) Charles Dickens, Great Expectations

2) Peter Carey, Jack Maggs

3) Lloyd Jones, Mr Pip oppure Ronald Frame, Havisham

4) Richard Flanagan, Wanting oppure Thomas Keneally, The Dickens' Boy

Tutt* dovranno leggere quattro romanzi: i primi due sono obbligatori, poi si sceglierà un volume tra quelli n. 3 e uno tra quelli n. 4. 

Durante le lezioni, la docente fornirà il testo della commedia Modest Expectations di David Allen, su cui gli studenti frequentanti saranno chiamati a discutere e/o presentare relazioni o power point al termine del corso.

Si raccomanda a studenti e studentesse di leggere il romanzo Great Expectations PRIMA dell’inizio del corso, per poter seguire e comprendere meglio le lezioni relative alle riscritture contemporanee. 

Testi critici

Teoria (testi obbligatori per tutti gli studenti):

S. Albertazzi, La letteratura postcoloniale. Dall’Impero alla World Literature, Roma, Carocci, 2013.

E. W. Said, Culture and Imperialism, New York, Vintage, 1994, 62-80. (cap. 2, #1)

La docente caricherà i materiali critici usati a lezione su Virtuale. Tutti gli studenti dovranno studiare i due testi teorici e consultare tutti i materiali presenti in Virtuale.

Studenti non frequentanti

Romanzi

Gli Studenti dovranno leggere i seguenti 5 (cinque) romanzi: 

1) Charles Dickens, Great Expectations

2) Peter Carey, Jack Maggs

3) Lloyd Jones, Mr Pip

4) Richard Flanagan, Wanting

5) Thomas Keneally, The Dickens' Boy

Testi critici

Teoria (testi obbligatori per tutti gli studenti):

S. Albertazzi, La letteratura postcoloniale. Dall’Impero alla World Literature, Roma, Carocci, 2013.

E. W. Said, Culture and Imperialism, New York, Vintage, 1994, 62-80. (cap. 2, #1)

Critica (da consultarsi oltre ai materiali presenti su Virtuale)

John Thieme, Post-colonial Con-texts. Writing Back to the Canon, pp. 102-126.

Michael Wheeler, English Fiction of the Victorian Period 1830-1890, London, Longman, 1985, pp. 100-102.

M. R. Dolce, "Peter Carey reinventa le Grandi Speranze dickensiane: dal capolavoro vittoriano a Jack Maggs" in G. Scatasta, F. Zullo (a cura di), The Invention(s) of Charles Dickens, Bologna, BUP, 2014, pp. 211-226.

Federico Bertoni, Dickens e il romanzo europeo: Great Expectations, in G. Scatasta, F. Zullo (a cura di), The Invention(s) of Charles Dickens, Bologna, BUP, 2014, pp. 211-226.

Federica Zullo, "Imperial Discourses and Colonial Subjects in the Dickensian World" in F. Zullo, Metropolis, Empire and Modernity, Bologna, BUP, 2015, pp. 20-55.

Mario Domenichelli, Lo scriba e l'oblio, Pisa, ETS, 2011, pp. 90-97.

GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI SONO INVITATI A CONTATTARE LA DOCENTE PRIMA DI PREPARARE L'ESAME PER CONCORDARE EVENTUALMENTE ULTERIORI LETTURE E/O TESTI ALTERNATIVI

 

Metodi didattici

Il corso è strutturato in lezioni frontali in aula in cui vengono presentati gli elementi fondamentali della teoria postcoloniale, le principali opere e gli autori più importanti. Alla presentazione teorica seguiranno diverse lezioni dedicate ai testi primari in programma, scelti come case studies per l'apprendimento di un metodo di lettura e analisi critica da parte degli studenti. Per una maggiore comprensione e un più completo approfondimento degli argomenti trattati, sarà usata, se necessario, la lingua italiana.

Durante il corso, agli studenti sarà richiesto di fare ricerche, preferibilmente a gruppi, sui romanzi del gruppo B. L'esito delle ricerche sarà caricato su Virtuale e valutato in sede di esame.

Alle lezioni si affiancherà la proiezione e la discussione di materiali audiovisivi. La partecipazione degli studenti a queste discussioni sarà adeguatamente valutata in sede di esame. Gli studenti sono pertanto caldamente invitati a presenziare alle proiezioni dei film e leggere i  romanzi in programma durante lo svolgimento del corso.

Per le indicazioni sulle modalità di contatto del docente e per gli orari di ricevimento aggiornati si c onsulti http://www.unibo.it/SitoWebDocente/default.htm?upn=silvia.albertazzi%40unibo.it&TabControl1=TabContatti .

La docente risponde a messaggi di posta elettronica che abbiano carattere di urgenza e debitamente firmate dallo studente con Nome e Cognome. Per richieste di chiarimento relative ad argomenti illustrati a lezione e/o oggetto d'esame lo studente è invitato a presentarsi nell'orario di ricevimento.

NON SI CONCORDANO PROGRAMMI ALTERNATIVI O MODIFICHE AL PROGRAMMA VIA EMAIL. DURANTE L'EMERGENZA CORONAVIRUS, CONCORDARE UN RICEVIMENTO VIA TEAMS.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame, solo orale, sarà diviso in due parti.

1) Teoria e lineamenti di storia letteraria postcoloniale (da prepararsi sul volume di Silvia Albertazzi, La letteratura postcoloniale, Carocci, 2013). Solo chi supera questa parte con un punteggio di almeno 18/30 può accedere alla seconda. Il punteggio ottenuto nella prima parte farà media con quello dell'orale per il raggiungimento del voto finale.

2) Discussione, analisi e approfondimento critico di alcuni (due o più) dei romanzi scelti.

Il colloquio orale vuole valutare le capacità critiche e le conoscenze teoriche acquisite dallo studente. Particolarmente apprezzate saranno le capacità dello studente di contestualizzare autori e opere, sia nel tempo sia nello spazio e di comprendere le motivazioni politiche e sociali sottese a opere e fenomeni letterari. Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiunta alla loro utilizzazione critica, il possesso di una padronanza espressiva e di una capacità di elaborazione personale delle tematiche trattate, e l'approfondimento di particolari argomenti, anche oltre le indicazioni fornite e lezione e nel programma d'esame saranno valutati con voti di eccellenza. La conoscenza per lo più meccanica e/o mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non articolate e/o un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete; lacune formative e/o linguaggio inappropriato, – seppur in un contesto di conoscenze minimali del materiale d'esame - , incapacità di formulare opinioni personali e di andare oltre la mera descrizione riassuntiva delle trame nella trattazione delle opere letterarie condurranno a voti che non supereranno la sufficienza. Lacune formative, linguaggio inappropriato, incapacità di contestualizzazione, mancanza di orientamento all'interno della teoria postcoloniale e dei materiali bibliografici analizzati non potranno che essere valutati negativamente. Sarà inoltre valutata positivamente la partecipazione attiva alle lezioni e la lettura di almeno un romanzo (da discutersi in classe) durante lo svolgimento delle stesse. Gli studenti sono pertanto caldamente raccomandati di leggere almeno un romanzo entro il primo mese di corso, in modo da poterne discutere in classe.

Si ricorda che questo è un esame di letteratura, non di lingua inglese. Per valutare al meglio le competenze acquisite dagli studenti italiani e il loro spirito critico, secondo le modalità sopra esposte, la prima parte dell'esame e la discussione di almeno un'opera nella seconda parte si svolgeranno in lingua italiana. A tutti gli studenti saranno comunque rivolte anche domande in lingua inglese su uno o più degli argomenti trattati a lezione durante la seconda parte del colloquio.

Per le indicazioni sulle modalità di contatto del docente e per gli orari di ricevimento aggiornati si consulti http://www.unibo.it/SitoWebDocente/default.htm?upn=silvia.albertazzi%40unibo.it&TabControl1=TabContatti .

Strumenti a supporto della didattica

Testi primari, testi critici, manualistica, stampa periodica e specializzata, supporti multimediali, video e audio. Interventi di esperti del settore.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Silvia Albertazzi