31299 - LINGUA E LINGUISTICA FRANCESE 3

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente possiede una conoscenza approfondita del metalinguaggio e di diversi aspetti di un modello descrittivo-analitico della lingua francese ed è competente in tutte le abilità comunicative al livello C1 dei parametri fissati dal Consiglio d’Europa.

Contenuti

Gli insegnamenti di lingua e linguistica francese della laurea triennale hanno l'obiettivo di mettere in evidenza le caratteristiche principali della lingua francese in tutte le sue dimensioni (fonetica, morfologia, lessicologia, sintassi) e di fornire agli studenti un bagaglio di strumenti metodologici per praticarla correttamente.

IL PROGRAMMA E LE MODALIA' D'ESAME SONO GLI STESSI PER STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI.

GLI STUDENTI ERASMUS SONO PREGATI DI CONTATTARE DRETTAMENTE I DOCENTI.

Esercitazioni linguistiche (A. Detraz; D. Caddoux; M. Vien)

[annuali]

Nel terzo anno si prosegue il percorso di specializzazione accertando le conoscenze acquisite e fornendo competenze nuove attraverso un programma didattico articolato in percorsi complementari che intendono approfondire le conoscenze e le competenze linguistico-culturali dello studente.

Il terzo anno è articolato in due unità (2 + 2 ore settimanali) per la preparazione alla prova scritta e una unità (2 ore settimanali) per la preparazione alla prova di accertamento linguistico orale.

La prova delle esercitazioni è composta da uno scritto di Écriture composée (3 ore) e da una prova scritta/orale di Thème (v. pagina persona dott. Caddoux per dettagli).

Preparazione allo scritto (EPREUVE UNIQUE)

ESERCITAZIONI A: Écriture composée- A. Detraz

Descrizione e finalità: Viene chiesto allo studente di redigere, partendo dall'analisi di testi e documenti, un elaborato originale avente per oggetto la presentazione di un argomento o l'elaborazione di una risposta argomentata ad un  quesito specifico.

ESERCITAZIONI B: THÈMED. Caddoux

Obiettivi formativi generali

  • tramite la traduzione di testi letterari italiani contemporanei (XX-XXI sec.) verso il francese, -traduzione intesa come strumento pedagogico per un'analisi contrastiva-, far cogliere ed apprezzare le specificità della lingua italiana rispetto alla lingua francese, e vice versa
  • potenziare ulteriormente le conoscenze morfo-sintattiche del francese (acquisite durante il 1° ed il 2° anno della laurea triennale) affinché lo studente sia in grado di individuare ed evitare le difficoltà di grammatica contrastiva che scaturiscono dalle strutture originali delle due lingue
  • far prendere coscienza delle esigenze sintattiche e lessicali reciproche delle due lingue
  • sviluppare l’acquisizione di riflessi che facciano progredire lo studente nel suo percorso da traduttore e studioso della lingua ad un livello universitario

[Il percorso dettagliato è visibile sulla pagina personale del docente]

ESERCITAZIONI C: Preparazione all'accertamento linguistico orale-M. Vien

Il corso esplora strategie linguistiche e dimensione argomentativa del discorso dell’infox (fake news) in varie tipologie testuali (stampa quotidiana, discorso politico, social media) e audiovisivi (documentari, interviste etc.).

L’obiettivo del corso (coerente col livello C1) è di portare lo studente a sviluppare un pensiero critico sui temi di volta in volta affrontati e ad esporlo oralmente in maniera sintetica, chiara, personale, fluida, organizzata e interattiva.

 

CORSO UFFICIALE

Oltre alle esercitazioni linguistiche, gli studenti dovranno seguire soltanto nel 1° semestre le lezioni frontali del CORSO UFFICIALE tenuto dal docente titolare dell'insegnamento (Catia Nannoni).

L'obiettivo del corso ufficiale del III anno è di far riflettere gli studenti sulla dimensione morfosintattica della lingua francese, soprattutto relativamente ai punti di contatto e alle differenze tra il francese e l'italiano. In particolare, questo corso è finalizzato a permettere agli studenti di migliorare la loro padronanza della lingua francese, ma nel contempo di riflettere su fenomeni di equivalenza o di interferenza sintattica rispetto alla lingua italiana.

Per raggiungere tali obiettivi il corso affiancherà ad un'iniziale presentazione teorica delle problematiche legate all'analisi della struttura della frase complessa francese, in ottica contrastiva e traduttiva, una parte pratica che prevede esercitazioni di version (traduzione dal francese all'italiano) su testi appartenenti alla tipologia testuale dell'articolo di giornale. Questo sarà oggetto di analisi (per evidenziarne componenti narrative, descrittive e argomentative) e traduzione; lo studente sarà chiamato a riflettere su come trasporre correttamente il contenuto e lo scopo del testo francese nella sua lingua madre, rispettando gli aspetti formali e stilistici delle due lingue, nonché significati e valori pragmatici del testo di partenza.

Testi/Bibliografia

Esercitazioni linguistiche

[Detraz]

Il materiale didattico sarà  distribuito durante il corso.

[Caddoux]

Thème 3e année, dispensa (con prove d'esame precedenti sessioni), presso copisteria.

[Vien]

Un dossier di testi e altri materiali da studiare per l’esame sarà messo a disposizione all’inizio del corso su Virtuale.

Corso ufficiale

NANNONI Catia, Participe présent et gérondif dans la presse française contemporaine, Bern, Berlin, Bruxelles, New York, Oxford, Peter Lang, 2019. [cap. 2 e 3]

La versione online è disponibile al link:

https://sol.unibo.it/SebinaOpac/resource/participe-present-et-gerondif-dans-la-presse-francaise-contemporaine/UBO7320993

Per favorire la più ampia fruizione da parte degli studenti interessati, si consiglia di non prenderlo a prestito, perché verrebbe bloccato l'accesso per gli altri, ma di scaricare il numero di pagine consentito. Il giorno successivo c'è la possibilità di scaricarne un altro pezzo e così via.

 

NANNONI Catia, "Rôles et fonctions du participe présent dans la presse ou comment la traduction vient en aide à la didactique du Fle", «RIVISTA INTERNAZIONALE DI TECNICA DELLA TRADUZIONE», 16, 2014. [scaricabile al link https://www.openstarts.units.it/bitstream/10077/11207/1/Nannoni.pdf]


A. HERSCHBERG PIERROT, Stylistique de la prose, Paris, Belin, 1993. [soltanto i ch. 2, 3, 4, 5].

J. PODEUR, La pratica della traduzione, Napoli, Liguori, 1993. [disponibile anche in ebook]

Ch. BARONE, Viceversa: la grammatica francese e il tradurre. Intorno al verbo, vol. II, Firenze, Le lettere, 2005. [consigliato per sola consultazione]


Ulteriori riferimenti e materiali verranno indicati durante il corso.

 

Metodi didattici

Per le esercitazioni linguistiche:

Écriture composée:

Con la prova “écriture composée” viene chiesto allo studente di redigere, partendo dall'analisi di testi e documenti, un elaborato originale avente ad oggetto la presentazione di un argomento. Tale esercizio consente allo studente di stimolare e coltivare la propria capacità di analisi, di sintesi e di scrittura. La necessità di rispettare un metodo preciso (introduzione strutturata e problematizzata; svolgimento in tre parti dialetticamente organizzate; conclusione e apertura) consente, altresì, allo studente di migliorare la propria capacità argomentativa.

 

Thème

Attività

  • Produzione scritta:

    • traduzione in lingua francese di testi letterari di autori italiani contemporanei
    • controllo del rispetto delle regole della lingua, dell'uso di un lessico appropriato e di quanto indicato nei punti 1 e 2 (Obiettivi formativi generali / specifici)

    Strategie didattiche e metodologia:

    • seguendo un percorso di difficoltà progressive, somministrazione agli studenti di un testo (di 400 parole circa), da tradurre per la lezione successiva;
    • durante la lezione successiva: frase dopo frase, socializzazione delle traduzioni possibili; individuazione delle difficoltà e delle conseguenti esigenze specifiche del testo; sulla falsa riga di quanto indicato ai punti 1 e 2 (Obiettivi formativi / specifici), correzione, dibattito, approfondimento

 

ORAL:

Brevi introduzioni frontali, seguite da discussioni in gruppo e dibattiti.

 

Corso ufficiale

All'interno del corso ufficiale alle lezioni teorico-metodologiche prevalentemente frontali della prima parte seguiranno esercitazioni pratiche di version, proposte regolarmente agli studenti per il lavoro individuale a casa e la successiva mise en commun durante il corso, che delineerà con sempre maggiore chiarezza le principali problematiche che possono incontrare gli studenti e le strategie di soluzione più consone alle casistiche incontrate.

Indicazioni sull''utilizzo dei dizionari monolingue italiani e francesi e di altre risorse lessicografiche e documentarie andrà a rafforzare le competenze dello studente che dovrà imparare a servirsi di questi strumenti in ottica traduttiva.



Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

NB:  Per poter sostenere qualsiasi parte dell'esame di Lingua e linguistica francese 3, lo studente deve aver gia'  sostenuto e verbalizzato Lingua e linguistica francese 1 e 2.

 Tutti gli studenti di I e II lingua per ottenere i 9 CFU dell'insegnamento di Lingua e linguistica francese 3 dovranno sostenere :

1) EPREUVE UNIQUE: una prova unica composta di due parti (1 appello nelle tre sessioni scritte di maggio - settembre - gennaio)

Prima parte (3 ore se in presenza) épreuve composée”

Prova d'esame

Viene chiesto allo studente di redigere, partendo dall'analisi di testi e documenti, un elaborato originale avente per oggetto la presentazione di un argomento.

Valutazione: si terrà conto alla pari dei seguenti parametri:

1.Rispetto della struttura concettuale e formale: lo studente è stato in grado di recepire la tematica, di reperire l‘articolazione di ogni documento, di confrontare le idee rilevate, di trarne delle piste di lettura, di sintetizzare le varie posizioni articolando la riformulazione secondo le regole stabilite: suddivisione in quatto parti: introduzione, svolgimento, conclusione obiettiva e conclusione soggettiva

2. Lingua: lo studente è in grado di formulare l'elaborato rispettando i seguenti criteri: uso appropriato della punteggiatura, ortografia corretta, uso appropriato dell'enunciazione, lessico preciso, sintassi della frase e del testo corretta.

È consentito solo l'uso del dizionario monolingue di francese.

 

Seconda parte - Thème

Prova e valutazione finale:

  • N. 1/1 prova scritta/orale finale
  • Durante la prova,
  • a) il docente propone allo studente un breve testo / una serie di frasi scritte (in italiano / lingua di partenza);
  • b) allo studente viene richiesta un'analisi contrastiva orale delle suddette frasi (identificare, descrivere, spiegare le strutture / costruzioni sintattiche del testo di partenza (italiano), le eventuali polivalenze, le corrispondenze, i contrasti ed i vincoli grammaticali in ambedue le lingue (italiano e francese); commentare / giustificare la resa in francese / le proposte di traduzione / la strategia traduttiva);
  • c) lo studente propone una traduzione scritta delle suddette frasi (in francese / lingua d'arrivo)
  •  
  • Nella valutazione 30/30 si apprezzeranno, secondo quanto indicato nei punti 1 e 2 (Obiettivi formativi generali / specifici), la chiarezza dell'analisi contrastiva, la resa in francese delle specificità legate alla morfo-sintassi/fraseologia nonché il rispetto del genere letterario del testo, -tono, stile e registro di lingua-. Durante lo svolgimento della prova scritta/orale finale, lo studente non si può avvalere dell'ausilio di alcun dizionario monolingue.

 N.B. Il voto unico della prova scritta EPREUVE UNIQUE deve essere sufficiente (almeno 18/30) per consentire l'accesso alla prova orale dell'accertamento linguistico . Nella valutazione finale le due parti della prova scritta (écriture composée + thème) fanno media tra di loro.

   

3) una prova di accertamento linguistico di Oral

Lo studente sarà chiamato a discutere uno dei temi affrontati a lezione a partire da uno dei documenti del dossier fornito dalla docente. In particolare, lo studente dovrà saper riassumere e presentare correttamente il contenuto del documento; rispondere a domande di comprensione del testo; prendere posizione in maniera personale sulla questione argomentandola.

Criteri di valutazione: competenza linguistica; coerenza delle idee e della struttura; padronanza dell'argomento e rispetto delle consegne.

N.B. Alla prova orale delle esercitazioni si accede una volta superato lo scritto delle esercitazioni.


4) Corso ufficiale (Docente verbalizzante: Catia Nannoni)

La prova di verifica finale del corso ufficiale sara' articolata in una prova scritta in cui sarà proposta una version, seguita da alcune domande relative alla riflessione linguistica e metodologica sul lavoro svolto. Sono previsti due appelli per ogni sessione (maggio/giugno - settembre - gennaio/febbraio)

I. Per la valutazione della Version si terrà  conto dei seguenti criteri:

1.     Comprensione del testo di partenza in francese nei suoi elementi pragmatici (funzione) e semantici (contenuto), ma anche sintattici (strutture linguistiche, elementi di coesione e coerenza tra le parti) e lessicali (tenendo conto degli strumenti a disposizione dello studente durante la prova)

2.     Restituzione in italiano di un testo che rispetti:

a.         la comprensione degli elementi di cui al punto 1

b.       la formulazione adeguata (registro e stile) e corretta (lingua) degli elementi di cui al punto 1

 

II.  Per la valutazione del questionario annesso alla version, si terrà conto dei seguenti criteri:

1.     Capacità    di spiegare le proprie scelte, sulla base della natura del testo oggetto della prova scritta, e di ricondurle alle strategie traduttive studiate

2.     Padronanza degli aspetti teorico-metodologici presentati durante il corso.

È consentito l'uso di dizionari esclusivamente monolingui se la prova si svolge in presenza; nessun dizionario consentito se la prova si svolge online.

N.B. La prova scritta del corso ufficiale non ha propedeuticità rispetto alle prove delle esercitazioni e quindi può essere sostenuta prima o dopo.

N.B. Secondo quanto deciso dalla Commissione Paritetica nel marzo 2015, la validità delle prove parziali degli esami di lingua è pari a 4 sessioni (inclusa quella in cui si è sostenuta e passata tale prova).

Strumenti a supporto della didattica

Materiale cartaceo, Power Point, dizionari on line.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Catia Nannoni