31164 - LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 2

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Parità di genere

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente conosce in maniera più ampia e approfondita le strutture grammaticali della lingua polacca ed è competente nelle quattro abilità comunicative secondo il livello A2 dei parametri fissati dal Consiglio d’Europa.

Contenuti

Il corso si compone di una parte teorica dedicata alla stilistica letteraria (docente: Nadzieja Bąkowska; II semestre), e di una parte di esercitazioni pratiche (esercitatori: Marcin Wyrembelski e Marta Wanicka; tutto l'anno).

La parte teorica del corso verte sulla presentazione e apprendimento teorico e pratico dei principali strumenti di analisi stilistica dei testi di vari generi letterari (p.es. lettera, recensione, racconto). Gli studenti saranno coinvolti in esempi pratici di analisi stilistica dei brevi testi in polacco al fine di cogliere alcuni dei principali fenomeni linguistici e stilistici del polacco scritto, e di approffondire la capacità di lettura e di scrittura in lingua polacca.

Le esercitazioni pratiche saranno volte a far acquisire allo studente le seguenti competenze:

Lingua e linguistica polacca 2

1. Morfologia:

A) Verbi. Aspetto verbale: formazione e uso di perfettivo e imperfettivo. Modi e tempi: formazione del futuro composto dei verbi imperfettivi; passato di alcuni verbi irregolari e dei verbi in –ąć; imperativo; condizionale; gerundio presente; participi attivi e passivi. Diatesi passiva. Paradigmi di alcuni verbi irregolari. Verbi di moto con prefisso.

B) Sostantivi: completamento delle declinazioni dei maschili personali, dei femminili e dei neutri; sostantivi con plurale irregolare; pluralia tantum; sostantivi deverbali; diminutivi; sostantivi indeclinabili.

C) Aggettivi e avverbi: gradi comparativo e superlativo.

D) Pronomi: relativo który; personali preceduti da preposizioni; possessivi jego, jej, ich, swój; dimostrativi ten e taki; declinazione di kto e co e degli indefiniti da essi derivati, indefiniti e loro declinazione.

E) Numerali: declinazioni dei numerali cardinali; formazione e declinazione dei numeri ordinali; formazione e declinazione dei numerali indefiniti; numerali del tipo dwaj.

2. Sintassi:

Proposizioni impersonali; proposizioni secondarie (continuazione); preposizioni e complementi (continuazione); avverbi di quantità + genitivo; congiunzioni subordinative (continuazione); verbi modali, fasici, di volontà + infinito; verbi con il complemento oggetto al genitivo; forme del predicato con soggetto composto da numerale e sostantivo.

Lingua e linguistica polacca 3

Approfondimenti su specifici argomenti grammaticali, quali l'uso dell'aspetto verbale e i verbi di moto con prefisso.

Prove di traduzione polacco-italiano su testi scelti dal docente.

Parte delle lezioni verrà svolta in lingua polacca.

 

Testi/Bibliografia

1) Per la parte teorica:

Letteratura primaria (i testi verranno indicati dettagliatamente nel corso delle lezioni):

J. Brzechwa, Brzechwa dzieciom, Nasza Księgarnia, Warszawa 1995.

W. Szymborska, Wiersze wybrane, a5, Kraków 2017.

J. Tuwim, Wiersze dla dzieci, Nasza Księgarnia, Warszawa 1995.

O. Tokarczuk, Szafa, Kraków 2005; Opowiadania bizarne, Kraków 2018.

Altri brevi brani tratti dai libri scelti dal docente verranno indicati nel corso delle lezioni.

Letteratura secondaria (i testi verranno indicati dettagliatamente nel corso delle lezioni):

D. Zdunkiewicz Jedynak, Wykłady ze stylistyki, Warszawa 2008 (parti scelte dal docente).

Praktyczna stylistyka nie tylko dla polonistów, Warszawa 2003 (parti scelte dal docente). 

Materiali elaborati dal docente.

2) Per la parte di esercitazioni i materiali didattici di riferimento sono, oltre a quelli elaborati dall'esercitatore (schede grammaticali ed esercizi lessico-grammaticali):

Lingua e linguistica polacca 2 

M. Małolepsza, A. Szymkiewicz, Hurra!!! Po polsku 1, Prolog, Kraków 2006, 2 voll.: Podręcznik dla studentów + Zeszyt ćwiczeń.

A. Burkat, A. Jasińska, Hurra!!! Po polsku 2, Prolog, Kraków 2007, 2 voll.: Podręcznik dla studentów + Zeszyt ćwiczeń (dal secondo semestre).

I. Stempek, A. Stelmach, Polski krok po kroku 2, Polish Language School Glossa, Kraków 2012.

Per gli studenti madrelingua non frequentanti:

Z. Klemensiewicz, Historia języka polskiego, PWN, Warszawa (parti scelte da concordare con il docente).

B. Walczak, Zarys dziejów języka polskiego, Wydawnictwo Uniwersytetu Wrocławskiego, Wrocław 1999.

Lingua e linguistica polacca 3

A. Achtelik, W. Hajduk-Gawron, A. Madeja, M. Świątek, Bądź na B1. Zbiór zadań z języka polskiego oraz przykładowe testy certyfikowane dla poziomu B1, Universitas, Kraków 2018.

A. Burkat, A. Jasińska, Hurra!!! Po polsku 2, Prolog, Kraków 2007, 2 voll.: Podręcznik dla studentów + Zeszyt ćwiczeń.

J. Pyzik, Iść czy chodzić? Ćwiczenia gramatyczno-semantyczne, Universitas, Kraków 2007.

I. Stempek, A. Stelmach, Polski krok po kroku 2, Polish Language School Glossa, Kraków 2012.

Per i non frequentanti

Współczesny język polski, pod red. J. Bartmińskiego, Wydawnictwo UMCS, Lublin 2001 (parti scelte da concordare con il docente)

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni, e-learning

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame finale è volto a verificare l'effettiva acquisizione delle quattro abilità linguistiche (comprensione scritta, comprensione orale, produzione scritta, produzione orale) al livello richiesto dagli obiettivi formativi del corso, secondo i parametri fissati dal Consiglio d'Europa.

La verifica finale dell'apprendimento si compone di due parti: una prova scritta pratica della durata massima di 4 ore e una successiva prova orale che verterà sia sulla parte teorica che sulla parte di esercitazioni. Inoltre, per la parte teorica del corso allo studente verrà richiesta una tesina scritta. Tale contributo non fa media d'esame ma costituisce un prerequisito per la valutazione.

Tutti gli studenti (compresi quelli di madrelingua polacca) devono sostenere l'esame scritto e orale.

Il superamento della prova scritta costituisce prerequisito di accesso alla prova orale.

La prova scritta sarà volta a valutare le abilità scritte, passiva e attiva, dello studente, mentre la prova orale sarà finalizzata a verificarne la capacità di comprensione e produzione orale, oltre che le competenze teoriche trattate nel corso del docente; entrambe le prove saranno strutturate sulla base degli argomenti trattati nel corso delle lezioni e delle opere indicate in bibliografia.

Nel caso di studenti non frequentanti di madrelingua polacca, le prove verteranno sui testi appositi indicati in bibliografia.

Il voto finale che verrà verbalizzato consisterà nella media dei voti dell'esame scritto e del colloquio orale (sia per la parte teorica sia per quella pratica).

Strumenti a supporto della didattica

Lingua e linguistica polacca 2

Corso E-LOCAL di lingua e cultura polacca in e-learning accessibile per tutti gli studenti con account http://e-localcourses.unibo.it

B. Bartnicka, H. Satkiewicz, Gramatyka języka polskiego dla cudzoziemców, Wiedza Powszechna, Warszawa 1990 (o altra ediz. success.).

E. Lipińska, Z ziemi włoskiej do Polski. Manuale di grammatica polacca per italiani, Universitas, Kraków 2011.

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski, 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1993.

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski, 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1989.

A. Zieliński, G. Bertone, Grammatica polacca: grammatica essenziale, Vallardi, Milano 1996.

Materiale vario audio e video.

Lingua e linguistica polacca 3

B. Bartnicka, H. Satkiewicz, Gramatyka języka polskiego dla cudzoziemców, Wiedza Powszechna, Warszawa 1990 (o altra ediz. success.).

P. Garncarek, Czas na czasownik, Universitas, Kraków 2011.

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski, 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1993.

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski, 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1989.

J. Pyzik, Przygoda z gramatyką. Fleksja i słowotwórstwo imion. Ćwiczenia funkcjonalno-gramatyczne dla cudzoziemców, Universitas, Kraków 2011.

M. Szymczak (a cura di), Słownik języka polskiego, 3 voll., PWN, Warszawa 1978 (edizioni posteriori ampliate e corrette) - oppure un altro dizionario monolingue.

A. Zieliński, G. Bertone, Grammatica polacca: grammatica essenziale, Vallardi, Milano 1996.

Materiale vario audio e video.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Agnieszka Nadzieja Bakowska