91832 - LABORATORIO NELL'AMBITO DELLA DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE (G.A)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del laboratorio lo/a studente/essa: - è capace di muoversi autonomamente nell'applicare le tecniche specifiche apprese in modo autonomo o all'interno di progettazioni organizzate dalle istituzioni; - sa confrontarsi con altri soggetti sulle modalità d'uso e di documentazione delle tecniche apprese; - sa collocare il sapere specifico appreso in differenti tipologie di servizio; - sa valutare i limiti e i pregi delle strumentazioni tecniche apprese; - sa trasferire le tecnologie apprese in contesti differenziati apportandovi modificazioni e integrazioni personali.

Contenuti

Titolo del Laboratorio: Autismi e sostegno alla genitorialità. Mediatori didattici e promozione della resilienza in educazione. Progettualità per la crescita professionale di educatrici ed educatori

Programma

Chi nasce con un disturbo del neurosviluppo, deve imparare a muoversi in un mondo che la sua condizione ha reso, a volte, più difficile che per gli altri. In alcuni casi si aggiungono anche le difficoltà collegate alla mancanza di risposte, di contesti e organizzazioni pianificate e stabili, capaci di rispondere con attenzione, calore e competenza ai bambini e alle loro famiglie. La principale finalità del laboratorio è quella di favorire, nei corsisti, la crescita e lo sviluppo di competenze educative di base per sostenere interventi educativi precoci, in presenza di bambini con disturbo del neurosviluppo. Le ricerche condotte nel corso del tempo hanno rilevato come nella fascia d’età compresa tra gli 0 e i 3 anni di vita, i bambini sono soggetti a straordinari cambiamenti per quantità, qualità e rapidità dell’evoluzione, come in nessun’altro periodo della vita. I servizi educativi per la prima infanzia, luoghi educativi e formativi e non solo di custodia, possono rappresentare il contesto educativo extrafamiliare che maggiormente ha il compito e la funzione di promuovere in collaborazione con la famiglia, l’acquisizione di nuove competenze ed abilità oltre che lo sviluppo in senso affettivo, emotivo e relazionale. Il nido d'infanzia può favorire la compensazione di eventuali svantaggi relativi all’ambiente di provenienza, o identificare precocemente sviluppi atipici, ai quali si dovrebbe poter rispondere con interventi mirati secondo una prospettiva ecologica sociale ed umana.

Il laboratorio prevede 6 incontri di 4 ore ciascuno

I Incontro: La resilienza in educazione: Progettualità per la crescita di educatrici e educatori

II Incontro: Conoscere gli autismi e sostenere i genitori: progettare l’educazione inclusiva

III Incontro: L’osservazione, il progetto educativo e la collaborazione con i genitori.

IV Incontro: Incontro: I mediatori e la comunicazione

V Incontro: Costruire le storie sociali  con la CAA

VI Incontro: Gioco e interazione sociale .

Testi/Bibliografia

Testi/Bibliografia

Materiale forniti contestualmente dalla docente tramite la piattaforma elearning

Metodi didattici

Metodi didattici

E’ prevista la partecipazione degli studenti tramite attività di lavoro in piccolo e grande gruppo, analisi di documentazione video e cartacea.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Saranno valutati i lavori individuali e prodotti dai singoli gruppi

Strumenti a supporto della didattica

Strumenti a supporto della didattica

Dispense, video, fonti scritte e orali, testimonianze in modalità remoto / tramite la piattaforma Teams. I materiali saranno messi anche sulla piattaforma Insegnamenti OnLine (IOL) a cui si accede dal sito: https://www.unibo.it/sitoweb/elena.malaguti/didattica

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Elena Malaguti