37770 - MAFIE E ANTIMAFIA

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Il corso si propone di formare nello studente una coscienza sociale ed una conoscenza scientifica rispetto ad un fenomeno tanto pernicioso quanto radicato come quello mafioso.

Contenuti

Il corso verrà strutturato in due moduli: il I modulo di 20 ore, si svilupperà in lezioni frontali; il II modulo, di 28 ore, si strutturerà in incontri seminariali.

Nel I modulo il tema delle mafie verrà affrontato in una triplice prospettiva:


1) Sociologica:

- Il concetto di mafia dal punto di vista sociologico e le sue interrelazioni con i sistemi economici, politici e culturali;

2) Storica:
- La nascita della mafia ed i fasci siciliani: condizioni sociali che hanno favorito la nascita e l'espandersi del fenomeno mafioso nelle diverse realtà territoriali;

- Fascismo e mafia. Il movimento contadino del secondo dopo guerra;

- Prima e seconda guerra di mafia;

-L'istituzione del pool antimafia ed il maxiprocesso a Cosa Nostra;

3) Sociologico-Giuridica:

soffermandosi sulla mafia come fenomeno criminale, le dinamiche della zona grigia e dell'impresa mafiosa, nonché il ruolo dei professionisti e l'espansione in contesti non tradizionali e nell'economia legale.

- Il carattere economico della mafia. Come la mafia avvelena il mercato;

- Come la mafia entra in azienda. Responsabilità degli imprenditori;

- Ruolo dei professionisti. Responsabilità professionisti;

L'evoluzione e lo sviluppo di vecchi e nuove forme di criminalità mafiosa nei territori non tradizionali:

- Le mafie in zone non tradizionali;

- “Il mondo di mezzo”: dinamiche criminali nella capitale;

- Le mafie in Emilia Romagna;

 Analizzando le principali linee della legislazione antimafia come strumento di repressione della criminalità organizzata: dal percorso giuridico che ha portato alla definizione della fattispecie criminosa, agli strumenti di attacco ai patrimoni mafiosi, sino alle misure carcerarie speciali.

- La legislazione antimafia (416, 416 bis, ter, concorso esterno);

- L'aggressione patrimoniale e le misure di prevenzione patrimoniale;

 

Nel II modulo verranno invitati i maggiori rappresentanti dell'antimafia giudiziaria e sociale al fine di promuovere un incontro tra gli studenti e chi quotidianamente si trova ad affrontare ed arginare il fenomeno della criminalità organizzata. Gli incontri di circa tre ore ciascuno consisteranno in una relazione dell'ospite seguito da un dibattito.

Il programma dettagliato degli incontri verrà comunicato all'inizio del corso.

 

Testi/Bibliografia

Studenti di Giurisprudenza/Scienze Giuridiche

- La dispensa relativa al I modulo del corso sarà scaricabile dalla piattaforma dedicata alle risorse didattiche entro la fine del corso (NB: si invitano gli studenti a scaricare l'ultima versione aggiornata della dispensa). Il materiale didattico è scaricabile attraverso la password; questa sarà fornita ai frequentati e rilasciata tramite richiesta mail agli altri studenti che hanno inserito la materia nel piano di studi. 

- Pellegrini S., 2018, L'impresa grigia. Le infiltrazioni mafiose nell'economia legale. Un'analisi sociologico giuridica, Ediesse.  

Per approfondimenti si possono consultare: 

- le relazioni della Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere, reperibili al seguente link: http://parlamento17.camera.it/156

- le relazioni semestrali della Direzione Investigativa Antimafia reperibili al seguente link: http://direzioneinvestigativaantimafia.interno.gov.it/page/relazioni_semestrali.html 

Indicazioni per gli studenti stranieri che partecipano a Programmi di mobilità LLP (Socrates - Erasmus)

A causa della contingente situazione di difficoltà nel reperire i testi d'esame per gli studenti ERASMUS che non si trovano in Italia, per la sessione estiva dell'A.A. 2020/2021, il programma d'esame del corso di Mafie e Antimafia sarà la dispensa del corso scaricabile dalla piattaforma dedicata alle risorse didattiche. Gli studenti e le studentesse erasmus sono invitati a frequentare le lezioni per agevolare la comprensione della materia. 

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali, ma la modalità di erogazione del corso sarà determinata dalle decisioni degli organi di Ateneo in merito all'emergenza COVID-19.

Il corso prevede nel I modulo lezioni frontali, in cui verranno utilizzati audio-visivi originali e proiezione di slides.    

Il II modulo prevede incontri seminariali. Ad una iniziale relazione tenuta dall'ospite, seguirà un dibattito con la classe che, mediante l'acquisizione degli strumenti conoscitivi avvenuta nella prima parte del corso, potrà confrontarsi con lo stesso sulle questioni più problematiche.

Durante lo svolgimento dell'attività didattica gli studenti saranno invitati tramite lista di distribuzione dedicata a conferenze, dibattiti, presentazioni di libri aventi per oggetto gli argomenti del corso. 

Le lezioni saranno tenute nel II semestre. Gli studenti sono invitati a consultare il sito www.giuri.unibo.it per gli orari e la sede delle lezioni.

 

 

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame di profitto si svolgerà in forma esclusivamente orale con l'obiettivo di verificare l'adeguata acquisizione delle conoscenze da parte dello studente secondo quanto previsto negli obiettivi del corso. La verifica dell'apprendimento avverrà mediante un colloquio sui testi indicati in bibliografia.

Il voto dell'esame terrà conto delle conoscenze sui testi previsti, del linguaggio (articolazione e accuratezza dell'esposizione), della capacità di ragionamento e argomentazione dimostrate dallo studente durante il colloquio. 

L'iscrizione alle liste d'esame avverrà esclusivamente mediante il sistema informatico di ateneo Almaesami.

Tesi di Laurea

Gli studenti che intendono chiedere la tesi in una delle discipline afferenti alla cattedra sono pregati di recarsi a colloquio di ricevimento, unico modo per formalizzare l’assegnazione dell’elaborato finale, non meno di 5 mesi prima se triennalisti, 8 mesi prima se magistrali. L’ammissione formale al lavoro di tesi è condizionata alla presentazione di un indice iniziale corredato da una bibliografia essenziale sul tema proposto dallo studente o suggerito dalla docente e/o dai suoi collaboratori. Ai laureandi verrà distribuito un vademecum dettagliato per la redazione della tesi.

Le tesi in "Mafie e Antimafia" verranno assegnate prioristicamente a coloro che hanno sostenuto l'esame di Sociologia del diritto.

Strumenti a supporto della didattica

A supporto dell'attività didattica verranno utilizzati: 

-documenti originali

-documenti audio-visivi

- slides in Power Point. 

Si farà uso delle liste di distribuzione per comunicazioni e diffusione di eventi/iniziative aventi per oggetto il tema del corso. All'inizio del corso verrà fornita agli studenti la denominazione della lista e la password di accesso. 

Gli studenti che per ragioni dipendenti da disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) necessitino di strumenti compensativi potranno comunicare al Docente le loro esigenze in modo da essere indirizzati ai referenti e concordare l’adozione degli accorgimenti più opportuni.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Stefania Pellegrini