47306 - ECONOMIA CIVILE

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

L'insegnamento analizza il funzionamento delle istituzioni economiche e la loro evoluzione sul mercato secondo la prospettiva dell' economia civile. Al termine dell'insegnamento lo studente: - conosce la prospettiva di studio dell' economia civile; - conosce i principali strumenti della teoria dei giochi per analizzare i comportamenti sociali; - è in grado di applicare il paradigma relazionale allo studio dei comportamenti nelle organizzazioni non-profit.

Contenuti

1. La prospettiva di studio dell'economia civile: la nascita dell'economia di mercato; l'evoluzione dell'economia di mercato e la sua costituzione in economia di mercato capitalistico; le ragioni del ritorno, in epoca attuale, della prospettiva di discorso economico-civile

2. La filosofia dell'individualismo e il comportamento dell'homo oeconomicus: la linea di pensiero Hobbes-Mandeville- Bentham; elementi sorgivi dell'individualismo assiologico; razionalita' strumentale e criterio paretiano; paradossi e dilemmi dell'homo oeconomicus.

3. Il paradigma dell'homo reciprocans: la teoria dei giochi evolutivi; giochi psicologici e identita'; l'emergenza delle norme sociali di comportamento; il principio di reciprocità e i beni relazionali.

4. Applicazioni del paradigma relazionale: i paradossi dellafelicità nelle economie avanzate; la rsponsabilità sociale dell'impresa; il commercio equo e solidal e il consumo critico; microfinanza e sharing economy; la sfida etica nella 4a rivoluzione industriale.

5. Il modello di ordine sociale tripolare: Stato, Mercato, Comunità. Il ruolo specifico del Terzo Settore nel modello tripolare. Sussidiarietà circolare e welfare di Comunità.

6. L'economia civile in situazioni emergenziali: il caso della pandemia da COVID. Argomenti a favore della strategia della resilienza trasformativa

Testi/Bibliografia

S. Zamagni, Responsabili. Come civilizzare il mercato, Bologna, Il Mulino, 2019

D. Acemoglu, J. Robinson, Why nations fail?, New York, Croen Business, 2012

B. Frey, A. Stutzer, Economia e felicità, Il Sole24Ore, Milano, 2006

L. Bruni, S. Zamagni, Economia civile, Bologna, Il Mulino, 2016

L. Bruni, P. Porta (a cura di), Felicità ed Economia, Guerini, Milano, 2004

P. Sacco, S. Zamagni (a cura di), Teoria economica e relazioni interpersonali, Bologna, Il Mulino, 2006

D. Dal Maso, G. Fiorentini (a cura di), Creare valore a lungo termine, Milano, Egea, 2013

L. Bruni, S. Zamagni (a cura di), Handbook of the economics of reciprocity and social enterprise, Elgar, Cheltenham, 2013

G. Dragonetti, Trattato delle virtù e dei premi, Roma, Carocci, 2012 (riedizione)

V. Pelligra, I paradossi della fiducia, Bologna, Il Mulino, 2003

S. Zamagni, Impresa responsabile e mercato civile, Bologna, Il Mulino, 2013

G. Pizzo, G. Tagliavini (a cura di), Dizionario di microfinanza, Roma, Carocci, 2015

M. Mazzucato, M. Jacobs (a cura di), Ripensare il capitalismo, Roma Laterza, 2017

R. Rajan, Il terzo pilastro, Milano, Egea, 2019

S. Zamagni, Diseguali, San Sepolcro, Aboca, 2020

I. Gans, Economics in the Age of Covid, MIT Press, Cambridge, 2020

Metodi didattici

Lezioni frontali e discussione in classe

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Una tesina di almeno 7000 parle, che può consistere in una rassegna critica della letteratura su uno dei temi suggeriti dal docente, oppure un contributo originale di taglio teorico o empirico. Un semplice riassunto non costituisce titolo valido per superare l'esame. La tesina va consegnata entro e non oltre nove mesi dalla fine del corso all'indirizzo email del docente. Il voto di esame, unitamente al giudizio sulla tesina, verrà comunicato direttamente dal docente allo studente per via elettronica.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Stefano Zamagni