72460 - LETTERATURA E FILOLOGIA MEDIEVALE E UMANISTICA (1) (LM)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente, al termine del percorso, è in grado di: 1) controllare gli strumenti filologici, per orientarsi nella conoscenza e nella valutazione critica dello stato testuale delle opere degli autori più rilevanti del nostro panorama letterario fra Tre e Cinquecento; 2) riflettere sui meccanismi dell'intertestualità e sui profondi legami che intercorrono fra gli autori e le loro letture, fra le opere letterarie originali e i volumi delle biblioteche degli scrittori, fra le annotazioni e i "marginalia" d'autore e la scrittura creativa; 3) conoscere le dinamiche più significative fra testi e paratesti tra manoscritti e stampe; 4) esaminare varie tipologie di commento come luogo dialogico tra classici e umanisti nei secoli XIV e XV.

Contenuti

Umanisti lettori, copisti, commentatori, autori.
La prima parte del corso sarà rivolta a cogliere il dialogo filologico e letterario che Petrarca e Boccaccio lettori ed esegeti instaurano con i classici della latinità a partire dai manoscritti da loro posseduti e/o annotati; la seconda parte sarà invece rivolta a evidenziare particolari percorsi quattrocenteschi della filologia e del commento dei classici in ambiti geografici differenti, e a mostrare la presenza di tali echi o riprese nelle varie forme della produzione latina e volgare dei poeti trecenteschi.Durante il corso verranno anche indagati i rapporti tra parole e immagini nella tradizione manoscritta e a stampa fra Tre e Cinquecento.
Le lezioni cominceranno l'1 febbraio 2021 e si terranno: il lunedì dalle 15 alle 17 nel laboratorio informatico di via Zamboni 34; il martedì dalle 11 alle 13 nell'aula D (via Zamboni 34); il venerdì dalle 13 alle 15 nell'aula D (via Zamboni 34).

Testi/Bibliografia

- F. Rico, Ritratti allo specchio: Boccaccio, Petrarca, Antenore, 2012;

- L. Chines, La parola degli antichi. Umanesimo emiliano tra scuola e poesia, Carocci, 1998 (capp. 1,2,3);

- A. Urceo Codro, Sermones I-IV, a cura di L. Chines e A. Severi, con un saggio introduttivo di E. Raimondi, Carocci, 2013; 

- A. Severi, Filippo Beroaldo il Vecchio un maestro per l'Europa. da commentatore di classici a classico moderno, Bologna, il Mulino, 2015, (Introduzione e cap. 1); o, in alternativa,  G. Ventura, Codro tra Bologna e l'Europa, Bologna, Pàtron, 2019 (Introduzione e cap. 1).

- M. Berté, M. Petoletti, Filologia medievale e umanistica, il Mulino, 2017 (consigliato per i frequentanti)

Gli studenti non frequentanti sono tenuti alla preparazione aggiuntiva dei volumi:

- M. Berté, M. Petoletti, Filologia medievale e umanistica, il Mulino, 2017;

un volume a scelta tra:

- M. Fiorilla, Marginalia figurati nei codici di Petrarca, Firenze, Olschki, 2005;
- M. Fiorilla, I classici nel Canzoniere. Note di lettura e scrittura poetica in Petrarca, Padova, Antenore, 2012

Metodi didattici

Lezione frontale

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso una prova orale in cui lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito 1) La capacità di cogliere con precisione la situazione ecdotica dei testi presi in esame e le questioni relative alla loro trasmissione, ricezione e fortuna; 2) la capacità di valutare criticamente i meccanismi dell'intertestualità letteraria nella complessa dinamica che si instaura tra filologia, esegesi e scrittura creativa.

  • La mancata capacità di orientarsi nel panorama letterario della cultura medievale e umanistica e di riconoscere i tratti filologici fondamentali dei testi maggiori del XIV e XV secolo previsti dal programma implicheranno votazione negativa.
  • Lo studente che saprà cogliere gli aspetti fondamentali delle opere e degli autori proposti durante il corso e saprà riconoscere le questioni fondamentali e i tratti salienti delle più importanti opere della filologia umanistica e dei suoi protagonisti conseguirà una valutazione positiva.
  • Una conoscenza approfondita dei testi e delle questioni di metodo che si accompagnano allo sviluppo della filologia umanistica implicherà una valutazione eccellente.

Strumenti a supporto della didattica

Pc, videoproiettore, fotocopie.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Loredana Chines