73328 - LABORATORIO DI SPECIALIZZAZIONE PROFESSIONALE IN PREVENZIONE E CURA EDUCATIVA DEL DISAGIO SOCIALE II (G.D)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze Città e comunità sostenibili

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del laboratorio lo studente: - è capace di muoversi autonomamente nell'applicare le tecniche specifiche apprese in modo autonomo o all'interno di progettazioni organizzate dalle istituzioni; - sa confrontarsi con altri soggetti sulle modalità d'uso e di documentazione delle tecniche apprese; - sa collocare il sapere specifico appreso in differenti tipologie di servizio; - sa valutare i limiti e i pregi delle strumentazioni tecniche apprese; - sa trasferire le tecnologie apprese in contesti differenziati apportandovi modificazioni e integrazioni personali.

Contenuti

Future Resilience Innovation LAB: Disabilità complessa, inclusione sociale e sostenibilità economica sociale e ambientale

La centralità dell’educazione inclusiva nel garantire l’effettivo e pieno diritto all’educazione per tutti, pilastro dello sviluppo e dell’inclusione sociale, è stata formalmente riconosciuta dalle Nazioni Unite tanto da essere inclusa come elemento fondante sull’educazione nell’ambito dei nuovi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite. Il concetto di lavoro (SDGs 10) (UN, 2018) in riferimento alla disabilità, viene inteso come un diritto, un bisogno ed un desiderio fondamentale il cui esercizio permette la partecipazione alla vita sociale. Il laboratorio si pone la finalità di fornire competenze di base per la progettazione e pianificazione di progetti individuali rivolti all’inserimento lavorativo di giovani e adulti con disabilità complessa o fragilità sociale; di proporre indicatori pratici per l’organizzazione e pianificazione dei contesti sociali e lavorativi secondo la prospettiva dell’inclusione; di far conoscere alcuni modelli contemporanei per la gestione della diversità in ambito aziendale o cooperativo secondo la prospettiva dello sviluppo sostenibile, sociale e umano. Il laboratorio affronterà il tema della progettazione per inclusione lavorativa  e sociale in riferimento ai temi ambientali  e all'operosità di pubblica utilità in sinergia con attori del territorio

Testi/Bibliografia

Documentazione fornita contestualmente dalla docente

Bibliografia a scelta

Elena Malaguti, Educarsi in tempi di crisi. Resilienza, pedagogia speciale, processi inclusivi e intersezioni [https://cris.unibo.it/handle/11585/770254], Fano, Aras Edizioni, 2020, pp. 271 . [libro]

Elena Malaguti; Linda Fabbri, Rethink the future together with young intellectual disabilities people. Cohousing and Innovative didactics for social inclusion of quality. Exploratory survey on the opinion of university students [https://cris.unibo.it/handle/11585/770256],

Caldin, R., & Scollo, S. (2018). Inclusione lavorativa, disabilità e identità. Riflessioni e rappresentazioni. Studium Educationis, XIX(3), 49–60. [articolo]

Kirkland, R., & Bohnet I. (2017). Focusing on what works for workplace diversity. McKinsey&Company. https://www.30percentcoalition.org/resources/coalition-archives/mckinsey-harvard-kennedy-school-iris-bohnet (ver. 15.07.2019).

Legge 12 marzo 1999, n. 68. “Norme per il diritto al lavoro dei disabili” e successive modifiche e integrazioni.

Malaguti, Elena, Agenda 2030, inclusione sociale e lavorativa anche per le persone con disabilità intellettiva: approccio ecologico sociale e umano, Form@re Open Journal per la formazione in rete, 2019, vol n.2, pp. 321 - 332 [articolo]

UN. United Nations (2015a). Agenda 2030, SDGs - Sustainable Development Goals.

https://www.un.org/development/desa/disabilities/publication-disability-sdgs.html (ver. 15.07.2019)

UN. United Nations (2015b). Transforming Our World: The 2030 Agenda For Sustainable Development. New York, NY: Comitato Direzionale della DGCS, Educazione inclusiva delle persone con disabilità e cooperazione allo sviluppo. https://www.aics.gov.it/wp-content/uploads/2017/02/Educaz_inclusiva_ITA.pdf (ver. 15.07.2019)

UN. United Nations (2018). Un flagship report on disability and development 2018: Realization of the sustainable development goals by, for and with persons with disabilities. https://www.un.org/development/desa/disabilities/publication-disability-sdgs.html (ver. 15.07.2019).

Metodi didattici

La metodologia è attiva e partecipata. Essa si declina attraverso l’analisi di situazioni concrete, attività di lavoro in piccolo e grande gruppo, analisi di documentazione video e cartacea. Il laboratorio prevedere un ruolo attivo dei partecipanti e momenti di confronto tra i corsisti e lo scambio di esperienze. Il laboratorio è organizzato prevedendo una alternanza di incontri sul campo (di taglio essenzialmente pratico) e in aula per la meta analisi secondo indicatori precedentemente forniti.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Il laboratorio prevede un costante monitoraggio dei livelli di partecipazione dei corsisti e una discussione finale in piccolo gruppo e grande gruppo degli esiti delle esperienze e dei lavori prodotti durante i singoli incontri.

Strumenti a supporto della didattica

Dispense, video, fonti scritte e orali, testimonianze. Siti specializzati

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Elena Malaguti