57802 - DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Parità di genere Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti Partnership per gli obiettivi

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente: - possiede una conoscenza di base del complesso ordinamento europeo, con riferimento sia alla componente comunitaria, sia a quella intergovernativa, che caratterizza il secondo ed il terzo pilastro dell'Unione. - conosce le funzioni svolte, nelle rispettive aree di competenza, dalla Comunità e dall'Unione e i rapporti tra il livello sovranazionale ed i sistemi giuridici degli Stati membri (con particolare attenzione per quello italiano) - conosce e sa utilizzare gli strumenti giuridici della Comunità e dell'Unione nonché la giurisprudenza della Corte di Giustizia e del Tribunale di primo grado. - conosce il funzionamento del mercato interno, ed in particolare il regime applicabile alla libera circolazione di merci, persone e servizi.

Contenuti

Il corso sarà suddiviso in due parti: la prima si terra' dal 21.9 al 27.10, in remoto per tutti gli studenti; mentre la seconda parte si terra' dal 2.11 al 3.12 in presenza (con accesso da remoto per chi ne avesse la necessita').

La prima parte sara' prettamente istituzionale; la seconda riguardera' il sistema di tutela dei diritti. Sara' seguita da approfondimenti giurisprudenziali in particolare in materia di cittadinanza e libera circolazione delle persone, con cenni alla tematica migratoria.

Nello specifico, verranno sviluppati i seguenti argomenti: l'Unione europea; - il sistema istituzionale ; - le fonti ed i principi dell'ordinamento dell'UE; - i rapporti con gli ordinamenti giuridici nazionali; - Brexit e sue implicazioni Istituzionali - la tutela giurisdizionale dei diritti; - la cittadinanza; - lo spazio di libertà, sicurezza e giustizia e la libera circolazione delle persone .

Sono considerati parte del programma gli argomenti dei seminari e dei convegni che verranno organizzati durante il corso.

Il programma è uguale per studenti frequentanti e studenti non frequentanti

Testi/Bibliografia

Manuale consigliato:

Girolamo Strozzi, Roberto Mastroianni, Diritto dell'Unione europea- Parte istituzionale, Giappichelli, ultima edizione , tutto;

in alternativa ,

Roberto Adam, Antonio Tizzano, Lineamenti di diritto dell'Unione europea, Giappichelli;

Codice consigliato :

Bruno Nascimbene , Unione europea. Trattati, Giappichelli , ultima edizione.

Per un costante aggiornamento circa la parte sulla libera circolazione delle persone, si consiglia la consultazione dei seguenti siti web:

http://europeanmigrationlaw.eu ;

http://eurojus.it

Metodi didattici

Le lezioni si adatteranno alla situazione contingente; verrà comunque privilegiata la partecipazione degli studenti: a tal fine saranno indicati i materiali che saranno oggetto di discussione durante le ore di lezione.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Studenti frequentanti

La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso due prove scritte, che si terranno durante il periodo di lezione, ed un esame orale finale, tenuto durante le normali sessioni d'esame.

 

Studenti non frequentanti

Esame orale in ordinaria sessione di esame

Il programma è uguale per studenti frequentanti e studenti non frequentanti.

Le prove scritte intermedie sono riservate agli studenti frequentanti.

Strumenti a supporto della didattica

Power Point, Web.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marco Borraccetti