28002 - FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO (1) (LM)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente al termine del corso raggiunge una competenza media sulla filosofia del linguaggio contemporanea, con l’approfondimento di un argomento specifico e la lettura guidata di un classico.

Contenuti

Il sillabo completo del corso sarà disponibile su IOL 

-----

 

Ontologia

Il corso offre un'introduzione avanzata al dibattito ontologico contemporaneo. In particolare verranno affrontate le questioni relative all'ontologia e alle teorie ontologiche, la mereologia e il ruolo dell'ontologia per le scienze.

Il corso sarà diviso in due parti:

I) Teorie ontologiche

Le teorie ontologiche si occupano di cosa vi è. Quale è la natura degli oggetti fisici? Come è possibile rimanere la stessa cosa che si cambia nel tempo? Esistono i numeri? Queste e altre domande sono le questioni a cui intendono rispondere le teorie ontologiche contemporanee. Questioni sull'esistenza di oggetti fisici e astratti (numeri, proposizioni, valori...), la natura dei mondi possibili e degli oggetti fittizi.

II) Mereologia

La mereologia si occupa dei principi che regolano la relazione parte-tutto. Verranno trattati in particolare i principi basilari della mereo-topologia che si occupa dei concetti di parte e di confine e alcune questioni legate alla loro formalizzazione. Si presenterà infine  un'ontologia formale che è in corso di sviluppo nell'ambito del progetto Horizon 2020 SimDOME che intende fornire una formalizzazione mereotopologica per le scienze applicalte.

 

Orari

Inizio: 21 settembre 2020

I periodo: lunedì h.13-15 (aula D, Centotrecento); mercoledì h.13-15 (aula D, Centotrecento); giovedì h.9-11 (aula A, Centotrecento)

II periodo: lunedì h.9-11 (aula VII, 38); giovedì h.13-15 (aula VII, 38); venerdì h. 11-13 (aula VII, 38)


Testi/Bibliografia

Il corso si baserà su un'introduzione all'ontologia:

  1. Berto, Francesco & Plebani, Matteo (2015). Ontology and Metaontology. A Contemporary Guide. Bloomsbury Academic [selezioni]

Verranno discussi alcuni saggi in relazione alle diverse parti del corso che includeranno una selezione dai seguenti testi in base ali interessi degli studenti.

Parte I - Teorie ontologiche

  • Linnebo, Øystein. Thin Objects. Oxford: Oxford University Press, 2018.[alcune selezioni]
  • Burgess, J. P. and Rosen, ‘Nominalism Reconsidered’, in Shapiro (ed.), The Oxford Handbook of Philosophy of Mathematics and Logic. Oxford: Oxford U.P., pp. 515–35, 2005.
  • Rayo, Agustín (2013). The Construction of Logical Space. Oxford University Press.[alcune selezioni]
  • Van Inwagen, P. Material Beings. Ithaca, NY: Cornell U.P, 1990. [alcune selezioni]
  • Thomasson, Amie L. (1998). Fiction and Metaphysics. Cambridge University Press. [alcune selezioni]
  • M. Rea, Material Constitution: A Reader Rowman & Littlefield, 1997  [alcune selezioni].

Parte II - Mereologia

  • P. Simons, Parts: A Study in Ontology, Oxford, Clarendon, 1987.[alcune selezioni]
  • R. Casati and A. Varzi, Parts and Places, MIT Press, 1999. [alcune selezioni]
  • Varzi, Achille, "Mereology", The Stanford Encyclopedia of Philosophy (Spring 2019 Edition), Edward N. Zalta (ed.), URL = <https://plato.stanford.edu/archives/spr2019/entries/mereology/>.
  • Achille Varzi & Aaron J. Cotnoir: Mereology, Oxford, Oxford University Press, forthcoming [http://www.columbia.edu/~av72/Mereology-index.pdf] [selezioni]

Il sillabo completo sarà disponibile sull'elearning IOL.

Metodi didattici

Lezione frontale, lezioni seminariale organizzati con gli studenti, uso metodo peer instruction e del metodo della comunità di ricerca (se la classe è piccola).

Modalità di verifica dell'apprendimento

esercizi di comprensione con test online durante il corso, domande di comprensione con metodo peer instruction durante lezione, scrittura di un saggio a fine esame e esame orale.

Userò questi criteri di verifica per determinare le seguenti soglie di valutazione:


30 e lode prova eccellente, sia nelle conoscenze che nell’articolazione critica ed espressiva.


30 prova ottima, conoscenze complete, ben articolate ed espresse correttamente, con alcuni spunti critici.


27-29 prova buona, conoscenze esaurienti e soddisfacenti, espressione sostanzialmente corretta.


24-26 prova discreta, conoscenze presenti nei punti sostanziali, ma non esaurienti e non sempre articolate con correttezza.

21-23 prova sufficiente, conoscenze presenti in modo talvolta superficiale, ma il filoconduttore generale risulta compreso. Espressione e articolazione lacunose e spesso non appropriate.


18-21 prova appena sufficiente, conoscenze presenti ma superficiali, il filo conduttore non è compreso con continuità. L’espressione e l’articolazione del discorso presentano lacune anche rilevanti.


<18 prova insufficiente, conoscenze assenti o molto lacunose, mancanza di orientamento nella disciplina, espressione carente e inappropriata. Esame non superato.

Strumenti a supporto della didattica

Elearning, slide e e handout, software Wooclap per metodo peer instruction.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Sebastiano Moruzzi