29003 - LETTERATURA ITALIANA DELL'ETÀ ROMANTICA (LM)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Alla fine del corso lo studente conosce i testi capitali del romanticismo italiano ed è in grado di metterli in rapporto con la cultura europea. In particolare conosce le forme (lirica, romanzo, autobiografia, diario), gli autori (Leopardi, Manzoni, Nievo, ecc.) e le correnti che rappresentano il vero inizio della modernità italiana. Lo studente sa analizzare i testi in base ad una serie di problemi culturali che rientrano nella storia delle idee: mutazione della sensibilità, ricerca interna alle forme, rapporti con le altre arti (pittura, musica), formazione di paradigmi culturali che arrivano sino al novecento.

Contenuti

Le due strade dell'ottocento verso la modernità:

i Promessi sposi di Manzoni e le Operette morali di Leopardi

 

 


Testi/Bibliografia

Testi di riferimento:

Il corso presuppone la conoscenza capillare e approfondita dei Promessi Sposi di Manzoni e delle Operette morali di Leopardi

Il materiale critico verrà indicato durante la prima lezione in base ai percorsi che ogni studente sceglierà di costruire seguendo i cinque temi del corso:

1. tragico e comico

2. ironia

3.personaggio e racconto

4. voce narrante

5. emozioni e testualità

 

Bibliografia critica:

Per un inquadramento generale dei due autori si fa riferimento a:

Leopardi, a cura di F. D'Intino e M. Natale, Carocci 2018 (in particolare: La prosa, di F. D'Intino; La filosofia di A. Aloisi; Le traduzioni e gli scritti filologici, di V. Camarotto; L'ironia e la comicità, d M. A. Bazzocchi; L'antico e il moderno, di F. Camilletti e M. Piperno)

Manzoni, a cura di P. Italia, Carocci 2020 (in particolare: Il primo romanzo: Fermo e Lucia, di D. Brogi; Dal Fermo e Lucia alla Venisettana, di D. Martinelli; I promessi sposi (1840), di M. PAlumbo; La Storia della colonna infame, di G. Raboni; Il romanzo e la storia, di G. Panizza; La religione, di P. Frare; Il romanzo illustrato, di S. Nigro e F. de Cristofaro)

Per i temi trattati nelle Operette Morali si fa riferimento a F. D'Intino, L'immagine della voce. Leopardi, Platone e il libro morale, Marsilio 2009

Per i temi del comico e dell'ironia è fondamentale la lettura di: M. Bachtin, Dostoevskij, Torino, Einaudi (le pp. 133-179, dedicate alla tradizione del carnevalesco).

Per i temi del romanzo in generale si fa riferimento a G. Celati, Finzioni occidentali, Torino, Einaudi (in particolare il primo capitolo).

 

 


Altro materiale critico integrativo potrà essere scaricato dagli studenti frequentanti e non frequentanti. Qualora gli studenti non frequentanti non avessero conoscenze adatte sugli scrittori o i testi sono pregati di contattare il docente.

Modalità di verifica dell'apprendimento


La prova orale consiste in un colloquio che ha lo scopo di verificare le capacità critiche maturate durante il corso dallo studente, il quale sarà invitato a confrontarsi con i testi in programma secondo le modalità di analisi dimostrate dal docente durante le lezioni. Lo studente dovrà dimostrare non solo la conoscenza dei testi ma anche la capacità di argomentare e di utilizzare i metodi esposti dal docente.
La valutazione finale seguirà i seguent criteri:
1. Sarà valutata come eccellente la prova in cui lo studente dimostradi saper analizzare approfonditamente i testi e di saperli inserire in una visione organica dei temi affrontati a lezione. Fodamentale sarà anche la padronanza espressiva dimostrata durante il colloquio.

2. La conoscenza mnemnica dei testi, analisi non approfondite e espressione corretta porteranno a valutazioni discrete

3. Conoscenze approssimative, scarsa capacità di analisi ed espressione non del tutto pertinente condurranno a valutazioni sufficienti o poco più

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marco Antonio Bazzocchi