00567 - LETTERATURA LATINA

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente acquisisce approfondite conoscenze di fonetica, morfologia e sintassi della lingua latina e di storia della letteratura latina; affina le abilità di traduzione e acquisizione di strumenti di analisi in relazione ai testi proposti nel corso, alla critica del testo e all'esegesi scientifica dei testi letterari latini e alla loro ricezione e fortuna nelle letterature moderne, in particolare europee.

Contenuti

Il corso vuole offrire una panoramica sui diversi generi della letteratura latina, al fine di rendere più efficace lo studio della storia letteraria. Per questa ragione sarà diviso in 3 moduli da 20 ore ciascuno: il I modulo sarà tenuto dal prof. Ivano Dionigi e avrà inizio il 21/9/2020; seguiranno il II modulo (prof. Citti Francesco) e il III modulo (prof. ssa Bruna Pieri).

DIDATTICA IN PRESENZA/A DISTANZA (VIA TEAMS)
Salvo novità relative all'emergenza Covid-19,
la prima settimana di lezione sarà on line per tutti/e;
dalla seconda settimana si procederà in modalità mista con eventuali turni di presenza nel caso la domanda di partecipazione fosse superiore alla capienza dell'aula.

I. CORSO MONOGRAFICO
La letteratura latina e i generi letterari

• modulo I (I. Dionigi): Prosa filosofica e poesia didascalica
  letture da Lucrezio, La natura (lib. IV); Seneca, Lettere a Lucilio    (6 e 63).
• modulo II (F. Citti): Il teatro e la lirica
  letture da Terenzio, I due fratelli; Orazio, Odi; Seneca, Troiane
• modulo III (B. Pieri): Epica ed elegia
  letture da Virgilio, Eneide (lib. I-II); Ovidio, Lettere delle eroine,    3

II. ISTITUZIONI DI LETTERATURA (lezioni in aula/studio individuale)
Le nozioni sui generi e sugli autori, presentate nel corso monografico, dovranno essere integrate con la periodizzazione e un inquadramento storico generale. In particolare si richiede la conoscenza dei seguenti autori della letteratura latina: Agostino, Apuleio, Catullo, Cesare, Cicerone, Ennio, Giovenale, Girolamo, Livio, Livio Andronico, Lucano, Lucilio, Lucrezio, Marziale, Nevio, Orazio, Ovidio, Petronio, Plauto, Plinio il Vecchio, Properzio, Quintiliano, Sallustio, Seneca, Stazio, Svetonio, Tacito, Terenzio, Tibullo, Virgilio.

NB le conoscenze di storia letteraria verranno accertate durante il colloquio orale dedicato alla parte istituzionale.

III. ISTITUZIONI di lingua (sintassi), critica del testo, metrica (esametro e distico elegiaco).

IV. AUTORI
1. Cicerone: Pro Archia.
2. Virgilio: Eneide, lib. IV.

V. PROVA SCRITTA
La prova scritta dal latino all'italiano è obbligatoria e da sostenersi prima dell'esame orale di Lingua Latina. Si può sostenere solo fino a due volte (nel caso, si terrà conto del voto più alto riportato); l'esito negativo non pregiudica l'accesso all'esame orale.

NB: nel caso che l'emergenza Covid-19 perdurasse anche oltre la fine del corso, per la prova scritta si adotterà una prova di traduzione integrata nell'orale (come nel II semestre 19/20: vd. avvisi docente)

ORARI DELLE LEZIONI: lunedì 11-13 aula Tibiletti, v. Zamboni 38; giovedì 11-13 aula Tibiletti, v. Zamboni 38; venerdì 11-13 aula V, via Zamboni 38, con inizio da lunedì 23 settembre.

ORARI DELLE ESERCITAZIONI: le esercitazioni inizieranno a partire dal 1 ottobre, con orario da definire:
1. Lettura di Cicerone, Pro Archia (D. Pellacani).
2. Lettura di Virgilio, Eneide IV (E. Dal Chiele).
3. Preparazione alla prova scritta.

STUDENTI/ESSE NON FREQUENTANTI (che non hanno potuto frequentare o non si sono procurati gli appunti delle lezioni): sono tenuti a sostituire il corso monografico con la preparazione in latino di Virgilio, Eneide, libro VI e di Seneca, La brevità della vita (si consigliano le edizioni commentate di A. Albertini (Eneide, lib. 6, Roma, Ed. Alighieri, 2005) e di A. Traina (La brevità della vita, Bologna, BUP, 2017).

Testi/Bibliografia

I. CORSO MONOGRAFICO
Testi
: I testi esaminati a lezione saranno resi disponibili on line tra i materiali didattici.
Letture: • Come introduzione ai generi e alla letteratura: 1) G.B. Conte, Il genere tra empirismo e teoria, in Id., Generi e lettori, Milano 1991, 145-173 (in alternativa S. Harrison, Generic Groundwork, in Id., Generic Enrichment in Vergil & Horace, Oxford 2007, 1-33); 2) G. B. Conte-A. Barchiesi, Imitazione e arte allusiva, in Lo spazio letterario di Roma antica , I, La produzione del testo, Roma, Salerno Editrice, 1989, 81-114.
• Inoltre è richiesto 1 tra i seguenti saggi: Lucrezio: I. Dionigi, Modello grammaticale e modello fisico, in Id., Lucrezio, le parole e le cose, Bologna, Pàtron, 2005. Orazio: A. Traina, Introduzione a Orazio lirico: la poesia della saggezza, rist. in Id., Poeti latini (e neolatini). V, Bologna, Pàtron, 1998, 133-168. Seneca: A. Traina, Lo stile “drammatico” del filosofo Seneca, Bologna, Pàtron 19954 (e successive ristampe), 9-41. Virgilio: A. Barchiesi, Virgilian Narrative: ecphrasis, in C. Martindale (Ed.), The Cambridge Companion to Virgil, Cambridge 1997, 271-281; R. Heinze, La tecnica epica di Virgilio, Bologna 1996, 33-67. Ovidio: A. Barchiesi, Narratività e convenzione, in Id., P. Ovidii Nasonis Epistulae Heroidum 1-3, Firenze 1992, 15-41.

NB I saggi critici dovranno essere preparati anche da studenti/esse non frequentanti

II. ISTITUZIONI DI LETTERATURA
Si può ricorrere ad un manuale delle scuole superiori, oppure a G.B. Conte, Letteratura latina. Manuale storico dalle origini alla fine dell'impero romano, Firenze: Le Monnier, 2002.

III. ISTITUZIONI DI LINGUA, CRITICA DEL TESTO, METRICA
Lingua: si consiglia I. Dionigi - E. Riganti - L. Morisi, Il latino, Bari: Laterza 2011. Per la sintassi A. Traina, Sintassi normativa della lingua latina, Bologna: Patron, 2015. Per particolari problemi di fonetica, morfologia, sintassi, si suggerisce la lettura di A. Traina - G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna: Pàtron, 2007, capp. II-VI.
Critica del testo e metrica: A. Traina - G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna: Pàtron, 2007, capp. VII-VIII.

IV. AUTORI
Si consigliano le seguenti edizioni:
Cicerone
: Difesa di Archia, saggio introduttivo, traduzione e note a cura di D. Pellacani, Sant’Arcangelo, Rusconi, 2020.
Virgilio: Eneide, lib. IV, da Eneide, introduzione di A. La Penna, traduzione e note di R. Scarcia, Milano: Rizzoli BUR 2002, oppure Virgilio, Eneide, traduzione di M. Ramous, introduzione di G.B. Conte, commento di G. Baldo, Venezia: Marsilio, 1998, oppure Virgilio, Eneide, traduzione e cura di A. Fo, note di F. Giannotti, Torino 2012.

Metodi didattici

Il metodo adottato nel corso è quello della lezione frontale; nei seminari si darà invece spazio alla lezione interattiva, con un coinvolgimento dello studente nell'attività didattica con esercizi e verifiche periodiche.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame prevede:
- una prova scritta consistente nella traduzione di un breve brano dal latino in italiano (con l'uso del vocabolario): tale prova deve essere sostenuta prima del colloquio orale. 
Nel caso perdurasse l'emergenza Covid-19, si adotterà una prova di traduzione integrata nell'orale (vd. avvisi del docente)
- un colloquio orale nel quale sarà accertata la capacità dello studente di:
leggere, tradurre e comprendere i testi latini in programma; leggere metricamente l’esametro e il distico elegiaco, e analizzarne la prosodia; rispondere a quesiti riguardanti la struttura grammaticale della lingua (fonetica, morfologia e sintassi di base) a partire dai testi stessi; rispondere a quesiti di storia della letteratura (su singoli autori, generi, periodi); discutere i saggi e le tematiche previste dal corso monografico.

N.B.: è possibile sostenere in appelli diversi parte istituzionale (istituzioni di letteratura, di lingua, critica del testo e metrica + autori, da fare per prima) e parte monografica (corso monografico e letture), purché quest'ultima sia sostenuta entro due appelli consecutivi; diversamente, il voto dell'istituzionale decade

La valutazione si atterrà alle seguenti indicazioni:
voto insufficiente: carenza delle conoscenze linguistiche di base e incapacità di produrre una traduzione e un'interpretazione corrette dei testi; carenza delle conoscenze di storia letteraria.
voto sufficiente: possesso delle conoscenze letterarie e linguistiche di base; traduzione e interpretazione dei testi prevalentemente corretta, ma condotta con imprecisione e scarsa autonomia.
voto positivo: possesso di conoscenze letterarie e linguistiche di livello intermedio; traduzione e interpretazione dei testi pienamente corretta, ma non sempre precisa e autonoma.
voto eccellente: possesso di conoscenze letterarie, linguistiche di livello medio-alto; traduzione e interpretazione dei testi non solo corretta ma condotta con autonomia e precisione. Buona conoscenza dei fenomeni prosodici e metrici.

Strumenti a supporto della didattica

L'attività didattica svolta nel corso è supportata da seminari (cf. programma del corso) riguardanti i diversi aspetti della disciplina. Alcuni materiali didattici verranno resi disponibili sia su supporto cartaceo che on-line sul sito di Dipartimento.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesco Citti

Consulta il sito web di Ivano Dionigi

Consulta il sito web di Bruna Pieri