82712 - APPROCCIO ORIENTATO AL PROBLEMA: MEDICINA D'URGENZA DEL CANE E DEL GATTO

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere

Anno Accademico 2020/2021

Contenuti

  1. Docenti del corso:

    • Prof. Massimo Giunti

    • Prof.ssa Alessia Diana

    • Prof. Francesco Dondi
    • Prof.ssa Simona Valentini

  2. Obiettivi di apprendimento e abilità acquisite

    L’obiettivo del corso a scelta “Approccio Orientato al Problema: MEDICINA D’URGENZA del cane e del gatto” è quello di promuovere l’apprendimento attivo dello studente, inteso come lavoro di gruppo ed elaborazione personale, attraverso l’analisi e l’esposizione di casi clinici presentati come modello delle principali patologie nell’ambito della medicina d’urgenza.

    L’obiettivo di apprendimento primario è che lo studente impari a utilizzare in modo appropriato e critico tutti gli strumenti che permettono di procurarsi le informazioni rilevanti alla risoluzione del problema, contribuendo a costruire una consapevole autonomia decisionale.

    A conclusione del corso, si ritiene che lo studente che si è attivamente impegnato, possa avere sviluppato le seguenti competenze:

  • Acquisire una modalità procedurale finalizzata ad identificare le problematiche cliniche e definire le priorità d’intervento sul paziente presentato in condizioni critiche ad una struttura veterinaria;

  • Acquisire le nozioni di base necessarie al trattamento delle principali urgenze del cane e del gatto

  • Saper trovare, analizzare e discriminare le informazioni utili alla risoluzione del caso dalle diverse fonti della letteratura scientifica;

  1. Articolazione e struttura del corso a scelta

    Il corso si articola in diversi temi (“track”) primari organizzati secondo la medesima modalità procedurale. Ogni tema primario si configura e si completa attraverso la discussione sull’approccio e la gestione di uno o più casi clinici che presentino un problema attinente al tema trattato. Un ulteriore CFU è dedicato ad esercitazioni pratiche su carcasse di piccoli animali (cani, gatti), in cui lo studente ha la possibilità di eseguire con la supervisione del Docente le principali tecniche di emergenza.

    L’attività si configura in momenti di discussione con il tutor dei successivi livelli del problema che pone il caso clinico, grazie anche all'utilizzo di piattaforme di apprendimento (es. Kahoot), alternati al lavoro autonomo in gruppo degli studenti riuniti in piccoli gruppi.

    La valutazione finale si completa con la presentazione mediante power point da parte degli studenti organizzati in gruppi di un caso clinico o di un argomento attinente al corso.


Testi/Bibliografia

  1. Materiale didattico

    Considerata la particolarità del corso, ogni studente è tenuto, su indicazione del docente, a procacciarsi di volta in volta il materiale didattico necessario, costituito da articoli scientifici e review su riviste peer reviewed, libri di testo, materiale originale fornito dai docenti, materiale del portale didattico del Dipartimento.


Metodi didattici

La novità didattica del corso consiste nel prevedere una parte interattiva, in cui gli studenti, come gruppi di lavoro, discutono l’approccio al caso clinico in questione con il Docente, intercalata ad una parte rilevante di autoapprendimento, in cui gli studenti analizzano ed elaborano i dati clinici presentati.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La valutazione degli studenti sarà fondata sulla loro partecipazione durante il lavoro di gruppo e la discussione in aula con il tutor, nonchè sulla loro elaborazione e presentazione del powerpoint finale.


Strumenti a supporto della didattica

Libri di testo in formato elettronico, Portale didattico veterinario, lezioni del Docente in formato power point

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Massimo Giunti

Consulta il sito web di Alessia Diana

Consulta il sito web di Simona Valentini

Consulta il sito web di Francesco Dondi