00556 - LETTERATURA GRECA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente conosce una selezione di testi della letteratura greca e li sa analizzare dal punto di vista storico, filosofico e letterario. Si orienta nel più ampio contesto storico, sociale e letterario in cui si collocano i testi antichi, ha competenza sugli autori della letteratura greca e sul loro tempo. Sa riconoscere la rilevanza nel dibattito culturale antico di temi e concetti complessi.

Contenuti

A - Corso Monografico: Le Rane di Aristofane

B - 1. Avviamento alla comprensione e alla traduzione dei testi greci

2. Letture domestiche:a) Antologia dei lirici o due libri di Omero, b) un testo in prosa: è consigliato Tucidide, libro II; eventuali altri testi andranno concordati col docente; c) una tragedia o commedia

4. Le linee fondamentali della letteratura greca; una lettura critica

Orario di lezione: Lunedì Martedì Giovedì 9-11 (Aula IV Via Zamboni 38). Inizio delle lezioni: 8 febbraio 2021, ore 9. Le lezioni continueranno durante l'intero secondo semestre. Eventuale didattica di supporto (esercitazioni, seminari) sarà concordata con gli studenti; nel primo semestre è stato organizzato un corso di greco per principianti (dott. Margherita Mongiovì).

Testi/Bibliografia

A. Aristofane, Le Rane, a c. di V. Tammaro, Milano (Rusconi) 2017. Gli studenti non frequentanti dovranno tradurre l'intera commedia (per il resto il programma è lo stesso degli studenti frequentanti); gli studenti frequentanti sono tenuti a conoscere i contenuti delle lezioni svolte. Gli studenti che intendono sostenere un esame da soli 6 crediti non sono tenuti a fare questa parte di programma.

B 1. Si richiede la conoscenza di R.Pierini - R. Tosi, Capire il greco, Bologna (Pàtron) 2014. Per lo studio del lessico è utile G. Ugolini, Lexis. Lessico della lingua greca per radici e famiglie di parole, Bologna (Patron) 2018

2. Per l'antologia dei lirici sono richiesti i frammenti contenuti in una qualsiasi antologia; preferibilmente quella curata da Enzo Degani e Gabriele Burzacchini. - 2. ed. aggiornamento bibliografico a cura di Massimo Magnani. - Bologna (Pàtron) 2005. Per Tucidide, si veda Tucidide, Storie, trad. P. Rosa, Milano (Rusconi) 2016. Si consiglia agli studenti che sostengono l'esame per soli 6 crediti di concordare col docente eventuali modifiche riguardanti le letture domestiche.

3. Letterature consigliate:A.Porro - W.Lapini (Bologna, Il Mulino, 2017), F.Montanari (Roma,Edizioni di storia e letteratura, 2017), G.A.Privitera - R.Pretagostini (Torino, Einaudi, 1997), L.E.Rossi (Firenze, Le Monnier, 1995); Per la lettura critica si fornisce una lista orientativa (altre letture possono essere concordate col docente): G. Mastromarco, Introduzione a Aristofane, Bari (Laterza) 1994; Sotera Fornaro, Un uomo senza volto. Introduzione alla lettura di Luciano di Samosata, Bologna (Patron) 2019, Variazioni sul mito. Filottete, a c. di A. Alessandri, M. Massenzio, Venezia 2008, Guido Paduano, Follia e letteratura. Storia di un’affinità elettiva, Roma (Carocci) 2018, Sotera Fornaro, Antigone. Storia di un mito, Roma (Carocci) 2012, H.Fränkel, Poesia e filosofia della Grecia arcaica, Bologna (Il Mulino) 1997; M.Di Marco, La tragedia greca, Roma (Carocci) 2000, AA.VV., La civiltà greca, a c. di M.Vetta, Roma (Carocci) 2001; E.R.Dodds, I Greci e l'irrazionale, nuova ed. italiana a c. di R.Di Donato, Milano (Sansoni) 2003; B.Powell, Omero, Bologna (Il Mulino) 2006, B. Zimmermann, La commedia greca. Dalle origini all'età ellenistica, Roma (Carocci) 2010, V. Di Benedetto, Euripide. Teatro e società, Torino (Einaudi) 1971, C.Calame, I Greci e l'eros, Roma-Bari (Laterza) 2010, F. Condello, Elettra. Storia di un mito, Roma (Carocci) 2011, G. Ugolini - D. Lanza, Storia della filologia classica, Roma (Carocci) 2016, L. Canfora, Tucidide. La menzogna, la colpa, l'esilio, Roma-Bari (Laterza) 2016. W. Lapini, L’epistola a Erodoto e il Bios di Epicuro in Diogene Laerzio, Roma (Edizioni di Storia e Letteratura) 2015. Altri titoli saranno di volta in volta segnalati.

Metodi didattici

Le lezioni saranno in genere di tipo seminariale, ed affronteranno problemi testuali, esegetici e letterari dei testi proposti. Ulteriore didattica di supporto sarà decisa insieme agli studenti.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale. Per il punto B1 la verifica consisterà nella comprensione della struttura sintattica di una breve frase desunta da un testo classico. Le conoscenze delle linee principali della Letteratura Greca sono considerate preliminari; la votazione andrà dal 30 al 18 a seconda della capacità di comprendere i testi in lingua originale (30 ottima; 28-27 molto buona; 26-25 buona; 24-22 discreta; 21-20 più che sufficiente; 19-18 sufficiente); la lode assumerà il valore di 'speciale menzione', cioè non indicherà semplicemente una ottima preparazione, bensì una ottima preparazione impreziosita da felici apporti personali. Va inoltre precisato che una traduzione imparata a memoria non significa comprensione: per dimostrare di comprendere i testi è fondamentale la capacità di saperli analizzare e di individuarne la struttura; il risultato di un esame preparato con traduzioni imparate a memoria è considerato assolutamente negativo.

Strumenti a supporto della didattica

PC, Fotocopie

Prerequisiti:

Sono imprescindibili le nozioni di metrica, grammatica, critica testuale. Per la metrica si consiglia M.C.Martinelli, Gli strumenti del poeta, Bologna (Cappelli) 1995, per la critica del testo M.L.West, Critica del testo e tecnica dell'edizione, Palermo (L'Epos) 1991. .Per quanti sono interessati ad un approfondimento grammaticale si segnalano P.Chantraine, Morphologie historique du grec, Paris (Klincksieck) 1961 e D.Pieraccioni, Morfologia storica della lingua greca, Messina-Firenze (D'Anna) 1975.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Renzo Tosi