73073 - FILOSOFIA TEORETICA (LM)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente avrà acquisito dimestichezza con alcune delle principali nozioni della teoria della conoscenza e sarà in grado di riflettere sulle loro relazioni reciproche e su quelle che le legano ad altre nozioni filosofiche fondamentali; avrà acquisito un certo grado di autonomia nella lettura e nell'interpretazione di un testo di natura concettuale e argomentativa; sarà in possesso degli strumenti per continuare e approfondire gli studi nell'ambito della conoscenza umana e delle diverse forme di esperienza; avrà compreso il rapporto che intercorre tra la strutturazione dei concetti, le teorie dell'astrazione conoscitiva e le diverse modalità dell'esperienza umana, nei loro risvolti pratici, vitali e comportamentali; saprà modulare e integrare, in base a situazioni modificate, gli strumenti filosofico-concettuali acquisiti; saprà riconoscere nella conoscenza umana un percorso aperto, non dogmatico, di continua trasformazione dei propri presupposti.

Contenuti

Titolo del corso.   

«Il sentimento dell'angoscia, il tema dell'esistenza e della disperazione nella filosofia di Kierkegaard»

Nel corso delle lezioni, oltre a fornire un inquadramento generale del pensiero di Kierkegaard, verrà analizzata la natura dell'angoscia come condizione umana, legata al carattere infinito del possibile. A partire da una considerazione dell'angoscia come stato affettivo dell'esistenza e come situazione fondamentale dell'uomo nel mondo, verranno esaminate le principali questioni inerenti a tale problematica kierkegaardiana: la libertà, il nulla, il male, la dimensione della scelta e del futuro, il peccato, la colpa, la responsabilità, la fede e il valore del cristianesimo. Nella seconda parte del corso, si analizzerà in particolare la struttura della personalità umana, il rapporto che l'io ha con sé e la struttura di questo rapporto. Inoltre, sulla base di un'indagine relativa alla cosiddetta "malattia mortale", quale esperienza più profonda del negativo, si cercherà di chiarire i tratti peculiari della dialettica kierkegaardiana, relativa ad ogni autentico problema esistenziale e ancora attuale in sede di riscontro psicopatologico. Sullo sfondo del tema della libertà dell'io verrà inoltre preso in considerazione il rapporto tra fede ed esistenza, con riferimento al nucleo centrale dell'ateismo moderno.

Il corso si terrà  nel primo semestre, primo e secondo periodo (lunedì, martedì, mercoledì). Le lezioni inizieranno lunedì 21 settembre 2020. Primo periodo: lunedì, martedì e mercoledì, 9-11, aula D via Zamboni 34. Secondo periodo (dal 9 novembre): lunedì 13-15, aula D via Zamboni 34; martedì 13-15, aula D via Zamboni 34; mercoledì 9-11, aula A via Zamboni 34. 

 

Testi/Bibliografia

Testi obbligatori per tutti gli studenti:

1) S. Kierkegaard, Il concetto dell'angoscia, SE, Milano, 2018;

2) S. Kierkegaard, La malattia per la morte, Donzelli, Roma, 2013;

3) E. Rocca, Kierkegaard, Carocci, Roma, 2012;

4) E. Lévinas, Kierkegaard, Castelvecchi, Roma, 2013;

5) Y. Depelsenaire, Un'analisi con Dio. L'appuntamento di Lacan con Kierkegaard, Quodlibet, Macerata, 2009.

 

Un libro a scelta, tra i seguenti, è obbligatorio per i NON FREQUENTANTI:

1) Peter P. Rohde, Soren Kierkegaard. Un genio in una città provinciale, Castelvecchi, Roma, 2018.

2) U. Regina, Kierkegaard, La Scuola, Brescia, 2014.

3) H. Hoffding, Kierkegaard umanista, Castelevecchi, Roma, 2015.

Avvertenza preliminare: per "FREQUENTANTI" si intendono sia coloro che assistono alle lezioni in presenza, sia coloro che assistono alle lezioni online o a distanza; per "NON FREQUENTANTI" coloro che non rientrano in nessuno dei due suddetti casi.

Nella prima parte del corso (10 lezioni circa) saranno trattate questioni di carattere più generale, inerenti ai temi fondamentali della filosofia di Kierkegaard. Nella seconda parte 10 lezioni saranno dedicate a trattare, rispettivamente, gli aspetti più specifici inerenti ai testi 1) 2) e 4) della bibliografia indicata.

Materiali didattici potranno essere scaricati dal "materiale didattico".

Gli studenti Erasmus possono servirsi delle edizioni di questi testi nelle proprie rispettive lingue, qualora disponibili.

Metodi didattici

Lezioni frontali in aula, lettura e commento di testi e di fonti primarie, discussioni su temi specifici, lezioni in forma di dialogo.

Il corso si terrà  nel primo semestre, primo e secondo periodo (lunedì, martedì, mercoledì). Primo periodo (dal 21 settembre): lunedì, martedì, mercoledì 9-11, aula D via Zamboni 34. Secondo periodo (dal 9 novembre): lunedì 13-15, aula D via Zamboni 34, martedì 13-15, aula IV via Zamboni 38; mercoledì 9-11, aula A via Zamboni 34.

Le lezioni inizieranno il 21 settembre 2020.

Ogni lezione inizia dopo il quarto d'ora accademico. Chi sceglie di frequentare è pregato di arrivare in orario e di rimanere fino alla fine, per non disturbare lo svolgimento della lezione.


Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in un esame orale. L'esame dovrà verificare la conoscenza dei testi assegnati e la capacità di discutere in maniera critica i temi proposti.

 

Criteri di verifica e soglie di valutazione:

30 e lode: prova eccellente, sia nelle conoscenze che nell'articolazione critica ed espressiva.

30: prova ottima, conoscenze complete, ben articolate ed espresse correttamente, con alcuni spunti critici.

27-29: prova buona, conoscenze esaurienti e soddisfacenti, espressione sostanzialmente corretta.

24-26: prova discreta, conoscenze presenti nei punti sostanziali, ma non esaurienti e non sempre articolate con correttezza.

21-23: prova sufficiente, conoscenze presenti in modo talvolta superficiale, ma il filo conduttore generale risulta compreso. Espressione e articolazione lacunose e spesso non appropriate.

18-21: prova appena sufficiente, conoscenze presenti ma superficiali, il filo conduttore non è compreso con continuità . L'espressione e l'articolazione del discorso presentano lacune anche rilevanti.

<18: prova insufficiente, conoscenze assenti o molto lacunose, mancanza di orientamento nella disciplina, espressione carente e gravemente lacunosa. Esame non superato.

Strumenti a supporto della didattica

Lavagna, PC, Proiettore per power point

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Stefano Besoli