72865 - DIDATTICA DELL'ITALIANO (LM)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente conosce gli argomenti fondamentali della riflessione sull'insegnamento della lingua madre italiana, in relazione al panorama di studi filosofico, storico, psicologico e didattico. Padroneggia inoltre un metodo, appreso durante il corso, di insegnamento della lettura e della scrittura in relazione ai diversi contesti curricolari scolastici ed extra-scolastici.

Contenuti

Il corso è articolato in una parte generale e in una monografica.

Parte generale: Concetti, metodi e strumenti per l'insegnamento dell'italiano

La parte generale è dedicata ai principali contenuti linguistici alla base della didattica dell'italiano (competenza linguistica e competenza comunicativa, abilità linguistiche, variazione, norma, testo, tipologie testuali, ruolo della grammatica nell'insegnamento, leggibilità, trasversalità della componente linguistica nei processi di apprendimento delle discipline), all'educazione linguistica in Italia, dal punto di vista della sua storia, degli orientamenti della ricerca più recente e dei metodi didattici.

Parte monografica: Competenze linguistiche e ambienti di apprendimento

La parte monografica è dedicata allo sviluppo dei vari aspetti della competenza linguistica (oralità, lettura, scrittura, lessico, riflessione sulla lingua) in contesto scolastico. A partire da un inquadramento teorico, verranno analizzati concreti casi di studio e sperimentazioni didattiche, con una particolare attenzione alle potenzialità legate alle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC).


Chi opta per il solo esame da 6 CFU frequenta il corso nel III periodo (1 febbraio - 12 marzo 2021) e presenta l'apposito programma ridotto.

I passaggi dal corso M-Z al corso A-L e viceversa sono possibili solo per valide motivazioni e previo consenso del docente.

 

Testi/Bibliografia

Bibliografia per il corso da 12 CFU

1. Testi e materiali didattici disponibili nella piattaforma e-learning del corso.
2. Maria G. Lo Duca, Lingua italiana ed educazione linguistica. Tra storia, ricerca e didattica, Roma, Carocci, 2013.
3. Matteo Viale (a cura di), Tecnologie dell’informazione e della comunicazione e insegnamento dell’italiano, Bologna, Bononia University Press, 2018 (Didattica dell'italiano, 2). [info]
4. Paola Baratter, Un approccio alla grammatica valenziale. Guida per l’insegnante, fascicolo allegato a L’infinito presente. Grammatica italiana, Novara, De Agostini Scuola, 2013, pp. 13-76 (disponibile online).

 

Gli studenti non frequentanti sostituiscono il punto 1 della bibliografia con i seguenti testi:
A. Matteo Viale (a cura di), Esperienze di e-learning per l’italiano: metodi, strumenti, contesti d’uso, Bologna, Bononia University Press, 2018 (Didattica dell'italiano, 1). [info]
B. Daniele D'Aguanno, Insegnare l'italiano scritto. Idee e modelli per la didattica nelle scuole superiori, Roma, Carocci, 2019.

 

Bibliografia per il corso da 6 CFU

Gli studenti che preparano il corso da 6 CFU presentano solo i testi ai punti 1, 2 (escluso il capitolo 6), 4 e il capitolo dal titolo Le tecnologie per un reale rinnovamento della didattica dell’italiano del testo al punto 3 (pp. 9-22).

Gli studenti non frequentanti sostituiscono il punto 1 della bibliografia con il solo testo al punto A.

 

Metodi didattici

Lezioni frontali, seminariali e laboratoriali; tavole rotonde con esperti.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

Per tutti gli studenti, l'esame consiste in una prova scritta che mira a verificare la conoscenza di concetti, metodi e strumenti della didattica della lingua italiana e a sondare la capacità di usare gli strumenti concettuali appresi per costruire percorsi didattici.

La prova è differenziata tra studenti frequentanti e non frequentanti, a seconda del programma. La prova consiste di 29 quesiti a scelta multipla (da 0,5 punti ciascuno) e 5 domande aperte (2 da 5 punti e 3 da 2,5 punti) su tutti i testi e i materiali indicati in bibliografia. Per risposte errate o non date il punteggio è di 0 punti. Il voto finale è dato dalla somma dei punti ottenuti, dove 31 e 32 corrispondono alla lode.

Nella valutazione delle domande aperte si farà ricorso alla seguente griglia di valutazione:

  • punteggio pieno (80-100% del punteggio): conoscenza approfondita dei contenuti della bibliografia, unita a un linguaggio preciso ed ampiamente efficace;
  • punteggio medio alto (60-80% del punteggio): ottima conoscenza della bibliografia, espressa mediante un linguaggio preciso e complessivamente efficace;
  • punteggio medio (40-60% del punteggio): buona conoscenza della bibliografia e uso di un linguaggio sufficientemente preciso e congruo, pur con inesattezze e semplificazioni eccessive;
  • punteggio medio-basso (entro 40% del punteggio): conoscenza talvolta incerta dei contenuti della bibliografia e linguaggio con imprecisioni e incongruenze;
  • nessun punteggio assegnato: lacune gravi nella preparazione e uso di un linguaggio impreciso e inefficace.

Per i non madrelingua italiana, il corso presuppone un'ottima conoscenza della lingua italiana.

 

Strumenti a supporto della didattica

Gli studenti che frequentano regolarmente le lezioni potranno utilizzare i materiali messi a disposizione on line dal docente. In particolare, sono disponibili un calendario delle lezioni via via aggiornato e una piattaforma e-learning del corso riservata ai frequentanti.

 

Link ad altre eventuali informazioni

http://matteoviale.it/didattica/calendario_did_it_al_2021.html

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Matteo Viale