58180 - ANATOMIA RADIOGRAFICA E TOMOGRAFICA VETERINARIA NORMALE

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo lo studente conosce i principi fisici dei raggi X e le modalità di formazione dell'immagine radiografica; conosce le modalità di generazione degli ultrasuoni e la loro interazione con la materia fino alla formazione dell'immagine ecografica e dei più comuni artefatti; è capace di riconoscere e descrivere gli aspetti normali dei diversi apparati degli animali domestici nelle differenti tecniche di diagnostica per immagini (radiologia convenzionale e ultrasonografia).

Contenuti

La parte del corso riguardante gli aspetti radiotomografici normali dell'organismo è divisa in due parti.
La prima (circa un terzo delle lezioni frontali ) è dedicata allo studio dei principi teorici cha sono alla base della radiologia e dell'ultrasonologia. Queste lezioni hanno lo scopo di descrivere le modalità di formazione dei raggi X, le caratteristiche dei raggi X, le modalità di formazione dell'immagine, il funzionamento degli strumenti radiografici , il funzionamento del gabinetto di sviluppo radiografico, gli aspetti di radioprotezione, le modalità di generazione degli ultrasouni e della loro interazione  con la materia, gli strumenti per ultrasonologia, i più comuni artefatti relativi a tutte queste tecniche.
La seconda parte (circa due terzi delle lezioni frontali) è dedicata alla descrizione, alla spiegazione e alla discussione degli aspetti normali dei diversi apparati nelle differenti modalità di diagnostica per immagini.  Queste lezioni sono di taglio più pratico-applicativo e prevedono la visione di numerosissime immagini relative ai diversi argomenti trattati, che nel dettaglio possono essere così sintetizzati:
- anatomia radiografica normale dello scheletro assile e appendicolare, dell'addome e del torace;
- anatomia ecografica normale dell'addome.

Testi/Bibliografia

Barone R., Anatomia Comparata dei Mammiferi domestici, Edagricole, Bologna: voll. I, II, III, IV, V.
 
D.E. Thrall Textbook of Veterinary Diagnostic Radiology - 5th Edition, Saunders Philadelphia , 2007.
 
Coulson A., Lewis N. An atlas of interpretative radiographic anatomy of the dog and cat – 2nd Edition, Blackwell Science, Oxford (2008)
 
Appunti e presentazioni powerpoint di lezione
CD con immagini

Metodi didattici

Il corso prevede l'effettuazione di lezioni frontali e di esercitazioni pratiche. Le lezioni frontali hanno lo scopo di spiegare le parti più teoriche del corso (es. modalità di formazione dei raggi x; modalità di formazione dell'immagine radiografica) nonchè di mostrare la rappresentazione in diagnostica per immagini delle diverse regioni del corpo.

La parte pratica di esercitazione prevede la suddivisione degli studenti in piccoli gruppi a ciascuno dei quali viene assegnato un diafanoscopio od un computer: gli studenti devono interpretare e commentare tra loro e con il docente le immagini radiografiche, tomografiche e ecografiche loro sottoposte. Lo scopo di questa parte è quello di rafforzare la capacità di elaborazione interpretativa dell'immagine radio-tomografica.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in una prova scritta, relativa alla parte più teorica dell'insegnamento, ed in una prova orale/pratica comprendente la lettura e l'interpretazione di immagini radiografiche, ecografiche e tomodensitometriche. La prova scritta viene svolta in itinere mentre l'esame orale viene tenuto alla fine del corso.

Strumenti a supporto della didattica

Le lezioni frontali si avvalgono di un'aula con videoproiettore e computer. Durante le lezioni viene fatto largo uso di fotografie e filmati.
Le lezioni pratiche si avvalgono invece di un'aula informatica dove coppie di studenti dispongono di un computer collegato al computer del docente per elaborare quesiti relativi ad immagini in modo interattivo.

Link ad altre eventuali informazioni

http://www.paginadocente.unibo.it/

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Alessia Diana