67056 - GIAPPONESE 2 B

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente approfondisce e completa le sue competenze di livello intermedio della lingua giapponese; è in grado di approfondire la relativa letteratura e le problematiche a essa legate, facendo riferimento alla bibliografia più aggiornata.

Contenuti

Oltre alla continuazione dello studio della lingua intrapreso negli anni precedenti, si passerà alla fase dell'Apprendimento Integrato di Lingua e Contenuto (CLIL), che consiste nel rivedere, tramite il giapponese orale e scritto, non soltanto la storia e la cultura studiate precedentemente in italiano, ma anche la terminologia in kanji, con Takeshita, T. (1994), Lineamenti di storia della cultura giapponese, in lingua.

Inoltre si faranno in classe esercitazioni per il Japanese Language Proficency Test (N5)

Testi/Bibliografia

esti fondamentali:

(1) Surie nettowaku (ed.), Minna no Nihongo. Shokyū 1, Tōkyō, 3A Corporation, Second Edition 2012.

(2) Takeshita, T. (1994), Lineamenti di storia della cultura giapponese, Bologna, Clueb.

Materiali consigliati di riferimento:

Takeshita, Ueyama e Vitucci, Nihon-JP Corso multimediale per l'autoapprendimento della lingua giapponese Prima Parte (Nuova edizione 2012) e Seconda Parte (2010), Bologna, Clueb.

Mastrangelo, Ozawa e Saito, Mariko (2016), Grammatica giapponese, Milano, Hoepli, 2016.

Takeshita, T. (2012), Il Giappone e la sua civiltà: profilo storico, Nuova edizione, Bologna, Clueb. N.B. L'edizione del 2005 è parzialmente obsoleta per quanto riguarda i termini tecnici, ma è ugualmente valida.

Ulteriori indicazioni bibliografiche verranno date a lezione

STUDENTI NON FREQUENTANTI

Lingua:

T. Takeshita, M. Ueyama e F. Vitucci, Nihon-JP Corso multimediale per l'autoapprendimento della lingua giapponese Prima Parte (Nuova edizione 2012) e Seconda Parte (2010) su CD-ROM, Bologna, Clueb, 2007.

Cultura:

T. Takeshita, Il Giappone e la sua civiltà: profilo storico, Bologna, Clueb, 2012. N.B. L'edizione del 2005 è parzialmente obsoleta per quanto riguarda i termini tecnici, ma è ugualmente valida.

Takeshita, T. (1994), Lineamenti di storia della cultura giapponese, Bologna, Clueb.

Metodi didattici

Insieme allo studio della lingua, non appena acquisito il minimo di competenza comunicativa, si passerà alla fase dell'Apprendimento Integrato di Lingua e Contenuto (CLIL). Il CLIL consisterà nel rivedere, tramite il giapponese orale e scritto, non soltanto la storia e la cultura studiate precedentemente in italiano, ma anche la terminologia in kanji utilizzata nel contesto descritto in giapponese. A questo punto, la lingua giapponese costituisce uno strumento veicolare a pieno titolo. Si cercherà nel contempo di sviluppare ulteriormente la competenza linguistica in autentici contesti storico-culturali.

Le lezioni saranno tenute in lingua giapponese sin dall'inizio e saranno caratterizzate da un'intensa interazione. “È richiesta quindi la partecipazione costante ed attiva, soprattutto perché ciascun partecipante è tenuto ad interpretare liberamente ogni fenomeno linguistico, spiegarlo a sé stesso con le proprie parole e a creare, infine, una grammatica giapponese per l'uso strettamente personale. Il docente non fornirà nessuna spiegazione esplicita, né regole grammaticali, ma soltanto un gran numero di esempi nei contesti concreti.”

Per acquisire un numero ulteriore di vocaboli ed espressioni gli studenti possono utilizzare il CD-ROM Nihon-JP che verrà utilizzato anche in classe per alcuni esercizi.

La frequenza, benché non obbligatoria, è caldamente consigliata.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

È considerato frequentante lo studente che partecipa almeno al 75% delle lezioni.

La valutazione verrà fatta in base alla preparazione linguistica e alla conoscenza storico-culturale del Giappone, in riferimento ai due testi in programma con lettura, domande e risposte in lingua.

LINGUA

Frequentanti

Durante la prova tutte le istruzioni saranno in giapponese e la comprensione di queste concorrerà alla valutazione finale.

L'esame consiste nel leggere ad alta voce brani in lingua tratti da Surie nettowaku (ed.), Minna no Nihongo. Shokyū 1, Tōkyō, 3A Corporation, 2008 e Takeshita, T. (1994), Lineamenti di storia della cultura giapponese (Capitolo 1), Bologna, Clueb e rispondere ad alcune domande relative ai testi letti o altri argomenti studiati a lezione.

Non frequentanti

I rudimenti della lingua giapponese possono essere studiati tramite il Nihon-JP Corso multimediale per l'autoapprendimento della lingua giapponese (Parte Seconda, Unità 4-5). L'esame consiste nel leggere ad alta voce brani in lingua tratti dal Nihon-JP e rispondere ad alcune domande su argomenti di vita quotidiana e da Lineamenti di storia della cultura giapponese (Capitolo 1- 2), Bologna, Clueb e rispondere ad alcune domande relative al testo letto.

------------------

La capacità di leggere fluentemente e rispondere in modo appropriato alle domande relative al testo di grammatica e al testo di cultura sarà valutata con voti di eccellenza.

Una lettura corretta e l’abilità di rispondere solo a parte delle domande relative al testo di grammatica e al testo di cultura porteranno a valutazioni discrete.

Gli studenti che non sono in grado di leggere o rispondere alle domande relative al testo di grammatica e al testo di cultura verranno valutati negativamente.

IMPORTANTE

Gli studenti che hanno già frequentato corsi di lingua giapponese sono invitati a presentarsi al docente per concordare un programma alternativo entro la fine di marzo 2021.

Gli studenti non frequentanti sono invitati a richiedere un colloquio entro la fine di marzo 2021.

Strumenti a supporto della didattica

Materiali visivi e audiovisivi preparati dal docente

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Maria Elena Tisi