13620 - INDOLOGIA (1)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Ridurre le disuguaglianze

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente alla fine del corso possiede una conoscenza di base della cultura indiana antica, medievale e premoderna, ed è capace di esporre efficacemente in forma orale e scritta i contenuti appresi, contestualizzandoli storicamente anche in riferimento alla relativa bibliografia.

Contenuti

a) Descrizione generale del corso. Il corso prende in esame la cultura indiana antica e medievale nelle sue diverse componenti filosofico-religiose, le istituzioni sociali, le caste, le differenze di genere. Nel corso delle lezioni vengono tracciati i lineamenti della storia dell'India dalle origini a oggi. Gli studenti, inoltre, vengono avviati alla conoscenza delle fonti testuali dell'India antica e medievale.

b) Argomenti principali. I principali argomenti trattati nel corso sono: 1) il vedismo e il rito vedico; 2) il buddhismo e il jainismo; 3) la transizione dal vedismo al brahmanesimo e all'induismo; 4) le grandi epiche indiane e la letteratura puranica (itihāsa e purāṇa); 5) i fini dell'uomo (puruṣārtha) e la letteratura manualistica del trivarga; 6) gli dèi dell'induismo e gli avatāra: introduzione alla mitologia epico-puranica; 7) il fenomeno tantrico.

c) Corso seminariale (facoltativo). Tutti gli studenti (frequentanti e non frequentanti) possono facoltativamente seguire un corso Moodle (in modalità e-learning) sulla storia delle scritture indiane. Il corso delinea la storia della scrittura in India, dalle prime attestazioni fino alla sorprendente varietà di sistemi di scrittura in uso nell'India moderna e contemporanea, e offre numerosi approfondimenti su argomenti specifici legati al tema delle scritture indiane. Poiché per poter affrontare con profitto il corso seminariale è necessaria una conoscenza di base della storia politica e culturale dell'India antica e medievale, l'accesso al corso Moodle sarà attivato in dicembre, quando il corso di Indologia sarà già in fase avanzata, e resterà disponibile fino alla fine di gennaio. Il corso Moodle è in lingua inglese e richiede mediamente 8–10 ore per essere completato. Questa attività è facoltativa, ma il suo completamento contribuirà positivamente alla valutazione dello studente in sede d'esame. (Per ulteriori informazioni si veda sotto, "Metodi didattici").

La prima lezione sarà dedicata alla presentazione del corso e dei principali argomenti che vi saranno affrontati.

Le lezioni avranno inizio lunedì 9 novembre 2020.

Testi/Bibliografia

Tutti i volumi elencati in questa sezione sono disponibili presso la biblioteca "Giorgio Renato Franci", via Zamboni 33, come pure in altre biblioteche di Bologna.

Testi d'esame obbligatori per gli studenti frequentanti:

  • Boccali, G. - Pieruccini, C., Induismo. Milano: Electa, 2008.
  • Franci, G.R., Il buddhismo. Bologna: Il mulino, 2004.
  • Piano, S., Lineamenti di storia culturale dell'India antica. Torino: Libreria Stampatori, 2004, solo Parte I, pp. 15–54.
  • Piretti, L., Lezioni di Indologia. Bologna: Pàtron editore, 1999, solo Parte II, pp. 105–159.
  • Rothermund, D., Storia dell'India. Bologna: Il mulino, 2007.

Testi d'esame obbligatori per gli studenti non frequentanti:

  • Boccali, G. - Pieruccini, C., Induismo. Milano: Electa, 2008.
  • Filoramo, G. (a cura di), Hinduismo. Roma/Bari: Laterza, 2007, pp. 1–245.
  • Franci, G.R., Il buddhismo. Bologna: Il mulino, 2004.
  • Piretti, L., Lezioni di Indologia. Bologna: Pàtron editore, 1999, solo Parte II, pp. 105–159.
  • Rothermund, D., Storia dell'India. Bologna: Il mulino, 2007.

Tutti gli studenti (frequentanti e non) sono tenuti a fare riferimento al file "Glossario" (disponibile nello spazio "Materiale didattico") per impratichirsi con la corretta pronuncia e accentazione dei termini sanscriti più frequentemente ricorrenti nel corso. Tale competenza costituisce uno dei criteri di valutazione in sede d'esame (si veda sotto).

 

Materiali facoltativi

Testo introduttivo (facoltativo). Benché agli studenti non sia richiesta alcuna conoscenza pregressa della materia, si consiglia a tutti, frequentanti e non, la lettura del seguente volumetto, come utile introduzione al mondo indiano:

  • Franci, G.R., L'induismo. Bologna: Il mulino, 2000.

Brani in traduzione italiana. Nello spazio "Materiale didattico" sono disponibili due documenti ("Letture.pdf") contenenti una piccola antologia essenziale di testi indiani in traduzione italiana.

Le seguenti opere possono essere consultate facoltativamente per approfondire temi specifici.

Parte storica:

  • Torri, M., Storia dell'India. Roma-Bari: Laterza, 2000.
  • Kulke, H. - Rothermund, D., Storia dell'India. Milano: Garzanti, 1991.
  • Wolpert, S., Storia dell'India. Milano: Bompiani, 1985.

Letteratura indiana:

  • Boccali, G. - Piano, S. - Sani, S., Le letterature dell'India. Torino: UTET, 2000.

Buddhismo:

  • Gnoli, R. (a cura di), La rivelazione del Buddha. Vol. 1: I testi antichi. Vol. 2: Il Grande veicolo. Milano: Mondadori, 2001–2004. (testi in traduzione italiana, con utile introduzione).

Jainismo:

  • Dundas, P., Il jainismo: l'antica religione indiana della non-violenza. Roma: Castelvecchi, 2005.
  • Della Casa, C., Il Giainismo. Torino: Bollati Boringhieri, 1962.

Tantra:

  • Padoux, A., Tantra. Torino: Einaudi, 2011.

Per ulteriori suggerimenti bibliografici, contattare il docente.

 

 

Metodi didattici

Corso di Indologia
Il corso di Indologia si svolge per lezioni frontali, nel corso delle quali il docente si avvarrà di materiali digitali multimediali: file pdf (per la lettura di testi), presentazioni Power Point, file audio, filmati.

La frequenza non è obbligatoria, ma comunque vivamente consigliata.

Approfondimento seminariale (facoltativo)
Il corso Moodle sulla storia delle scritture indiane (in formato e-learning) sarà reso disponibile a tutti gli studenti (frequentanti e non frequentanti) all'interno dello spazio "Materiale didattico". Il corso sarà accessibile nei mesi di dicembre e gennaio.

 

 

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L’esame è orale, della durata approssimativa di 30 minuti.

L'esame si articola in tre domande:

  1. una domanda relativa alla storia politica del subcontinente indiano;
  2. una domanda di ambito culturale in senso ampio, vale a dire concernente la storia religiosa, della letteratura e del pensiero indiani;
  3. una domanda di identificazione iconografica: lo studente dovrà riconoscere le figure e/o l'episodio raffigurati in un'immagine scelta dal docente tra quelle contenute nel volume Induismo, a cura di G. Boccali e C. Pieruccini.

Se lo desidera, lo studente può scegliere l'argomento di una delle prime due domande.

La valutazione si basa innanzitutto sulla solidità della preparazione dello studente, ma verranno tenute in dovuto conto anche la capacità di sintesi e di analisi, la chiarezza espositiva e la padronanza espressiva e di linguaggio specifico. Inoltre, agli studenti (frequentanti e non) è richiesto di impratichirsi con la corretta pronuncia e accentazione dei principali termini sanscriti ricorrenti nel corso, facendo uso del glossario disponibile nello spazio "Materiale didattico". In generale:

  • il conseguimento di una visione organica dei temi trattati nel corso, congiunta alla capacità di una loro analisi critica e all'uso di un linguaggio preciso e appropriato saranno valutati con voti di eccellenza;
  • una conoscenza mnemonica della materia, unita a capacità di sintesi e analisi limitate e all'uso di un linguaggio accettabile ma non sempre preciso, varranno allo studente punteggi di valutazione discreti;
  • una conoscenza incompleta della materia e/o una scarsa capacità di analisi e di sintesi e/o l'uso di un linguaggio impreciso e inadeguato all'esposizione dei temi condurranno a valutazioni di sufficienza;
  • una preparazione lacunosa, la mancanza di familiarità con i materiali bibliografici del corso, l'uso di un linguaggio inappropriato verranno valutati negativamente.

 

 

Strumenti a supporto della didattica

I file multimediali usati nel corso delle lezioni saranno resi disponibili agli studenti: i file meno ingombranti (documenti pdf e presentazioni Power Point) verranno caricati nello spazio "Materiale didattico", mentre verranno forniti gli URL di quelli più ponderosi (file audio e filmati).

Il corso si avvale di un modulo didattico costruito su piattaforma Moodle, impiegato in qualità di modulo seminariale (si veda sopra, "Programma/Contenuti" e "Metodi didattici").

Nel corso delle lezioni gli studenti saranno invitati a partecipare a spazi di interazione in forma di Questioning, che si svolgeranno mediante l'uso dell'ambiente Wooclap (https://www.wooclap.com/).

Le lezioni non saranno registrate.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marco Franceschini