92772 - LABORATORIO DI DOCUMENTAZIONE STORICO-SOCIALE

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Il laboratorio si pone l’obiettivo d’insegnare le basi epistemologiche ed ermeneutiche per la ricerca, la selezione, la catalogazione, la classificazione e la messa a disposizione delle fonti storiche, costruendo e seguendo una metodologia diacronico-tematica al servizio dell’osservazione, della riflessione e dell’analisi sociologica. Al termine del laboratorio lo studente è in grado di reperire, verificare, discriminare, contestualizzare, archiviare le diverse tipologie di fonti e di documentazioni storiche - lavorando in termini trasversali dall’analogico al digitale - nel quadro di un modello interpretativo che consente, da una parte, di riconoscere ed apprezzare l’andamento di un fenomeno nel tempo (peculiarità, persistenze, trasformazioni), e dall’altra di approfondire, estendere e consolidare i propri strumenti di analisi sociale.

Contenuti

Il laboratorio, che introdurrà lo studente ai fondamenti metodologici della ricostruzione storiografica e della manipolazione documentaria, sviluppa un asse tematico diverso per ogni anno accademico, e si articola in tre parti.

La prima si occupa delle basi teoriche e cognitive che presiedono alla ricerca, alla raccolta, alla classificazione e all’archiviazione delle fonti e della documentazione storica: a) corretta impostazione di una ricerca tematica in chiave geo-storica; b) discriminazione tipologica (fonti scritte, mute, orali, iconografiche, audiovisive e multimediali); c) ordinamento qualitativo (fonti primarie, secondarie, terziarie); d) fattori di contestualizzazione e falsificazione (in particolar modo, attraverso i principi dell’anacronismo psicologico e del condizionale controfattuale).

La seconda parte sarà dedicata agli aspetti pratici della raccolta, della salvaguardia, dell’archiviazione e della messa a disposizione delle fonti: dove, e con quali strumenti, andare a ricercare fonti storiche, districandosi tra materiali analogici, data-base digitali e singole pagine sparse per il web; come “salvare” copie digitali dei materiali documentali ed archivistici, impiegando le versioni e i formati adatti; costruire un archivio, ordinato da un catalogo descrittivo e gestito con un motore di ricerca interno, di fonti e documentazione storica.

La terza parte provvederà, infine, a mettere al servizio della riflessione scientifica e dell’attività didattica gli elementi raccolti e catalogati, istruendo gli studenti alla composizione di fonti e documentazione storica in nuove e specifiche unità informativo-concettuali, spendibili per l’analisi e l’attività sociologica.

Testi/Bibliografia

  • Paci M., Sociologia storica e spiegazione causale, Ediesse, Roma, 2019
  • Baldazzi A., Metodologie per la ricerca storica, Gangemi, Roma, 2017
  • Sorcinelli P., Viaggio nella storia sociale, Bruno Mondadori, Milano, 2014
  • Rinzivillo G, Una epistemologia senza storia, Nuova Cultura, Roma, 2013
  • Sewell Jr. W.H., Logiche della storia. Eventi, strutture e cultura, Bruno Mondadori, Milano, 2008
  • Crespi F., Jedlowski P., Rauty R., La sociologia. Contesti storici e modelli culturali, Laterza, Roma-Bari, 2000

Metodi didattici

Il laboratorio lavora in coinvolgimento diretto ed attivo degli studenti, ai quali viene richiesto un continuo sforzo di traduzione pratica, delle nozioni e dei concetti teorici via via introdotti.

Si utilizza una metodologia basata sull’illustrazione di esempi empirici, accompagnati da un progressivo apprendistato fattuale. Durante le esercitazioni viene mantenuta un’atmosfera di dialogo e di confronto critico, volto a consolidare un apprendimento convinto e consapevole.

Il laboratorio prevede la frequenza obbligatoria (per un minimo di 11 lezioni su 15).

Modalità di verifica dell'apprendimento

Gli studenti, divisi in gruppi omogenei, saranno tenuti a collaborare per la costruzione di un’unità documentaria, il cui tema sarà assegnato dal docente nel quadro dell’asse tematico su cui si è imperniato il laboratorio. Alternando ricerche in proprio e lavoro in aula, gli studenti - per conseguire l'idoneità - dovranno dimostrare di aver acquisito la necessaria e sufficiente competenza nell’attingere alle fonti storiche, per impiegarle in un’analisi sociologica fortificata da una prospettiva diacronica e multi-causale.

Strumenti a supporto della didattica

Computers con impianto audio, Hard-disks, Software editing e conversione immagini, Software montaggio video, Videoproiettore, Slides

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Alessandro Martelli