33852 - DIDATTICA DELLA LINGUA E DELLA CULTURA LATINA CON LABORATORIO (1) (LM)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo/la studente/ssa conosce ed è capace di comunicare in modo didatticamente efficace la lingua e la cultura latina. Conosce gli strumenti e le metodologie per l'insegnamento della lingua e della cultura latina.

Contenuti

CORSO MONOGRAFICO
Streghe e fantasmi nella letteratura latina: un percorso tematico sul fantastico antico.
Verrà discussa la possibilità di declinare il concetto moderno di ‘fantastico’ nella cultura letteraria antica; verrà quindi proposto un percorso di lettura finalizzato a mettere a fuoco possibili esempi di 'fantastico' nella letteratura di età imperiale: in particolare in Orazio (Epodi 5 e 17, Satire, 1,8), Virgilio (Ecloghe, 8), Petronio (Satyricon, §§ 62-64,1), Apuleio (Il racconto di Telifrone, met. 2,19-30), Pseudo-Quintiliano (Declamazioni minori, 299 e Declamazioni maggiori, 10,1-8); Plinio il Giovane (Lettere, 7,27,5-11).

LABORATORIO il laboratorio verterà sui seguenti temi

-valutazione della traduzione (lavoro di gruppo guidato dalla docente).

- progettazione di percorsi didattici di tema letterario (questi ultimi a partire dai testi in programma) o linguistico: gli studenti disponibili potranno formare gruppi di lavoro e proporre alla classe esempi di progettazione. Linee guida per questa tipologia di percorso sono pubblicate tra i materiali didattici.

PARTE ISTITUZIONALE
- Il quadro istituzionale: le indicazioni ministeriali
- Elementi di glottodidattica: la traduzione a scuola, la certificazione linguistica del latino, le metodologie didattiche, progettazione di percorsi per l’apprendimento della lingua latina
- Elementi di didattica della letteratura: progettazione di percorsi a partire dai testi del corso monografico.

TESTI LATINI è richiesta la lettura in lingua originale dei testi indicati nel corso monografico; la Satira 1,8 e l'Ecloga 8 devono essere lette in metrica.

PARTE ISTITUZIONALE sono richieste tutte le letture indicate sotto, in Bibliografia;
LETTURE CRITICHE è richiesta la lettura di una delle proposte di lettura indicate sotto, in Bibliografia.


Testi/Bibliografia

TESTI LATINI i testi latini oggetto del corso monografico verranno pubblicati tra i materiali didattici


PARTE ISTITUZIONALE
1) Testo delle Indicazioni Ministeriali (i capitoli relativi all'insegnamento del Latino nei Licei).
2) A. Balbo, Insegnare latino: sentieri di ricerca per una didattica ragionevole, Torino 2007, cap. 4 (i modelli didattici).
3) G. Milanese, John Erskine, i “Great Books” e i classici antichi, in Latina Didaxis XII, Genova 2013, 23-46.
4) I. Torzi, La certificazione delle competenze della lingua
latina: competenze strettamente linguistiche?
, La nuova Secondaria 7, 2017, 49-90.
5) L. Pasetti, Quale traduzione a scuola? Vantaggi e svantaggi di un esercizio ‘difficile’, comunicazione del 24 settembre 2015 nel seminario di studio "Insegnare i Classici - Apprendere competenze", nell'ambito del progetto “Didattica delle Lingue e delle Letterature Classiche”, organizzato da USR del Veneto e AICC, Padova.

Le letture sopraelencate verranno rese disponibili tra i materiali didattici.


LETTURE CRITICHE
1) S. Lazzarin, Il modo fantastico, Roma, Bari, 2000.
2) A. Stramaglia, Fantasmi e loro storie nel mondo greco e latino, in Res inauditae et incredulae. Storie di fantasmi nel mondo greco-latino, Bari 1999,pp. 1-107.
3) L. Cherubini, Strix: la strega nella cultura romana, Torino 2010 (tre capitoli scelta).
4) A. Barchiesi, Ultime difficoltà nella carriera di un poeta giambico: l'epodo XVII, in Atti dei Convegni di Venosa, Napoli, Roma: Novembre 1993, 205-220, con T. Braccini, Amori estremi: Filinnio e le morte innamorato, «Griseldaonline» 12 (2012).
5) C. Schneider, [Quintilien] Le tombeau ensorcelé (Grand Déclamations, 10), Cassino 2013, 1-53.
Ulteriori alternative potranno essere segnalate durante il corso.

Gli studenti non frequentanti e quelli interessati a scegliere il corso come esame singolo sono pregati di contattare la docente in anticipo.


Metodi didattici


Parte del corso utilizzerà il metodo della lezione frontale e interattiva; i laboratori saranno svolti in modalità seminariale, con un coinvolgimento degli studenti nell'attività didattica.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste un colloquio, e prevede una verifica delle seguenti capacità:

- comprendere e far comprendere la struttura grammaticale (fonetica, morfologia, sintassi) dei testi latini in programma (si presuppone un livello intermedio di conoscenza della morfosintassi latina);

- saper produrre una traduzione didatticamente funzionale dei testi ltini latini indicati nel programma;

- discutere criticamente i saggi previsti dal programma, illustrando temi e problemi della didattica del latino nella scuola secondaria;

- inquadrare nel loro contesto storico e letterario i testi esaminati a lezione e riflettere su un possibile impiego didattico.

La valutazione si atterrà alle seguenti indicazioni:

voto insufficiente: carenza delle conoscenze linguistiche di base incapacità di produrre una traduzione e un'interpretazione corrette dei testi in lingua originale. Conseguente incapacità di progettare un'azione didattica efficace.

voto sufficiente: possesso delle conoscenze linguistiche di base; traduzione e interpretazione dei testi prevalentemente corretta, ma condotta con imprecisione e scarsa autonomia. Minime capacità di progettare un'azione didattica in modo autonomo.

voto positivo: possesso di conoscenze linguistiche di livello intermedio; traduzione e interpretazione dei testi pienamente corretta, ma non sempre precisa e autonoma. Buone capacità di progettazione e di riflessione metadidattica.

voto eccellente: possesso di conoscenze linguistiche di livello medio-alto; traduzione e interpretazione dei testi non solo corretta ma condotta con autonomia e precisione. Ottime capacità di elaborare un progetto didattico, non solo efficace ma originale e di riflettere sulla didattica.


 


Strumenti a supporto della didattica

Piattaforma Iol, siti web, eserciziari online.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Lucia Pasetti