88062 - ECOSISTEMI MARINI NATURALI E URBANIZZATI

Scheda insegnamento

  • Docente Laura Airoldi

  • Crediti formativi 6

  • SSD BIO/07

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 15/01/2020 al 07/02/2020

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Città e comunità sostenibili Agire per il clima La vita sott'acqua

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede conoscenze concettuali e pratiche sui principali ecosistemi marini, sia naturali che antropici (ad esempio infrastrutture artificiali), le comunità che li caratterizzano (popolamenti algali, vegetazione barenicola, praterie di fanerogame, reef biogenici e fauna bentonica), e le metodologie di base per la mappatura integrata delle loro caratteristiche biotiche ed abiotiche. Lo studente possiede conoscenze specialistiche sull'ecologia ed il funzionamento di questi sistemi, e su come questi processi si traducano in importanti servizi ecosistemici per l'uomo. In particolare, lo studente è in grado di: i) descrivere lo stato ed il funzionamento dei diversi ecosistemi marini costieri; ii) descrivere le profonde trasformazioni indotte dall'uomo nel corso dei secoli; iii) simulare una ricerca ecologica, attraverso l'acquisizione di dati ecologici nelle comunità marine.

Programma/Contenuti

Le lezioni frontali copriranno una varietà di ecosistemi costieri. Per ciascun ecosistema verranno analizzate:

  • Principali caratteristiche fisico-chimiche
  • Le comunità dominanti, la loro struttura e distribuzione
  • Principali processi ecologici (con approfondimenti da esperimenti particolarmente interessanti)
  • Alterazioni indotte dall'uomo, minacce e principali misure di conservazione

Il corso è articolato come segue

  1. Introduzione
  2. Fondi rocciosi intertidali - approfondimento su esperimenti sulla competizione, ruolo delle interazioni preda-predatore e effetti dei cambiamenti climatici
  3. Fondi rocciosi subtidali focalizzando su popolamenti algali a canopy e popolamenti a coralligeno. Approfondimento su esperimenti su ruolo dei fattori di disturbo, cascate trofiche, ed effetti della sedimentazione
  4. Ambienti di estuario, vegetazione barenicola delle zone umide costiere - approfondimento su esperimenti sul ruolo delle interazioni positive, ed effetti delle alterazioni dei carichi di nutrienti
  5. Praterie di fanerogame marine
  6. Letti di ostriche e altri reef organogenici
  7. Fondi mobili
  8. Habitat artificiali antropici - approfondimento su concetto di novel ecosystem, omogenizzazione biotica, e sul disegno ecosostenibile di infrastrutture marine

Sarà inoltre effettuata la discussione di alcuni lavori attraverso gruppi di discussione e verranno svolte due escursioni didattiche (Parco Delta del Po e Porto di Ravenna)

Testi/Bibliografia

Bertness et al (Editors) 2014 Marine Community Ecology and Conservation. Sinauer Associates Inc. (riferimenti a capitoli 1, 2, 3, 9, 10, 11, 12, 14, 18, 19, 20)

Airoldi & Beck 2007 – Loss, status and trends for coastal marine habitats of Europe. Oceanogr Mar Biol Annu Rev 45: 345-405 

Segnalazioni bibliografiche rilevanti saranno fornite nel corso delle lezioni e utilizzate per gruppi di discussione.

Verrà inoltre fornita copia delle presentazioni powerpoint.

Metodi didattici

Lezioni frontali

Gruppi di discussione

Escursioni didattiche

Modalità di verifica dell'apprendimento

E' previsto 1 appello d'esame scritto (che si svolgerà a fine corso indicativamente a marzo e che comprenderà circa 20 quesiti sia chiusi sia aperti - i quesiti copriranno tutti gli argomenti trattati durante il corso) e 5 appelli d'esame orali. Le date degli appelli saranno pubblicate sul sito almaesami. Gli studenti possono prenotarsi per le prove d'esame esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema online Alma Esami (https://almaesami.unibo.it/almaesami/welcome.htm ).  

Il voto assegnato all’esame potrà essere rifiutato fino ad un massimo di due volte.

Strumenti a supporto della didattica

Il materiale didattico (power point, alcuni articoli) verrà reso disponibile sulla piattaforma di e-learning di ateneo.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Laura Airoldi