00236 - DIRITTO PUBBLICO COMPARATO (A-L)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze

Anno Accademico 2019/2020

Programma/Contenuti

Il corso è articolato in una parte generale e in una parte speciale.
Parte generale: forme di stato e forme di governo; la costituzione e le sue dinamiche (formazione, protezione, variazioni); lo stato di derivazione liberale (governo diretto e indiretto, ripartizione orizzontale e verticale del potere e garanzia dei diritti fondamentali).
Parte speciale I: I diritti riproduttivi nel diritto pubblico comparato
Parte speciale II: I simboli religiosi nello spazio pubblico europeo

Testi/Bibliografia

GIUSEPPE DE VERGOTTINI, Giuseppe de Vergottini, Diritto costituzionale comparato, decima edizione, Padova, Editore Cedam, 2019, ad esclusione delle SOLE pagine 215-231, 325-345, 561-662. Il capitolo sulla comparazione, pur chiamandosi Premessa, è da studiare con la massima attenzione perché contiene gli strumenti metodologici essenziali alla comprensione del resto del programma.

SUSANNA MANCINI, Un affare di donne. L'aborto tra eguale libertà e controllo sociale, Padova, Editore Cedam, 2012

Dispensa sul margine di apprezzamento e i simboli religiosi nella giurisprudenza della corte EDU (su Materiali Online)

Integrazione di tre crediti

SUSANNA MANCINI, Un affare di donne. L'aborto tra eguale libertà e controllo sociale, Padova, Editore Cedam, 2012.

Integrazione di un credito

Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (GC), Lautsi c. Italia

http://issuu.com/duit/docs/duit_-_traduzione_integrale_sentenza_lautsi_c._ita


Metodi didattici

Il corso è semestralizzato nel I semestre e pertanto l'esame può essere sostenuto a partire dal mese di gennaio.

IMPORTANTE:

POSSONO SOSTENERE L'ESAME SOLO GLI STUDENTI CHE RISULTANO IN REGOLA, CHE HANNO SOSTENUTO GLI ESAMI PROPEDEUTICI, CHE HANNO INSERITO IL CORSO NEL PIANO DI STUDI E CHE SI SONO ISCRITTI ALL'ESAME. PER NESSUN MOTIVO E' POSSIBILE SOSTENERE INFORMALMENTE L'ESAME SENZA VERBALIZZARLO.

Tesi di laurea

Le tesi di laurea sono assegnate dopo uno o più colloqui volti a enucleare un tema di interesse dello studente. Si richiede la conoscenza di almeno una lingua straniera perché le tesi non possono essere elaborate con il solo supporto di materiale tradotto in italiano. Per un primo colloquio inteso ad esplorare possibili temi di ricerca per la tesi, si pregano gli studenti di prendere un appuntamento con uno dei collaboratori della cattedra.

Linee guida cui è richiesto ai laureandi di conformarsi sia durante la stesura della tesi che per la presentazione della domanda di laurea:

1. Una volta approvato l'argomento della tesi di laurea da parte della docente, i laureandi sono affidati ad un collaboratore della cattedra, che ha il compito di seguirli nell'elaborazione della tesi. I laureandi devono informare periodicamente il collaboratore sullo stato di avanzamento del lavoro. La consegna della tesi al collaboratore avviene capitolo per capitolo, evitando in tal modo di consegnare il testo completo ai fini della correzione. Le singole parti della tesi possono essere spedite al collaboratore per posta elettronica, o consegnate in copia cartacea durante l'orario di ricevimento previo appuntamento da concordarsi con debito anticipo. Il collaboratore provvederà a correggere i singoli capitoli della tesi e a fornire al laureando ulteriori indicazioni sulle parti del testo da modificare e/o integrare.
La tesi sarà poi consegnata alla docente completa di tutte le sue parti corrette, per il nulla osta definitivo e la successiva consegna in segreteria.

2. I laureandi sono pregati di non presentare domanda di laurea prima di averne ricevuto espressa autorizzazione via mail dalla docente. L'autorizzazione verrà rilasciata solo a coloro che hanno completato e consegnato i tre quarti della tesi. Le domande presentate in assenza di tale autorizzazione verranno automaticamente rigettate.

3. La presentazione di un'eventuale domanda finalizzata alla redazione della tesi di laurea all'estero deve essere concordata con la docente.

4. L'eventuale richiesta di correlazione è possibile solo se strettamente necessaria ai fini dell'elaborazione della tesi e deve essere concordata con la docente.

5. I laureandi sono pregati di rivolgersi alla segreteria studenti per tutte le questioni concernenti il rispetto dei termini di laurea.

LETTERE DI RACCOMANDAZIONE La prof. Mancini scrive lettere di raccomandazione/presentazione ESCLUSIVAMENTE per i propri laureati. Ciò perché nelle lettere di raccomandazione/presentazione il docente deve poter provare di conoscere approfonditamente le qualità accademiche (in particolare di ricerca) dello studente.

USO DELL'EMAIL: Gli studenti sono pregati di usare l'email solo in caso di effettiva necessità ed impossibilità di comunicare diversamente (a lezione o al ricevimento). In particolare, è bene utilizzare l'email per:

  • prendere un appuntamento,
  • comunicare la sopravvenuta impossibilità ad andare ad un appuntamento,
  • chiedere informazioni che non si possono reperire sulla guidaweb

Invece, gli studenti sono pregati di NON scrivere email:

  • per chiedere informazioni sul programma, in quanto la guidaweb è completa e aggiornata;
  • per chiedere se sia possibile sostenere l'esame non in occasione dei regolari appelli e/o senza avere sostenuto gli esami propedeutici e/o quando non si sia in regola con il versamento delle tasse e/ quando l'esame non e' inserito nel piano di studi
  • per chiedere informazioni su piani di studio, propedeuticità, ecc., che sono di competenza della segreteria.

Modalità di verifica dell'apprendimento

A causa dell’emergenza sanitaria, l’esame dovrà essere sostenuto –salvo casi particolari- con modalità scritta, attraverso l’invio di un saggio breve ove allo studente è richiesto di rispondere in modo argomentato e con note bibliografiche a tre quesiti su tre parti diverse del programma. I quesiti si trovano su di un file caricato su IOL di un file denominato “Tracce”. Il file si trova all’interno della sezione denominata “Materiali per esame scritto”.

Ogni gruppo di tre quesiti deve essere composto da un minimo di 2000 sino ad un massimo di 2100 parole (quindi, ad esempio, i tre quesiti di cui si compone la Traccia 1 devono COMPLESSIVAMENTE essere composti da 2000/2100 parole).

Le risposte alle tracce 1 e 2 devono basarsi esclusivamente sul manuale del Prof. de Vergottini e sulle fonti indicate e rese disponibili su IOL mentre la risposta alla traccia 3 esclusivamente sulla monografia della Prof. Mancini e sulle fonti indicate e rese disponibili su IOL. In altre parole, non dovrete fare alcuna ricerca autonoma, ma utilizzare i materiali che sono stati messi a vostra disposizione su IOL per rispondere alle domande. I materiali si trovano in tre sezioni separate, denominate, rispettivamente: Materiali bibliografici per la Traccia 1, 2 e 3.

Per redigere il lavoro dovete seguire scrupolosamente le Istruzioni che troverete caricate con apposito file su IOL, in particolare per quanto concerne le note. Il file Istruzioni si trova nella sezione denominata Materiali per esame scritto

Le risposte alle tre tracce dovranno essere presentate in un unico file, in formato .pdf non scansionato, da caricare su Compilatio.net (piattaforma antiplagio in uso presso l’Unibo), esclusivamente tramite il link reso noto nella sezione “Materiali per esame scritto” IOL (v. Istruzioni). Il file deve essere preceduto da un frontespizio la cui bozza è pure disponibile nella sezione “Materiali per esame scritto” su IOL (v. Cover)

SCADENZE:

Potete consegnare il vostro lavoro eseguendo l’upload tramite il link fornitovi di Compilatio.net entro e non oltre le ore 23.00 di una delle seguenti date:

18 maggio

8 giugno

1 luglio

3 settembre

Il voto verrà reso noto dopo pochi giorni su IOL e comunque in tempo per essere verbalizzato in occasione degli appelli subito successivi (i.e. 25 maggio, 15 giugno, 8 luglio, 10 settembre).

In caso non intendiate verbalizzare il voto conseguito è necessario che mi mandiate una email (cc il Dott. Martinuzzi a.martinuzzi@unibo.it [mailto:a.martinuzzi@unibo.it] ).

In caso vogliate verbalizzare il voto conseguito, dovete ISCRIVERVI all’appello senza inviare alcuna email. Per tutti gli studenti iscritti all’appello che risulteranno aver conseguito un voto, si procederà alla verbalizzazione se non sarà pervenuta alcuna email in senso contrario.

Il voto conseguito con la prova scritta è definitivo, e non richiede il sostenimento anche della prova orale. Gli studenti eventualmente respinti o che hanno rifiutato la valutazione ottenuta avranno due possibilità:

· Presentare un nuovo elaborato in uno dei successivi appelli ed entro le relative scadenze; oppure

· Sostenere l’esame orale in modalità telematica tramite Microsoft Teams

Gli studenti con disabilità o DSA sono naturalmente autorizzati a sostenere l’esame orale in modalità telematica, oppure a scegliere la modalità scritta, se meglio confacente alle loro esigenze. Se qualcuno di voi ha particolari problemi per i quali non ritiene di poter svolgere il lavoro scritto, è pregato di contattarmi per email, per discutere insieme la situazione.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Susanna Mancini

Consulta il sito web di Elena Ferioli