85508 - HISTORY OF NOMADISM

Scheda insegnamento

  • Docente Paolo Ognibene

  • Crediti formativi 6

  • SSD L-OR/13

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Inglese

  • Orario delle lezioni dal 11/11/2019 al 13/12/2019

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Object of this course is the study of nomadic societies and their relations with the sedentary world. The student will be introduced to the main features of the nomadic societies in their historical development. The relations between nomadic and sedentary peoples will be examined in the Eurasian geopolitical space (from the I millennium BC until the Modern age) through some concrete cases: The Scythians and their relations with the Greeks and the Persians, the opposition of Iran and Turan, the Alans between the Caucasus and Europe, up to the Mongolian invasions of Central Asia and Europe in the XIII century. By the end of course unit, the student will be acquainted with the problems of incomprehension between two different models of society and different values, with the problems of communication and the mutual distorted perception between sedentary and nomadic world.

Programma/Contenuti

Principali caratteristiche delle società nomadiche. Il nomadismo nel suo sviluppo storico. Interazione fra popoli nomadi e sedentari.

1. Il nomadismo nell’antichità: Sciti, Sarmati e Massageti. Società e modo di vita scitico. Gli Sciti e l’Iran achemenide; gli Sciti ed i Greci nella regione del Mar Nero; fraintendimenti fra Sciti, Persiani e Greci. La guerra di Dario I contro gli Sciti secondo Erodoto e nelle iscrizioni antico persiane.

2. Il nomadismo nella tarda antichità: gli Alani in Europa. La società degli Alani secondo Ammiano. Gli Alani ed il ciclo arturiano: i cavalieri della tavola rotonda, il Santo Graal e la spada nella roccia.

3. Basso medioevo: i Mongoli. La società mongola del XIII secolo. L’invasione mongola della Corasmia secondo la Storia segreta dei Mongoli. I Mongoli nel Caucaso, Russia ed Est Europa. Dalla battaglia sul fiume Kalka a Kulikovo. L’invasione della Cina. Cambiamenti nelle società mongola e cinese durante la dinastia Yuan.

Successivi sviluppi del nomadismo. I nomadi nel mondo contemporaneo. La diffusione del nomadismo oggi e le principali aree interessate.

Testi/Bibliografia

Ehlers, E. (2011), “Nomadism”. Encyclopaedia Iranica(http://www.iranicaonline.org/articles/nomadism)

Harmatta, J. (ed.) (1994), History of Civilizations of Central Asia. II: The Development of Sedentary and Nomadic Civilizations. Paris.

Krader, L. (1963), Social Organization of the Mongol-Tukic Pastoral Nomads. The Hague.

Kradin, N. (2002), “Nomadism, Evolution and World-System. Pastoral Societies in Theories of Historical Development”. Journal of World-System Research, 8: 368-388.

Kradin, N. (2006), “Cultural Complexity of Pastoral Nomads”. World Cultures, 15, pp. 171-189.

Ognibene, P. (2017) “Scythian, Persian and Greek Misunderstandings”.Estudios Iranios y Turanios. Homenaje a Helmut Humbach en su 95° aniversario. 3. pp. 119-128.

Panaino, A. – Gallo, N. – Martelli, F. – Ognibene, P. (a cura di) (2009),Migrazioni, nomadismo e politiche di cooperazione internazionale. Milano.

Riasanovsky, V.A. (1965) Custumary Law of the Nomadic Tribes of Siberia. The Hague.

La bibliografia deve essere concordata prima dell'esame.

Metodi didattici

Lezioni frontali condotte con l'ausilio di materiale didattico per gli studenti

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’esame consiste in una discussione sui principali argomenti trattati a lezione. Una buona comprensione degli argomenti trattati con una terminologia appropriata e capacità di analisi critica = voti di eccellenza

Conoscenza mnemonica della materia, terminologia appropriata, senza capacità di analisi critica = valutazione discreta.

Preparazione debole, linguaggio inappropriato, errori o lacune, incapacità di orientarsi nella bibliografia concordata = valutazione negativa.

Strumenti a supporto della didattica

Manuali e video

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Paolo Ognibene