69926 - COMPARATIVE CONSTITUTIONALISM

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

This course's aims are: A) to make students familiar with the basic aspects of contemporary constitutionalism in Western democracies, countries in transition to democracy and beyond, B) to show them that comparative constitutional law gives us a better purchase on our own legal systems and legal cultures; C) to push them to evaluate the foundations of individual legal system; D) to provide them with a critical understanding of the strengths and limits of constitutional law in regulating social and political processes. The course will tackle three main subjects: 1) The definition of constitutionalism, written and unwritten constitutions, models of constitutional adjudication and different approaches to interpretation; 2) The ways in which limitations on governmental powers have been pursued in different constitutional systems; 3) A comparative framework for discussion of fondamental rights such as free expression, privacy, dignity, autonomy, equality and liberty.

Contenuti

Modulo I : la comparazione nel diritto costituzionale, la costituzione e le sue dinamiche, i modelli costituzionali, la separazione dei poteri, federalismo e secessione, il controllo di costituzionalità, ila cittadinanza, i diritti fondamentali degli individui e dei gruppi.

Modulo II: COSTITUZIONALISMO E DEMOCRATIZZAZIONE IN AFRICA E NEL MONDO ARABO

Testi/Bibliografia

I materiali sono disponibili online

Metodi didattici

La frequenza è fondamentale per questo corso, così come la partecipazione alla discussione. Gli studenti dovranno iscriversi al corso entro le prime due settimane di lezione, ed essere preparati per ogni lezione sulla base del materiale assegnato.Sono iscritti automaticamente gli studenti che inseriscono questo corso nel piano didattico.

 

La frequenza è documentata e per risultare frequentanti è necessario avere il 70% delle frequenze.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Studentesse e studenti frequentanti:

Il voto sarà determinato sulla base del risultato dei papers (90%) (le indicazioni sulla struttura dei quali si trovano qui sotto) e della partecipazione in classe (10%). Tutti i papers vengono controllati: i casi di plagio sono sistematicamente sottoposti al Direttore della Scuola. La data di consegna di entrambi i papers e' il 10 dicembre.  Una penalizzazione di 2 punti viene applicata per ogni giorno di ritardo nella consegna. E' poi necessario iscriversi (ma non venire fisicamente)  all'appello di gennaio (o febbraio) per la registrazione.

CHE COSA SUCCEDE SE IL PAPER E' INSUFFICIENTE O SE NON SI E' SODDISFATTI DEL VOTO?

NON SI POSSONO PRESENTARE  NUOVI PAPERS O  VERSIONI CORRETTE DEI PAPERS INSUFFICIENTE.  SI PUO' INVECE SOSTENERE L'ESAME ORALE IN OCCASIONE DI UN APPELLO UFFICIALE (l'esame verte su tutti i materiali distribuiti). SE UNO STUDENTE NON E' PIU' A BOLOGNA, NON C'E' MODO DI SOSTENERE L'ESAME.

CHE COSA SUCCEDE SE SI HA FREQUENTATO E NON SI SONO CONSEGNATI I PAPERS?

SI POSSONO CONSEGNARE I PAPERS UNA SETTIMANA PRIMA DEGLI APPELLI DI GENNAIO E FEBBRAIO E SOSTENERE QUINDI L'ESAME ORALE (su tutti i materiali distribuiti)

Studentesse e studenti non frequentanti:

La frequenza e' di fondamentale importanza per questo corso. Nel caso di studentesse/studenti non frequentanti, rimane invariato il requisito di presentare i due papers con le stesse caratteristiche stabilite per gli studenti frequentanti. Inoltre le studentesse/gli studenti che non hanno frequentato dovranno sostenere un esame orale su tutto il programma, studiando quindi integralmente il syllabus dell'anno corrispondente a quello di corso.

IMPORTANTE:

IL PAPER

Il primo paper consta di circa 3500 parole, il secondo di circa 2000 (con tolleranza del 10% in eccesso o difetto), incluse le note ma non la bibliografia.

Si potrà scegliere tra tre titoli, che saranno comunicati all'inizio di ottobre. I tre titoli per il primo paper sono pertinenti al Modulo I, i tre titoli per il secondo paper al Modulo II. Il paper deve essere diviso in Sezioni, ognuna con un titolo, e iniziare con una Introduzione. Il paper non è una giustapposizione di sentenze e/o leggi, e deve avere natura analitica. Potete certamente esprimere la vostra opinione, a patto che scaturisca da un'analisi accurata e da una bibliografia solida. Non è accettabile che un paper si limiti a fornire la descrizione della regolamentazione di una determinata materia in diversi ordinamenti (es: le quote rosa in Italia e Germania, con descrizione delle leggi rilevanti in questa materia nei due ordinamenti), e deve piuttosto contenere una fruttuosa comparazione delle ratio delle diverse regolamentazioni, e dei diversi approcci giurisprudenziali.

I paper si devono basare su libri, articoli in riviste giuridiche, leggi, norme costituzionali e sentenze (MAI su Wikipedia). Per effettuare la ricerca, andate in biblioteca e se avete difficoltà prendete un appuntamento con un/a bibliotecario/a, che vi insegnerà ad usare i database. Il primo paper deve  contare almeno su 15 titoli bibliografici, il secondo su almeno 10.

I papers devono essere scritti in Inglese e lo spelling può essere americano o britannico, basta che sia coerente. L'Inglese deve essere corretto, chiaro ed idiomatico. Se l'Inglese è incomprensibile, il paper è insufficiente.

I papers devono includere alla fine una bibliografia ed essere corredati di note a pie' di pagina. Se le note e/o la bibliografia non ci sono, il paper è automaticamente insufficiente. Qui sotto vi mostro come si cita secondo il Chigago Manual of Style. Dovete seguire queste indicazioni con la massima precisione (oppure usare un diverso sistema di citazione es. Oxford, a patto che siate coerenti, nel senso di utilizzare sempre lo stesso). Il voto è determinato in larga misura sulla base dell'accuratezza delle citazioni.

Come si cita:

Nelle note a piè di pagina :

Libri:

(fino a due autori): Liam P. Unwin and Joseph Galloway, Peace in Ireland(Boston: Stronghope Press, 1990), 193.

(più di tre autori): Charlotte Marcus et al., Investigation into the Phenomenon of Limited-FieldCriticism (Boston: Broadview Press, 1990), 163-165.

(curatele): Anthony B. Tortelli, ed., Sociology Approaching the Twenty- first Century (Los Angles: Peter and Sons, 1991).

Articoli di riviste:

Cartright C. Bellworthy, “Reform of Congressional Remuneration,” Political Review 7 , no. 6 (1990): 93-94.

Nella bibliografia:

Libri:

(fino a due autori): Unwin, Liam P., and Joseph Galloway. Peace in Ireland. Boston: Stronghope Press, 1990.

(più di tre autori): Marcus, Charlotte, Jerome Waterman, Thomas Gomez, and Elizabeth DeLor. Investigations into the Phenomenon of Limited-Field Criticism . Boston: Broadview Press, 1990

(curatele): Tortelli, Anthony B., ed. Sociology Approaching the Twenty-fi rst Century . Los Angeles: Peter and Sons, 1991.

Articoli di riviste:

Bellworthy, Cartright C. “Reform of Congressional Remuneration.” Political Review 7, no. 6 (1990): 87-101.

Se volete ulteriori precisazioni consultate il Chicago Manual of Style online <http://www.chicagomanualofstyle.org/tools_citationguide.html>

Strumenti a supporto della didattica

I materiali a supporto della didattica saranno reperibili su Insegnamenti Online

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Susanna Mancini

Consulta il sito web di Francesco Biagi

Consulta il sito web di Francesco Biagi